63.410.041
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LAGARDE (PRESIDENTE FMI) INCRIMINATA IN FRANCIA PER FRODE (400 MILIONI A TAPIE QUANDO LEI ERA MINISTRO DELLE FINANZE)

mercoledì 27 agosto 2014

La vicenda Tapie-Credit Lyonnais che torna oggi agli onori della cronaca e che coinvolge la presidente del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde attraversa la storia politica, economica e giudiziaria della Francia per oltre un ventennio. Protagonista e' appunto Bernard Tapie, gia' patron dell'Olympique Marsiglia campione d'Europa, deputato socialista, uomo vicino a Francoise Mitterand che lo volle ministro agli inizi degli anni '90, convertito al 'sarkozysmo' nel decennio successivo, una delle figure piu' controverse della scena politico-imprenditoriale d'Oltralpe.

L'affaire inizia nel 1991, quando Tapie compra la quota di maggioranza, l'80%, del prestigioso marchio Adidas facendosi finanziare dall'istituto francese Credit Lyonnais, banca partecipata dallo Stato francese. Passano meno di due anni e Tapie decide di vendere, affida il mandato alla Societe' de Banque Occidentale, filiale del Credit Lyonnais che mette sul mercato Adidas per conto di Tapie. Ma un anno piu' tardi lo stesso Tapie contesta l'operazione e si rivolge alla magistratura. Si scoprira' in seguito che l'istituto lionese aveva venduto e ricomprato parte delle quote di Adidas attraverso un'operazione condotta da societa' con sede in un paradiso fiscale, lucrandoci su alcuni milioni di franchi. Nel frattempo, e' il 1995, il Credit fallisce e viene creata una struttura incaricata della liquidazione delle passivita' della banca francese.

La battaglia legale inizia ufficialmente nel 1996 e ci vogliono ben nove anni prima che una prima sentenza venga emessa: la Corte d'Appello di Parigi decide che Tapie deve essere risarcito per danni e l'ex patron dell'Olympique ottiene 135 milioni di euro. Ma l'anno successivo la Corte di Cassazione ribalta la sentenza, finche' nel 2007 Tapie chiede di affidare l'affaire' a un collegio arbitrale privato. La richiesta dell'imprenditore ottiene il benestare del Tesoro francese, all'epoca guidato dalla Lagarde, ministro nel governo di Francoise Fillon, mentre all'Eliseo siede Nicolas Sarkozy. E' in questo passaggio che che la posizione della Lagarde viene contestata, perche' in molti si chiedono il motivo per cui l'attuale presidente del Fondo Monetario decida di affidare la questione a un arbitrato, come chiesto da Tapie, anziche' consentire alla giustizia ordinaria di fare il suo corso.

Il collegio da' ragione all'uomo d'affari e il 'marsigliese' ottiene un risarcimento di circa 400 milioni di euro. Socialisti e centristi insorgono, chiedono alla Lagarde di presentare un ricorso contro la decisione arbitrale. Ma la Lagarde si rifiuta di farlo. Nel maggio del 2011 la Corte di Cassazione apre un'indagine sull'attuale numero uno del Fmi, con la pesante ipotesi di reato di abuso d'ufficio. Secondo il procuratore generale Jean Louis Nadal, l'attuale presidente del Fondo avrebbe favorito la decisione arbitrale a favore dell'uomo d'affari francese. La Lagarde viene convocata e interrogata anche di recente, nel maggio scorso, dalla Corte di giustizia della Repubblica, una sorta di tribunale dei ministri cui spetta di verificare se i membri dell'esecutivo abbiano commesso crimini o reati nell'esercizio delle loro funzioni.

La Corte decide pero' di non indagarla ma di considerarla 'testimone assistito', "una posizione - scrive il quotidiano Le Monde - intermedia fra quella del testimone semplice e quella dell'indagato". L'epilogo e' cronaca. Ascoltata martedi' scorso, per la quarta volta per oltre quindici ore, dai magistrati della Corte di giustizia della repubblica, la Lagarde e' ora ufficialmente indagata.


LA LAGARDE (PRESIDENTE FMI) INCRIMINATA IN FRANCIA PER FRODE (400 MILIONI A TAPIE QUANDO LEI ERA MINISTRO DELLE FINANZE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CRISTINE LAGARDE   PRESIDENTE FMI   INCRIMINATA   FRODE GIUSTIZIA   FRANCIA   DIMISSIONI   PARIGI   TAPIE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA FAMIGERATA ''REGOLA'' DEL 3%

PRIMA L'ITALIA / NUOVA SERIE DI INCHIESTE CHE SVELANO LE BUFALE PROPALATE DA UE E BCE: LA

giovedì 20 settembre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di accuse e critiche al governo italiano da parte di oligarchi ue e dei loro lacché nazionali. La cosa non deve sorprendere: il governo gialloverde
Continua
 
GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI POPOLI E ALLE AUTONOMIE''

