47.337.287
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CROLLO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE A MAGGIO: -1,8% (ISTAT) LA RECESSIONE SI AGGRAVA VIA DALL'EURO O L'ITALIA E' DEFUNTA

giovedì 10 luglio 2014

Giu' la produzione industriale a maggio. L'Istat rileva che l'indice destagionalizzato e' diminuito dell'1,2% rispetto ad aprile, mentre nella media del trimestre marzo-maggio la produzione e' diminuita dello 0,4% rispetto a quello precedente. Corretto per gli effetti di calendario, a maggio 2014 l'indice e' diminuito dell'1,8% su base annua (21 giorni lavorativi contro i 22 di maggio 2013). Solo nella media dei primi cinque mesi dell'anno la produzione e' aumentata dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. A maggio l'indice destagionalizzato presenta una sola variazione congiunturale positiva nel comparto dell'energia (+0,8%); variazioni negative segnano invece i beni strumentali (-1,7%), i beni intermedi e i beni di consumo (entrambi -1,5%).

Su base annua il calo e' di 1,8 punti percentuali. Male comparti elettrico, elettronico e ottico Gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a maggio 2014, un solo aumento tendenziale, per i beni intermedi (+0,5%); diminuiscono invece i beni strumentali (-3,9%), energia (-2,0%) e beni di consumo (-1,7%). I comparti che registrano una crescita tendenziale sono quelli dell'attivita' estrattiva (+3,7%), della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (+2,9%) e delle industrie alimentari, bevande e tabacco (+0,2%). Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-6,5%), delle altre industrie manifatturiere, riparazione e installazione di macchine ed apparecchiature (-4,6%) e della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica ed ottica, apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e orologi (-3,9%). 


CROLLO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE A MAGGIO: -1,8% (ISTAT) LA RECESSIONE SI AGGRAVA VIA DALL'EURO O L'ITALIA E' DEFUNTA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221 AZIENDE OGNI GIORNO

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221

mercoledì 17 maggio 2017
C'è perfino chi riesce a sostenere che siano dati "positivi", ma i numeri sono invece agghiaccianti. Nei primi tre mesi del 2017 proseguono le chiusure aziendali, cioè i fallimenti e le
Continua
 
ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6%

martedì 16 maggio 2017
Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri
Continua
IL GOVERNO SPAGNOLO SCRIVE ALLA UE: L'EURO VA RIFONDATO! EUROBOND E CONTROLLO DEMOCRATICO SULL'ECOFIN O CROLLA TUTTO

IL GOVERNO SPAGNOLO SCRIVE ALLA UE: L'EURO VA RIFONDATO! EUROBOND E CONTROLLO DEMOCRATICO

lunedì 15 maggio 2017
MADRID - Un attacco inaspettato all'euro - che così com'è non va affatto - da parte del governo teoricamente più ossequioso e fedele alle tecnocrazie di Bruxelles e della Bce,
Continua
 
PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA STIGLITZ, OGGI ALLA NORMALE DI PISA: ''ITALIA ESCA DALL'EURO PER POTERE CRESCERE'' (BOOM!)

PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA STIGLITZ, OGGI ALLA NORMALE DI PISA: ''ITALIA ESCA DALL'EURO PER POTERE

giovedì 11 maggio 2017
Se l'Italia non fosse nell'euro "potrebbe implementare politiche per la crescita". A dirlo, non è il solito euroscettico nazionalista ovviamente xenofobo di destra e a tratti se non del tutto
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DATI ORRIPILANTI: IL 36% DELLE FATTURE EMESSE IN ITALIA NON VIENE PAGATO. E IL PRIMO A NON PAGARE E' LO STATO (100 MLD!)

DATI ORRIPILANTI: IL 36% DELLE FATTURE EMESSE IN ITALIA NON VIENE PAGATO. E IL PRIMO A NON PAGARE
Continua

 
NASCE LA ''BANCA MONDIALE'' DEI BRICS (ADDIO FMI & SOCI) CON SEDE A SHANGAI. CINA E RUSSIA ALLA GUIDA (100 MLD DI USD)

NASCE LA ''BANCA MONDIALE'' DEI BRICS (ADDIO FMI & SOCI) CON SEDE A SHANGAI. CINA E RUSSIA ALLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!