62.121.423
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONTINUA L'INABISSAMENTO DELLA FRANCIA: CROLLO DEL SETTORE MANIFATTURIERO A LUGLIO, ORA AL PUNTO PIU' BASSO DAL 2012.

giovedì 24 luglio 2014

PARIGI - L'attivita' del settore privato si e' nuovamente contratta in Francia nel mese di luglio, ad un ritmo piu' blando - seppure sempre alto - rispetto al disastroso mese di giugno: lo rendono noto le prime stime "flash", pubblicate oggi, degli indici Markit dei direttori degli acquisti delle aziende.

Lo stop e' accentuato nel settore manifatturiero, la cui produzione e' crollata al punto piu' basso da 15 mesi: l'indice del settore e' sceso a 47,6 contro 48,2 in giugno; una contrazione piu' sensibile di quanto si attendessero gli economisti consultati da Reuters (48,1; quota 50 separa la crescita dalla diminuzione delle attivita').

I manager delle imprese manifatturiere consultati da Markit affermano che i nuovi ordini sono ancora calati, benche' ad un ritmo piu' lento che a giugno: allo stesso tempo i prezzi di vendita dei prodotti finiti sono arretrati per il 27esimo mese consecutivo; mentre i prezzi di acquisto di materie prime e semilavorati hanno proseguito la corsa verso l'alto ad un ritmo sostenuto.

"Nonostante la riduzione dei prezzi di vendita delle imprese" afferma l'economista di Markit Jack Kennedy, "la contrazione degli affari continua in un contesto di domanda debole che esacerba la pressione concorrenziale: i dati sono conformi ad una stagnazione trimestrale del Pil" della Francia.

Da parte sua l'Istituto nazionale francese per le previsioni economiche (Insee) dopo la stagnazione del primo trimestre 2014 prevede un leggero rialzo dello 0,3 per cento per il trimestre aprile-giugno; mentre la Banca di Francia e' piu' cauta e anticipa una crescita limitata allo 0,2. Ma la sostanza non cambia: la Francia è dentro il tunnel della stagnazione per colpa dell'euro a valori di cambio definiti "folli" dal governo e delle politiche economiche della UE, giudicate altrettanto "sbagliate" sia dal governo che dalle opposizioni.

Senza un radicale cambiamento d'indirizzo della BCE e della UE, il 2014 sarà archiviato come uno dei peggiori anni della storia economica di Francia e nulla lascia sperare che il 2015 sarà migliore. 

Redazione Milano


CONTINUA L'INABISSAMENTO DELLA FRANCIA: CROLLO DEL SETTORE MANIFATTURIERO A LUGLIO, ORA AL PUNTO PIU' BASSO DAL 2012.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   PRODUZIONE   CROLLO   A LUGLIO   EURO DA SVALUTARE   PERDITE   INDUSTRIA   COMMERCIO   PARIGI   STAGNAZIONE   PIL    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CENTRO STUDI ECONOMICI DI LOSANNA: ''NUOVO CROLLO DEI MERCATI E COLLASSO DELL'ECONOMIA OCCIDENTALE NELLA PRIMAVERA 2015

CENTRO STUDI ECONOMICI DI LOSANNA: ''NUOVO CROLLO DEI MERCATI E COLLASSO DELL'ECONOMIA OCCIDENTALE
Continua

 
FINANCIAL TIMES SCAGLIA UN SILURO NELLA SALA MACCHINE DEL GOVERNO RENZI: POSTE NON ANDRA' IN BORSA NON LA VUOLE NESSUNO!

FINANCIAL TIMES SCAGLIA UN SILURO NELLA SALA MACCHINE DEL GOVERNO RENZI: POSTE NON ANDRA' IN BORSA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!