64.756.705
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL 75% DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA E' FORTEMENTE CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO (COSI' IL GOVERNO HA RINVIATO)

lunedì 18 agosto 2014

LONDRA - Il presidente della repubblica Giorgio Napolitano non fa che ripetere fino alla nausea che l'euro rappresenta il futuro e chiunque sia contrario alla sua adozione e' uno xenofobo reazionario che va contro il corso della storia.

Ovviamente il presidente Napolitano ha sempre ignorato il fatto che i paesi che ne sono rimasti fuori stanno avendo una crescita economica molto piu' elevata e per sua sfortuna molti paesi dell'Europa dell'est stanno facendo tutto il possibile per mantenere le loro valute. E l'esempio piu' lampante viene dalla Repubblica Ceca.

L'adesione all'Unione Europea obbliga il governo ceco ad adottare la moneta unica ma fino ad ora e' rimasto restio ad abbandonare la corona ceca e per tale motivo cerca sempre di spostare in avanti la data di adozione dell'euro.

Il motivo di questo procastinamento sta nel fatto che il 75% dei cittadini cechi rimane contrario all'adozione dell'euro non solo perche' la sua adozione causerebbe un forte aumento dei prezzi ma anche perche' temono che dovrebbero pagare piu' tasse per partecipare ai vari programmi di salvataggio imposti dalla troika e inoltre sanno molto bene che con l'euro perderebbero la possibilita' di usare strumenti di politica monetaria per stabilizzare l'economia.

Questa avversione per la moneta unica sta creando non pochi problemi sia per il presidente Milos Zeman che per la classe imprenditoriale ceca visto che entrambi vorrebbero adottare l'euro al piu' presto possibile ma chiaramente sanno benissimo che andare contro la maggiornaza dell'elettorato ceco sarebbe un suicidio e probabilmente capiscono pure che nessuno crederebbe alla favola dei vantaggi della moneta unica.

Ad alimentare questo euroscetticismo ci sono anche alcuni esponenti della banca nazionale ceca i quali non hanno nascosto le loro perpressita' riguardo l'ingresso della moneta unica anche se c'e' chi dice che il vero motivo di tale opposizione sta nel fatto che con l'euro la banca centrale ceca perderebbe i suoi poteri di gestione della politica monetaria.

Questo dibattito sara' destinato a continuare a lungo ma quel che e' certo e' che per il momento la Repubblica Ceca rimarra' fuori dall'euro e probabilmente lo rimarra' per sempre con buona pace del presidente Napolitano.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


IL 75% DEI CITTADINI DELLA REPUBBLICA CECA E' FORTEMENTE CONTRARIO ALL'ADOZIONE DELL'EURO (COSI' IL GOVERNO HA RINVIATO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PRAGA   REPUBBLICA CECA   EURO   NO ALL'EURO   75% CONTRARIO   GOVERNO HA RINVIATO   A MAI   NAPOLITANO   ITALIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CINA APPROFITTA DELLE SANZIONI - IDIOTE - ALLA RUSSIA: A TEMPO DI RECORD ORGANIZZA UN GIGANTESCO EXPORT DI ORTOFRUTTA

LA CINA APPROFITTA DELLE SANZIONI - IDIOTE - ALLA RUSSIA: A TEMPO DI RECORD ORGANIZZA UN GIGANTESCO
Continua

 
PUTIN STA METTENDO A PUNTO UN PIANO PER UNA LINEA FERROVIARIA ALTA VELOCITA' MOSCA-ATENE (PER MERCI RUSSE E CINESI)

PUTIN STA METTENDO A PUNTO UN PIANO PER UNA LINEA FERROVIARIA ALTA VELOCITA' MOSCA-ATENE (PER MERCI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!