67.692.327
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

Ci tieni alla tua auto? Allora non accettare il risarcimento in forma specifica

sabato 23 agosto 2014

Sei sicuro che la tua auto sia in buone mani quando la porti dal riparatore?

Sì, lo so, non vorresti che capitasse mai, ma purtroppo può accadere: sei fermo in colonna e il guidatore dietro di te non si accorge in tempo che siete tutti fermi e ti tampona. Hai ragione, quindi non ti preoccupi di nulla, perchè tanto i danni li pagherà la compagnia e sai che il tuo riparatore di fiducia è un tipo in gamba e una volta riparata nessuno noterà la differenza. 

Tutto vero, a meno che nella polizza auto tu non abbia accettato la clausola “risarcimento in forma specifica”.

Cosa significa questa clausola? Che in caso di incidente, tu non potrai far riparare la tua auto dal tuo carrozziere di fiducia, ma sarai costretto a portarla in una carrozzeria convenzionata con la tua compagnia di assicurazione. Certo, quando ti hanno proposto la clausola ti hanno detto che se l’accettavi, ti avrebbero fatto uno sconto sul prezzo della polizza.

Tuttavia, ha senso accettare un piccolo sconto in polizza, se poi la macchina verrà riparata da un carrozziere che non conosci e che è pagato direttamente dalla compagnia di assicurazione, la quale ha, ovviamente, come unico interesse quello di pagare il meno possibile la tua riparazione?

Con il risarcimento in forma diretta tu rinunci ad un diritto fondamentale e basilare: quello di decidere da chi far riparare un tuo bene e soprattutto di delegare tale compito a chi, al contrario tuo, non ha interesse che il bene ti venga restituito in condizioni perfette, ma di spendere il meno possibile poichè per effetto del decreto Bersani, non è la compagnia di chi ti ha fatto il danno, ma la tua a risarcirti, mentre quella di controparte le verserà una cifra a forfait a prescindere dal costo effettivamente sostenuto.

Vediamo un esempio: tu subisci un danno, la compagnia di chi ti ha fatto il danno versa a forfati 1500 euro alla tua, che dovrà pagare il danno al carrozziere. Se la riparazione costa più di 1500 euro, la tua compagnia dovrà aggiungere soldi, ma se costa di meno, ipotesi 1300, i 200 di differenza se li terrà, guadagnandoci.

Ora, secondo te, alle compagnie cosa interesserà di più? Una riparazione a regola d’arte o tenersi in tasca qualche euro?

Fortunatamente, nonostante le compagnie stiano facendo pressioni al riguardo, il risarcimento in forma diretta non è obbligatorio e tu puoi decidere di non voler quella clausola e di decidere di far riparare l’auto da chi vuoi tu.

Sei sicuro che valga la pena risparmiare qualche euro sulla polizza e perdere il diritto di decidere a chi affidare la riparazione della tua auto in caso di incidente?

 

Luca Campolongo

www.sosimprese.info

 

consulenza@sosimprese.info


Ci tieni alla tua auto? Allora non accettare il risarcimento in forma specifica




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
Comparatori online assicurativi? Ahi Ahi Ahi, l'IVASS li boccia

Comparatori online assicurativi? Ahi Ahi Ahi, l'IVASS li boccia

lunedì 24 novembre 2014
L’IVASS, l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni ha pubblicato in questi giorni sul proprio sito www.ivass.it un’indagine sui comparatori online per le polizze assicurative, in
Continua
 
Affideresti la tua vita ad un computer? No? E allora perchè lo fai con le tue polizze?

Affideresti la tua vita ad un computer? No? E allora perchè lo fai con le tue polizze?

giovedì 2 ottobre 2014
Sei sicuro di conoscere bene il mondo delle assicurazioni? Come abbiamo visto nei precedenti articoli esistono clausole, in particolare per le polizze auto, estremamente pericolose dal punto di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'auto ti trasporta, ma a volte devi trasportare lei...

L'auto ti trasporta, ma a volte devi trasportare lei...

 
Sei sicuro? La hit parade delle compagnie più multate del mese

Sei sicuro? La hit parade delle compagnie più multate del mese


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »