64.765.590
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RICATTONE DELL'FMI ALL'UCRAINA (DISTRUTTA): ''SE NON APPROVATE LE RIFORME (PEGGIO DI QUELLE GRECHE) NIENTE SOLDI E ADDIO''

martedì 29 luglio 2014

NEW YORK - Dopo le dimissioni del governo di Arseni Yatseniuk, Il Fondo monetario internazionale ha invitato (leggi: minacciato) l'Ucraina a "mettere in atto fermamente" le riforme decise dal governo.

Lo dice ufficialmente un portavoce dell'istituzione di Washington dopo che il direttore generale Christine Lagarde ha incontrato la governatrice della Banca nazionale ucraina Valerya Gontareva e il ministro degli Esteri Pavlo Klimkin ieri a Washington.

"Le discussioni si sono concentrate sui recenti sviluppi politici in Ucraina e sugli sforzi delle autorità per realizzare il programma di riforme economiche sostenute dall'accordo stand-by con il Fondo" ha detto il portavoce.

Lagarde "ha esortato mettere in atto fermamente le riforme, comprese quella necessarie alla prima revisione prevista dal programma sostenuto dal Fmi".

La caduta del governo, insieme alle nuove difficoltà dell'economia per il perdurare del conflitto in est Ucraina, potrebbe mettere a repentaglio il piano di salvataggio da 17 miliardi di dollari lanciato dall'Fmi, che può concedere le varie tranche del prestito solo se le riforme concordate vengono attuate.

Tutto chiaro? I soldi della UE e dell'Fmi "promessi" all'Ucraina arriveranno solo se l'Ucraina approverà e metterà in atto "riforme" che fanno impallidire per ferocia quelle imposte alla Grecia, e sulla cui approvazione è schiantato il governo, provocando il caos attuale.

In verità, gli ucraini credevano che sarebbe bastato fare il golpe per finire ricoperti di soldi dalla UE, e invece la UE non ha alcuna intenzione e ben che meno l'FMI di farsi rapinare dai golpisti di Kiev. I quali, a loro volta, sanno benissimo che se approvassero le "riforme" volute dall'Europa il popolo ucraino non ci penserebbe neppure un minuto a riprendere in mano fucili e forche. 

L'Ucraina è finita in fondo a un pozzo così profondo che neppure un miracolo ruscirà a farla uscire. 

Redazione Milano. 


RICATTONE DELL'FMI ALL'UCRAINA (DISTRUTTA): ''SE NON APPROVATE LE RIFORME (PEGGIO DI QUELLE GRECHE) NIENTE SOLDI E ADDIO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Ucraina   riforme   diktat   Fmi   Lagarde   governo   caduto   Kiev   disastro   aiuti   ricatto   guerra civile    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
STUDIO BOMBA IN GERMANIA: 44% PER VIETARE IMMIGRAZIONE DI MUSULMANI E IL 50% DEGLI ELETTORI HA IDEE DI DESTRA RADICALE

STUDIO BOMBA IN GERMANIA: 44% PER VIETARE IMMIGRAZIONE DI MUSULMANI E IL 50% DEGLI ELETTORI HA IDEE

mercoledì 7 novembre 2018
Quasi il 40% dei cittadini tedeschi vede con favore la possibilita' di vivere in un sistema autoritario. E' uno dei risultati di uno studio realizzato dall'Universita' di Lipsia in collaborazione con
Continua
INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA 291% MEDIA EUROZONA 266%

INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA

lunedì 5 novembre 2018
Ai lacchè nostrani degli oligarchi ue, il periodo dice decisamente male: lo spread rimane stabilmente entro limiti accettabili; la borsa cresce; le banche italiane superano brillantemente gli
Continua
 
TEMPESTA DI VENTO E PIOGGIA DEL 30 OTTOBRE HA ABBATTUTO IN UN GIORNO GLI ALBERI CHE SAREBBERO STATI TAGLIATI IN UN ANNO

TEMPESTA DI VENTO E PIOGGIA DEL 30 OTTOBRE HA ABBATTUTO IN UN GIORNO GLI ALBERI CHE SAREBBERO STATI

venerdì 2 novembre 2018
La parola giusta, purtroppo, è catastrofe. l forte vento di scirocco, che ha colpito il 30 ottobre tutta l'Italia del Nord con raffiche stimate intorno ai 140 km orari, ha provocato
Continua
SCOPERTO UN PIANO PER UCCIDERE IL NUOVO PRESIDENTE DEL BRASILE, JAIR BOLSONARO CHE INTANTO PREPARA IL SUO NUOVO GOVERNO

SCOPERTO UN PIANO PER UCCIDERE IL NUOVO PRESIDENTE DEL BRASILE, JAIR BOLSONARO CHE INTANTO PREPARA

venerdì 2 novembre 2018
BRASILE - Il generale della riserva Augusto Heleno, futuro ministro della Difesa del governo del presidente eletto Jair Bolsonaro, ha dichiarato oggi che i servizi di intelligence del Brasile hanno
Continua
 
OGGI L'ASSIA AL VOTO: SE STASERA CDU E SPD SCONFITTI DALLA DESTRA, IL GOVERNO MERKEL CADE E NUOVE ELEZIONI IN GERMANIA

OGGI L'ASSIA AL VOTO: SE STASERA CDU E SPD SCONFITTI DALLA DESTRA, IL GOVERNO MERKEL CADE E NUOVE

domenica 28 ottobre 2018
Si tengono oggi in Assia le elezioni per il rinnovo del parlamento del Land, che la stampa tedesca definisce "decisive" per la tenuta dalla Grande coalizione al governo della Germania dal marzo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
UN PILOTA DELL'AVIAZIONE DI KIEV SI ASSUME LA RESPONSABILITA' DELL'ABBATTIMENTO DELL'AEREO MALESE (ADESSO COME FINIRA'?)

UN PILOTA DELL'AVIAZIONE DI KIEV SI ASSUME LA RESPONSABILITA' DELL'ABBATTIMENTO DELL'AEREO MALESE
Continua

 
CAMERON VARA NORME SEVERISSIME CONTRO IMMIGRATI DAI PAESI UE (CHE VANNO A SCROCCO) PER FRENARE ANCHE L'UKIP IN ASCESA!

CAMERON VARA NORME SEVERISSIME CONTRO IMMIGRATI DAI PAESI UE (CHE VANNO A SCROCCO) PER FRENARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!