64.876.677
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

KOSOVO: TRAFFICO D'ORGANI UMANI, TRAFFICO DI DROGA (EROINA). DOSSIER CHOC DEL CONSIGLIO D'EUROPA CONTRO IL PREMIER THACI

lunedì 21 luglio 2014

KOSOVO - PRISTINA - Il procuratore capo della Task force investigativa speciale dell'Ue (Sitf), Clint Williamson, sara' oggi in Kosovo per un incontro con il premier Hashim Thaci. Secondo il quotidiano "Tribuna", Williamson presentera' al capo dell'esecutivo uscente i risultati delle indagini svolte sul rapporto del Consiglio d'Europa riguardo al traffico di organi umani avvenuto in Kosovo.

Secondo quanto riferito a meta' giugno dal quotidiano kosovaro "Koha Ditore", Williamson ha inviato circa sei mesi fa una richiesta per accedere ai documenti riservati della Nato. Richiesta che, secondo fonti diplomatiche citate dalla stampa locale, sarebbe stata accettata. L'Alleanza atlantica guida in Kosovo la forze militare multinazionale Kfor comandata dal generale italiano Salvatore Farina. Intanto all'Aia sono in corso i preparativi per l'istituzione del cosiddetto Tribunale speciali sul Kosovo. I Paesi Bassi ospiteranno sul loro territorio una corte che, teoricamente, operera' all'interno del quadro legislativo di Pristina. I procuratori e i giudici saranno internazionali, mentre la corte avra' una doppia sede: in Kosovo e in Olanda. 

Secondo il rapporto Marty, durante la guerra del 1998-1999 e negli ultimi dieci anni, il premier kosovaro Thaci avrebbe avuto il "controllo" dello spaccio di eroina. Non e' tutto: alcuni esponenti dell'entourage del primo ministro sarebbero inoltre responsabili di crimini e rapimenti avvenuti lungo il confine con l'Albania dopo la guerra. In particolare, i prigionieri di etnia serba sarebbero stati uccisi con un colpo di pistola alla testa e sottoposti all'espianto dei reni. "Furono rimossi - si legge nel rapporto - organi da alcuni prigionieri in una clinica su territorio albanese, nei pressi di Fushe Kruje, per essere trapiantati all'estero". Thaci sarebbe stato definito da "alcuni circoli dei servizi segreti" come "molto piu' pericoloso di Ramush Haradinaj", ex premier kosovaro e leader del partito Alleanza per il futuro del Kosovo (Aak).

La regia del crimine e' attribuita al "gruppo di Drenica" (dal nome del fiume che attraversa esclusivamente il territorio kosovaro e la regione circostante di Drenica), la fazione dell'Uck facente capo all'attuale premier Thaci. "Un boss criminale", secondo i rapporti dei servizi segreti citati da Marty, inclusi quelli dell'italiana Sismi, oltre che dei servizi segreti di Germania (Bnd), Regno unito (MI6) e Grecia (Eyp). Il rapporto attribuisce poi un ruolo di primaria importanza agli "attori internazionali che scelsero di guardare con gli occhi bendati i crimini di guerra dell'Uck, offrendo invece un premio per raggiungere un certo grado di stabilita' a breve termine", si legge nel rapporto. 

Pesanti responsabilita' vengono attribuite alle missioni della Nato e dell'Onu in Kosovo, rispettivamente Kfor e Unmik, definite "incapaci di gestire l'attuazione della legge, il flusso dei rifugiati e il controllo delle frontiere dopo i bombardamenti della Nato nel 1999". Le fazioni dell'Uck e le frange "che avevano il controllo di aree distinte del Kosovo (villaggi, tratti di strada, a volte anche singoli edifici), sono state in grado di eseguire imprese criminali organizzate", continua Marty. Non viene risparmiata neanche Eulex, la missione dell'Unione europea, che "ha lasciato vane le aspettative (...) di andare oltre gli 'intoccabili', il cui passato piu' che oscuro e' di pubblico dominio". Secondo il deputato svizzero "sono stati fatti molti annunci e promesse, ma i risultati tangibili restano da vedere". 

Redazione Milano. 


KOSOVO: TRAFFICO D'ORGANI UMANI, TRAFFICO DI DROGA (EROINA). DOSSIER CHOC DEL CONSIGLIO D'EUROPA CONTRO IL PREMIER THACI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NELLA MILANO DI PISAPIA TORNANO LE RONDE DI CITTADINI (IMBUFALITI CONTRO IL DEGRADO) MA STAVOLTA IN PIENO CENTRO!

NELLA MILANO DI PISAPIA TORNANO LE RONDE DI CITTADINI (IMBUFALITI CONTRO IL DEGRADO) MA STAVOLTA IN
Continua

 
EMILIO FEDE INTERCETTATO: ''DELL'UTRI E' L'UNICO CHE SA, GUARDA A BERLUSCONI COSA GLI STA MANGIANDO. 70 CONTI ESTERI, HA

EMILIO FEDE INTERCETTATO: ''DELL'UTRI E' L'UNICO CHE SA, GUARDA A BERLUSCONI COSA GLI STA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!