67.732.287
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LAGARDE (PRESIDENTE FMI) INCRIMINATA IN FRANCIA PER FRODE (400 MILIONI A TAPIE QUANDO LEI ERA MINISTRO DELLE FINANZE)

mercoledì 27 agosto 2014

La vicenda Tapie-Credit Lyonnais che torna oggi agli onori della cronaca e che coinvolge la presidente del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde attraversa la storia politica, economica e giudiziaria della Francia per oltre un ventennio. Protagonista e' appunto Bernard Tapie, gia' patron dell'Olympique Marsiglia campione d'Europa, deputato socialista, uomo vicino a Francoise Mitterand che lo volle ministro agli inizi degli anni '90, convertito al 'sarkozysmo' nel decennio successivo, una delle figure piu' controverse della scena politico-imprenditoriale d'Oltralpe.

L'affaire inizia nel 1991, quando Tapie compra la quota di maggioranza, l'80%, del prestigioso marchio Adidas facendosi finanziare dall'istituto francese Credit Lyonnais, banca partecipata dallo Stato francese. Passano meno di due anni e Tapie decide di vendere, affida il mandato alla Societe' de Banque Occidentale, filiale del Credit Lyonnais che mette sul mercato Adidas per conto di Tapie. Ma un anno piu' tardi lo stesso Tapie contesta l'operazione e si rivolge alla magistratura. Si scoprira' in seguito che l'istituto lionese aveva venduto e ricomprato parte delle quote di Adidas attraverso un'operazione condotta da societa' con sede in un paradiso fiscale, lucrandoci su alcuni milioni di franchi. Nel frattempo, e' il 1995, il Credit fallisce e viene creata una struttura incaricata della liquidazione delle passivita' della banca francese.

La battaglia legale inizia ufficialmente nel 1996 e ci vogliono ben nove anni prima che una prima sentenza venga emessa: la Corte d'Appello di Parigi decide che Tapie deve essere risarcito per danni e l'ex patron dell'Olympique ottiene 135 milioni di euro. Ma l'anno successivo la Corte di Cassazione ribalta la sentenza, finche' nel 2007 Tapie chiede di affidare l'affaire' a un collegio arbitrale privato. La richiesta dell'imprenditore ottiene il benestare del Tesoro francese, all'epoca guidato dalla Lagarde, ministro nel governo di Francoise Fillon, mentre all'Eliseo siede Nicolas Sarkozy. E' in questo passaggio che che la posizione della Lagarde viene contestata, perche' in molti si chiedono il motivo per cui l'attuale presidente del Fondo Monetario decida di affidare la questione a un arbitrato, come chiesto da Tapie, anziche' consentire alla giustizia ordinaria di fare il suo corso.

Il collegio da' ragione all'uomo d'affari e il 'marsigliese' ottiene un risarcimento di circa 400 milioni di euro. Socialisti e centristi insorgono, chiedono alla Lagarde di presentare un ricorso contro la decisione arbitrale. Ma la Lagarde si rifiuta di farlo. Nel maggio del 2011 la Corte di Cassazione apre un'indagine sull'attuale numero uno del Fmi, con la pesante ipotesi di reato di abuso d'ufficio. Secondo il procuratore generale Jean Louis Nadal, l'attuale presidente del Fondo avrebbe favorito la decisione arbitrale a favore dell'uomo d'affari francese. La Lagarde viene convocata e interrogata anche di recente, nel maggio scorso, dalla Corte di giustizia della Repubblica, una sorta di tribunale dei ministri cui spetta di verificare se i membri dell'esecutivo abbiano commesso crimini o reati nell'esercizio delle loro funzioni.

La Corte decide pero' di non indagarla ma di considerarla 'testimone assistito', "una posizione - scrive il quotidiano Le Monde - intermedia fra quella del testimone semplice e quella dell'indagato". L'epilogo e' cronaca. Ascoltata martedi' scorso, per la quarta volta per oltre quindici ore, dai magistrati della Corte di giustizia della repubblica, la Lagarde e' ora ufficialmente indagata.


LA LAGARDE (PRESIDENTE FMI) INCRIMINATA IN FRANCIA PER FRODE (400 MILIONI A TAPIE QUANDO LEI ERA MINISTRO DELLE FINANZE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CRISTINE LAGARDE   PRESIDENTE FMI   INCRIMINATA   FRODE GIUSTIZIA   FRANCIA   DIMISSIONI   PARIGI   TAPIE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CLAMOROSO / MARCO PANTANI E' STATO UCCISO, NON FU SUICIDIO. LA MAGISTRATURA HA APERTO UN'INCHIESTA (10 ANNI DOPO)

CLAMOROSO / MARCO PANTANI E' STATO UCCISO, NON FU SUICIDIO. LA MAGISTRATURA HA APERTO UN'INCHIESTA
Continua

 
AVVISO DI GARANZIA AL PADRE DI MATTEO RENZI: BANCAROTTA FRAUDOLENTA.

AVVISO DI GARANZIA AL PADRE DI MATTEO RENZI: BANCAROTTA FRAUDOLENTA.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »