64.853.797
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FRANCESI CHE FUGGONO DALLA FRANCIA E APPRODANO IN SVIZZERA: DA 2 NEL 2012 A 113 NEL 2013 FINO A ''CENTINAIA'' NEL 2014

lunedì 21 luglio 2014

PARIGI - I francesi che vivono in Svizzera e che rinunciano al loro passaporto francese sono sempre più numerosi, a causa della pressione fiscale esercitata dal governo di Parigi. La cifra è raddoppiata fra il 2012 e il 2013.

Sempre più cittadini franco-svizzeri restituiscono il passaporto francese, secondo Claudine Schmid, deputata dei francesi residenti in Svizzera presso l’Assemblea nazionale. Le cifre delle richieste di cancellazione del passaporto francese sono “edificanti”, indica la deputata sul suo sito web.

Dalle 2 richieste del 2011, le richieste di cancellazione sono passate a 113 nel 2013 e nei primi mesi del 2014 il dato sembra si sia alzato ancora in modo incontenibile. La Svizzera è l’unico paese in cui vi è stato un simile aumento.

“Vi sono timori concernenti un progetto del governo di imporre fiscalmente i francesi che vivono all’estero e soprattutto in Svizzera, come stanno facendo gli Stati Uniti con i loro connazionali all’estero – ha dichiarato Claudine Schmid.

In Svizzera vivono 163’000 francesi, di cui la metà ha la doppia nazionalità. La Svizzera è il paese che ospita il maggior numero di francesi residenti all’estero.

In pratica, mentre fino all'anno scorso solo dei singoli - facoltosi - francesi avevano deciso di abbandonare il Paese natio per colpa della folle politica fiscale di Hollande, oggi siamo alla fuga di massa. Tutti gli altri, quelli che restano in Francia, stanno preparandosi alle elezioni politiche e presidenziali, alle quali - c'è da scommetterci - ben difficilmente un socialista potrà vincere. 

Tutta la stampa francese da questo punto di vista è unanime: Marne Le Pen trionferà.

Fonte notizia: rts.ch - che ringraziamo. 


FRANCESI CHE FUGGONO DALLA FRANCIA E APPRODANO IN SVIZZERA: DA 2 NEL 2012 A 113 NEL 2013 FINO A ''CENTINAIA'' NEL 2014


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   HOLLANDE   FRANCESI   FUGA   SVIZZERA   DOPPIO PASSAPORTO   RESIDENTI   POLITICHE FOLLI   FISCALITA' FOLLE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MATTEO RENZI? ''UN PRESTIGIATORE CHE VERRA' FERMATO DA UN FINLANDESE'': DICHIARAZIONE BOMBA DI KATAINEN, COMMISSARIO UE

MATTEO RENZI? ''UN PRESTIGIATORE CHE VERRA' FERMATO DA UN FINLANDESE'': DICHIARAZIONE BOMBA DI
Continua

 
GIURIA AMERICANA CONDANNA COLOSSO DEL TABACCO RJ REYNOLDS A PAGARE 23,6 MILIARDI DI USD ALLA VEDOVA DI UN FUMATORE!

GIURIA AMERICANA CONDANNA COLOSSO DEL TABACCO RJ REYNOLDS A PAGARE 23,6 MILIARDI DI USD ALLA VEDOVA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!