56.370.866
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PAURA E DELIRIO AL SENATO: ALTRA GIORNATA DI CAOS, GOVERNO IN BILICO, MAGGIORANZA SFALDATA, LEGA & M5S ALL'ATTACCO.

venerdì 1 agosto 2014

Nuova giornata di tensioni a Palazzo Madama dove prosegue l'esame del disegno di legge sulle riforme istituzionali. I gruppi di Lega, M5S e Sel hanno prima abbandonato l'Aula per protesta nei confronti del presidente del Senato Pietro Grasso dopo i tumulti che hanno caratterizzato le sedute di ieri. Successivamente i senatori di M5S e Sel sono rientrati, mentre quelli del Carroccio proseguono nella protesta. Grasso ha aperto i lavori questa mattina deplorando, riferendosi ai fatti di ieri, le "condotte del tutto inaccettabili" contrarie al "decoro perche' minano la dignita'" del Senato. Grasso ha riferito che il Consiglio di presidenza ha "stigmatizzato e censurato" i comportamenti che "non saranno piu' consentiti" di alcuni senatori della Lega. Il presidente ha inoltre spiegato che i senatori questori, dopo aver individuato le responsabilita' dei singoli, procederanno "con l'irrogazione delle piu' gravi sanzioni previste dal Regolamento". E nel ricordare ai gruppi di opposizione il tempo a disposizione per i loro interventi, Grasso ha infine avvisato che "non saranno tollerate piu' interruzioni" anche perche', ha aggiunto, "ho tollerato fin troppo".

Immediate le reazioni di M5S, Lega e Sel. "A queste condizioni non parteciperemo ad alcun voto e non voteremo piu' alcun emendamento", ha dichiarato il capogruppo pentastellato Vito Petrocelli che si e' poi imbavagliato. "La Lega esce dall'Aula", ha detto annunciato il senatore del Carroccio Sergio Divina. E anche Loredana De Petris (Sel), che ha accusato Grasso per il gesto "gravissimo e inaccettabile" di averle tolto la parola come relatrice di minoranza, ha sposato la soluzione dell'abbandono dei lavori dell'Aula precisando che il gruppo rientrera' al momento del voto finale. Anche i senatori ex M5S di Italia Lavori in corso hanno lasciato l'Assemblea. 

Ma critiche a Grasso sono arrivate anche da Vincenzo D'Anna (Gal), Augusto Minzolini (Fi) e Corradino Mineo (Pd). Il senatore democrat Vannino Chiti ha rivolto "un appello a Sel e Lega a rientrare in aula e un appello anche al presidente Grasso perche' si attivi. Altrimenti, non sara' un bel risultato". Sulla stessa lunghezza d'onda il coordinatore Ncd Gaetano Quagliariello: "Vanno ricostruite le condizioni perche' in Aula ci siano tutti i gruppi e ci sia la possibilita' di svolgere discussioni reali e che, alla fine, alla maggioranza sia data la possibilita' di esprimere la propria prevalenza se e' verificata". 

Grasso, che aveva lasciato la presidenza dell'Assemblea alla vicepresidente Valeria Fedeli, e' poi rientrato in Aula annunciando la fine della protesta delle opposizioni: "Ho utilizzato la mia prima assenza dall'Aula - ha spiegato - per venire incontro all'invito che da piu' parti e' venuto affinche' i senatori dell'opposizione rientrassero e vedo con piacere che sono rientrati. Per le riforme costituzionali c'e' bisogno di tutti, naturalmente nei tempi consentiti". In questo clima vanno avanti le votazioni. L'Assemblea sta esaminando gli emendamenti all'articolo 2 del ddl che tratta della composizione e dell'elezione del nuovo Senato. Dopo la bocciatura di un emendamento e' scattato un "canguro" su quasi 1300 proposte di modifica che sono cosi' state tagliate.

Redazione Milano.


PAURA E DELIRIO AL SENATO: ALTRA GIORNATA DI CAOS, GOVERNO IN BILICO, MAGGIORANZA SFALDATA, LEGA & M5S ALL'ATTACCO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

SENATO   CAOS   RIFORME   BLOCCATE   GRASSO   CONTESTATO   M5S   LEGA   OPPOSIZIONI   FRATTURA   PD   CONFLITTO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ISTAT: IL TERZO TRIMESTRE VA MALE COME I PRECEDENTI: L'ITALIA E' IN STAGNAZIONE (COME FRANCIA PORTOGALLO BELGIO OLANDA)

ISTAT: IL TERZO TRIMESTRE VA MALE COME I PRECEDENTI: L'ITALIA E' IN STAGNAZIONE (COME FRANCIA
Continua

 
SONDAGGIO ELEZIONI PRESIDENZIALI IN FRANCIA: SE SI VOTASSE OGGI, MARINE LE PEN VINCEREBBE IL PRIMO TURNO NETTAMENTE.

SONDAGGIO ELEZIONI PRESIDENZIALI IN FRANCIA: SE SI VOTASSE OGGI, MARINE LE PEN VINCEREBBE IL PRIMO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »