47.381.166
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DICHIARA INSOLVENZA LA QUARTA BANCA DELLA BULGARIA PER DEBITI ''NASCOSTI'' (META' DELLE BANCHE DELL'EST SONO COSI')

venerdì 11 luglio 2014

SOFIA - La quarta banca bulgaara, Corporate commercial bank (CCB), verrà chiusa e i suoi asset andranno alla sua filiale Crédit Agricole Bulgaria, che sarà a sua volta nazionalizzata.

"La licenza della CCB sarà ritirata e sarà lanciata una procedura di insolvenza", ha detto il governatore della Banca centrale (BNB) di Sofia, Ivan Iskrov. La soluzione è stata "accettata" dalla Commissione europea, ha riferito poi in parlamento il ministro delle Finanze Petra Tchobanov.

Gli attivi della CCb a fine maggio erano di 3,7 miliardi di euro, ovvero l'8,4% del settore bancario bulgaro. E un audit condotto sui portafogli dei crediti accordati da questo istituto ora in via di chiusura ha fatto rilevare l'assenza di dossier e dati relativi a 3,5 miliardi di leva (1,8 miliardi di euro) finiti a finanziare imprese nella comunicazionione, tabacco, petrolio e commercio. Tale cifra, non rendicontabile, costituisce il 65% di tutti i crediti elargiti dalla banca e "non è stato possibile stabilire la capacità di questi debitori a rimborsare i finanziamenti ricevuti".

Questo buco nero, probabilmente creato ad arte, chiamerebbe in causa debitori in un modo o nell'altro strettamente legali all'azionista maggioritario della banca, Tsvetan Vassilev.

Secondo gli analisti, i problemi che hanno condotto alla chiusura come unica soluzione derivano da un conflitto tra Vassiliev e Delyan Peevski, deputato e imprenditore nel settore dei media. Entrambi uomini molto influenti in Bulgaria. Negli ultimi giorni di giugno le notizie di una crisi bancaria e di una chiusura imminente della terza e quarta banca del Paese avevano spinto i correntisti a prelevare i propri risparmi. L'Ue ha a quel punto concesso una linea di credito di emergenza di 1,6 mld per le banche in eventuale difficoltà e questo aveva placato gli animi e disperso le code di risparmiatori davanti alle banche.

Oggi, il fallimento della quarta. Si teme anche per la terza, mentre la UE può tranquillamente dati per persi i soldi "prestati" alla Bulgaria, nazione a un passo dall'insolvenza.

Redazione Milano


DICHIARA INSOLVENZA LA QUARTA BANCA DELLA BULGARIA PER DEBITI ''NASCOSTI'' (META' DELLE BANCHE DELL'EST SONO COSI')




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
 
SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI HOLLANDE E SARKOZY

SANDAGGIO IN FRANCIA: IL 46% DEI FRANCESI GIA' ORA NON SI FIDA DI MACRON CHE PARTE PEGGIO DI

venerdì 19 maggio 2017
PARIGI - Contrariamente alla tradizione, il neo presidente Emmanuel Macron ed il suo primo ministro Edouard Philippe non godranno di un periodo di "luna di miele" presso l'opinione pubblica francese:
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GERMANIA: VARATA LEGGE CHE OBBLIGA CORRENTISTI, AZIONISTI E OBBLIGAZIONISTI A ''SALVARE'' BANCHE TEDESCHE IN CRISI (BOOM!)

GERMANIA: VARATA LEGGE CHE OBBLIGA CORRENTISTI, AZIONISTI E OBBLIGAZIONISTI A ''SALVARE'' BANCHE
Continua

 
SPESE ALLEGRE DEL PARTITO DI SARKOZY. SETTANTA MILIONI IN PRANZI CENE VIAGGI ABITI DI LUSSO (MARINE LE PEN PRESIDENTE!)

SPESE ALLEGRE DEL PARTITO DI SARKOZY. SETTANTA MILIONI IN PRANZI CENE VIAGGI ABITI DI LUSSO (MARINE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!