GOVERNATORE DELLA LOMBARDIA FONTANA: ''BISOGNA CERCARE DI CAMBIARE L'EUROPA: PIU' ATTENZIONE AI

mercoledì 19 settembre 2018
MILANO - Autonomie locali ed Europa è stato il tema al centro del convegno 'A glocal vision for the future of Europe', summit organizzato dall'Ecr , l'European conservatives & reformist
Continua
RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO COMBINATO DA MIO PADRE

RAGAZZA PAKISTANA (CHE VIVE E HA STUDIATO IN ITALIA) CHIEDE AIUTO DAL PAKISTAN: NO AL MATRIMONIO

martedì 18 settembre 2018
MILANO - L'assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, in una nota commenta la notizia di una ragazza pachistana, che ha inviato una lettera alla
Continua
 
NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO VINO MARSALA CINESE

NELLA BLACK LIST DI PRODOTTI CINESI COLPITI DA DAZI VOLUTI DAL PRESIDENTE TRUMP C'E' ANCHE FALSO

martedì 18 settembre 2018
I dazi imposti dal presidente Trump alla Cina fanno emergere la concorrenza sleale, oltre che la pessima qualità dei prodotti, messa in atto dal gigante asiatico anche ai danni dell'Italia.
Continua
SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA (LIBERO GIA' DOMANI?)

SPACCIATORE DEL BANGLADESH ARRESTATO PER STRADA A ROMA MENTRE VENDE LE TREMENDE PASTIGLIE DI YABA

lunedì 17 settembre 2018
ROMA - Un 31enne del Bangladesh, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Quadraro perché sorpreso in via Labico, pronto a spacciare
Continua
 
QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO PAESI A RICOSTRUIRLI''

QUEL ''LEGHISTA'' DEL DALAI LAMA: ''L'EUROPA APPARTIENE AGLI EUROPEI, I RIFUGIATI TORNINO NEI LORO

lunedì 17 settembre 2018
LONDRA - L'Europa appartiene agli europei e tutti i rifugiati dovrebbero ritornare ai loro paesi per ricostruirli. Questo e' cio' che pensano tutte le persone di buonsenso, ma la vera sorpresa sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CLAMOROSO / MARCO PANTANI E' STATO UCCISO, NON FU SUICIDIO. LA MAGISTRATURA HA APERTO UN'INCHIESTA (10 ANNI DOPO)

CLAMOROSO / MARCO PANTANI E' STATO UCCISO, NON FU SUICIDIO. LA MAGISTRATURA HA APERTO UN'INCHIESTA
Continua

 
AVVISO DI GARANZIA AL PADRE DI MATTEO RENZI: BANCAROTTA FRAUDOLENTA.

AVVISO DI GARANZIA AL PADRE DI MATTEO RENZI: BANCAROTTA FRAUDOLENTA.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: MANOVRA CORAGGIOSA ED ESPANSIVA. LO CHIEDONO GLI

23 settembre - ''In queste ultime settimane ho avuto modo di fare alcune chiacchierate
Continua

ATTILIO FONTANA: SIAMO IN GRADO DI FARE LE OLIMPIADI 2026 BENE E

22 settembre - ''Noi abbiamo dato la disponibilita' e non abbiamo nessun problema.
Continua

L'OCSE NON DEVE INTROMETTERSI NELLE SCELTE DI UN PAESE SOVRANO QUAL

20 settembre - ''L'Ocse non deve intromettersi nelle scelte di un Paese sovrano che il
Continua
IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO LA STESSA COSA

IN URSS SE NON ERI COMUNISTA ERI ''PAZZO''. GIUDICI FRANCESI FANNO

20 settembre - PARIGI - Marine Le Pen insorge contro la decisione di una giudice, che
Continua

SALVINI: EUROPA NON DEV'ESSERE PROFITTO SPECULAZIONE PRIVILEGI DI

20 settembre - Il presidente francese Emmanuel Macron ''dal gennaio dell'anno scorso ha
Continua

ENNESIMA PRESA PER I FONDELLI DA PARTE DELLA UE SUI ''MIGRANTI''

20 settembre - SALISBURGO - ''L'importante è che ci sia un'ampia partecipazione al
Continua

UNGHERIA: L'ONU DIFFONDE BUGIE SULL'UNGHERIA NON SAREMO MAI UN

19 settembre - GINEVRA - Il ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto ha accusato
Continua

WALL STREET JOURNAL: ''FACEBOOK DA ANNI ACCEDE A INFORMAZIONI

19 settembre - NEW YORK - Si preannuncia uno scandalo enorme, che potrebbe portare il
Continua

COORDINATORE DELLA LEGA NORD SARDEGNA: ATTENTATO PER UCCIDERMI

19 settembre - SASSARI - ''Volevano uccidermi. In giornata presentero' un esposto alla
Continua

MINISTRO DELLA SALUTE GIULIA GRILLO: ''LAVORIAMO PER ABOLIRE IL

19 settembre - ''Stiamo lavorando all'abolizione del superticket (la tassa di 10 euro
Continua
Precedenti »