46.420.476
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONTINUA L'INABISSAMENTO DELLA FRANCIA: CROLLO DEL SETTORE MANIFATTURIERO A LUGLIO, ORA AL PUNTO PIU' BASSO DAL 2012.

giovedì 24 luglio 2014

PARIGI - L'attivita' del settore privato si e' nuovamente contratta in Francia nel mese di luglio, ad un ritmo piu' blando - seppure sempre alto - rispetto al disastroso mese di giugno: lo rendono noto le prime stime "flash", pubblicate oggi, degli indici Markit dei direttori degli acquisti delle aziende.

Lo stop e' accentuato nel settore manifatturiero, la cui produzione e' crollata al punto piu' basso da 15 mesi: l'indice del settore e' sceso a 47,6 contro 48,2 in giugno; una contrazione piu' sensibile di quanto si attendessero gli economisti consultati da Reuters (48,1; quota 50 separa la crescita dalla diminuzione delle attivita').

I manager delle imprese manifatturiere consultati da Markit affermano che i nuovi ordini sono ancora calati, benche' ad un ritmo piu' lento che a giugno: allo stesso tempo i prezzi di vendita dei prodotti finiti sono arretrati per il 27esimo mese consecutivo; mentre i prezzi di acquisto di materie prime e semilavorati hanno proseguito la corsa verso l'alto ad un ritmo sostenuto.

"Nonostante la riduzione dei prezzi di vendita delle imprese" afferma l'economista di Markit Jack Kennedy, "la contrazione degli affari continua in un contesto di domanda debole che esacerba la pressione concorrenziale: i dati sono conformi ad una stagnazione trimestrale del Pil" della Francia.

Da parte sua l'Istituto nazionale francese per le previsioni economiche (Insee) dopo la stagnazione del primo trimestre 2014 prevede un leggero rialzo dello 0,3 per cento per il trimestre aprile-giugno; mentre la Banca di Francia e' piu' cauta e anticipa una crescita limitata allo 0,2. Ma la sostanza non cambia: la Francia è dentro il tunnel della stagnazione per colpa dell'euro a valori di cambio definiti "folli" dal governo e delle politiche economiche della UE, giudicate altrettanto "sbagliate" sia dal governo che dalle opposizioni.

Senza un radicale cambiamento d'indirizzo della BCE e della UE, il 2014 sarà archiviato come uno dei peggiori anni della storia economica di Francia e nulla lascia sperare che il 2015 sarà migliore. 

Redazione Milano


CONTINUA L'INABISSAMENTO DELLA FRANCIA: CROLLO DEL SETTORE MANIFATTURIERO A LUGLIO, ORA AL PUNTO PIU' BASSO DAL 2012.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   PRODUZIONE   CROLLO   A LUGLIO   EURO DA SVALUTARE   PERDITE   INDUSTRIA   COMMERCIO   PARIGI   STAGNAZIONE   PIL    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CENTRO STUDI ECONOMICI DI LOSANNA: ''NUOVO CROLLO DEI MERCATI E COLLASSO DELL'ECONOMIA OCCIDENTALE NELLA PRIMAVERA 2015

CENTRO STUDI ECONOMICI DI LOSANNA: ''NUOVO CROLLO DEI MERCATI E COLLASSO DELL'ECONOMIA OCCIDENTALE
Continua

 
FINANCIAL TIMES SCAGLIA UN SILURO NELLA SALA MACCHINE DEL GOVERNO RENZI: POSTE NON ANDRA' IN BORSA NON LA VUOLE NESSUNO!

FINANCIAL TIMES SCAGLIA UN SILURO NELLA SALA MACCHINE DEL GOVERNO RENZI: POSTE NON ANDRA' IN BORSA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!