68.149.417
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RIVOLUZIONE RAI / IL DIRETTORE GENERALE GUBITOSI PRESENTA IL ''MODELLO BBC'': DUE SUPER REDAZIONI NELL'ERA DEL DIGITALE.

mercoledì 23 luglio 2014

Due super-redazioni per l'informazione Rai, meno direttori di tg, meno poltrone. E piu' sinergie. E' la Rai modello Bbc contenuta nel piano del direttore generale Luigi Gubitosi, anticipato dall''Espresso', in edicola venerdi', che ne ha diffuso un'anticipazione.

Un piano su cui il dg e' pronto a giocarsi tutto, fino all'addio. Se lo bloccassero, dice infatti, "dovro' prenderne atto".

La rivoluzione, sottolinea Gubitosi, "e' la logica evoluzione del progetto di digitalizzazione e del piano industriale". Il piano "si chiama '15 dicembre'. In quella data nel 1979 nacquero la Tgr e il Tg3 completando l'assetto delle testate. Da quel giorno sono passati 35 anni. C'e' stato un cambiamento politico, sociale, tecnologico, economico, mediatico epocale. Ma noi siamo rimasti legati a quel modello, logico in uno schema senza concorrenza e con il web inesistente. Allora offrire tre visioni era comprensibile. Poi il pluralismo e' diventato lottizzazione e la lottizzazione e' degenerata".

Oggi invece, spiega ancora Gubitosi, con il completamento del passaggio al digitale tutte le redazioni sono diventate totalmente intercambiabili e organizzate con la stessa piattaforma tecnologica". In questo modo si possono sviluppare sinergie e "superare le distinzioni tra differenti testate. E' il modello Bbc. Ma e' anche quello del Gr creato da Livio Zanetti. I marchi dei tre giornali radio sono rimasti identici. Gli ascoltatori credono che non sia cambiato nulla. Invece non e' cosi', non ci sono piu' tre redazioni ma una sola. L'obiettivo del '15 dicembre' e' questo, che il pubblico ritrovi i marchi di sempre dei tg e i visi che sono abituati a vedere".

Unificando le redazioni si eviteranno sovrapposizioni e "si potra' coprire un maggior numero di eventi". La rivoluzione sara' in due fasi, "la prima - dice il dg - si dovra' realizzare tra il 2015 e il 2016. Prevede la nascita di due newsroom. La numero 1 sara' composta dall'accorpamento di Tg1, Tg2 piu' Rai Parlamento. La 2 sara' formata da Tg3 piu' Rai News piu' Tgr e Ciss, meteo e Web. Newsroom 1 sara' generalista e avra' anche un canale istituzionale. Newsroom 2 portera' un'evoluzione dell'all news integrando offerta nazionale, internazionale e locale. Con Newsroom 2 otteniamo un risparmio immediato. Rai News che doveva sostituire la sua digitalizzazione di prima generazione, ora potra' usare quella di ultima di Rai Tre senza costi aggiuntivi. L'obiettivo e' sfruttare i punti di forza che abbiamo utilizzando un unico standard produttivo. Saranno due grandi accorpamenti ma apparentemente non cambiera' nulla. Nella pratica, i marchi Tg1, Tg2, Tg3 rimarranno. Chi guarda il Tg1 delle 20 continuera' a vedere il logo e i conduttori abituali che sono caratterizzanti. Cosi' il Tg2. Ma le due redazioni saranno state unificate. A differenziare l'offerta saranno i vice direttori, i coordinatori di impaginazione ed editoriali e i conduttori, tutti dissimili da una testata all'altro". Il successo dell'operazione, che sara' affrontata in autunno, implica "la condivisione a livello giornalistico, tecnico e sindacale. Anche perche' bisognera' rivedere una serie di figure professionali". 


RIVOLUZIONE RAI / IL DIRETTORE GENERALE GUBITOSI PRESENTA IL ''MODELLO BBC'': DUE SUPER REDAZIONI NELL'ERA DEL DIGITALE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RAI   GUBITOSI   DIGITALE   SUPER REDAZIONI   REDAZIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ATTACCO FRONTALE ALLA CASA BIANCA: LA CORTE D'APPELLO DI WASHINGTON CONDANNA L'AMMINISTRAZIONE OBAMA (DIMISSIONI?)

ATTACCO FRONTALE ALLA CASA BIANCA: LA CORTE D'APPELLO DI WASHINGTON CONDANNA L'AMMINISTRAZIONE
Continua

 
ZAIA: ''GLI IMMIGRATI CHE ARRIVANO IN VENETO NON SONO PIU' GESTIBILI. SIAMO ALLA REPUBBLICA DELLE BANANE'' (BRAVO!)

ZAIA: ''GLI IMMIGRATI CHE ARRIVANO IN VENETO NON SONO PIU' GESTIBILI. SIAMO ALLA REPUBBLICA DELLE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »