64.877.294
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GERMANIA ''BRINDA AL PAREGGIO DEI CONTI PUBBLICI'' (PRIMA VOLTA DAL 1969) MENTRE IL RESTO D'EUROPA E' STRITOLATO DALL'EURO

mercoledì 2 luglio 2014

BERLINO - Il consiglio dei ministri tedeschi ha adottato il progetto di bilancio 2015 del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble, che prevede finanze pubbliche federali in equilibrio, per la prima volta in 46 anni. "Abbiamo raggiunto una tappa cruciale", ha commentato in conferenza stampa a Berlino il ministro Cdu, mentre il portavoce della cancelliera tedesca Angela Merkel ha parlato, in un altro punto con la stampa, di "un successo storico".

Per la prima volta dal 1969, lo Stato federale tedesco non contrarrà nuovi debiti e questo equilibrio sarà preservato fino al 2018, data ultima del piano di medio termine presentato ai ministri. Il volume del bilancio federale dovrebbe salire nel corso di questo periodo da 299,5 miliardi di euro nel 2015 a 329,3 miliardi nel 2018.

Sebbene non sia più destinato ad aumentare, il debito pubblico tedesco è colossale, con più di 2.000 miliardi di euro, che l'anno scorso hanno rappresentato più del 78% del Pil del paese. Il ministro Schaeuble intende far diminuire il tasso sotto il 70% entro il 2017, e sotto il 60%, tetto fissato dal patto di stabilità europeo, in dieci anni. Il bilancio federale è una componente dei conti pubblici della Germania, a fianco dei bilanci di Laender, comuni e delle casse di sicurezza sociale. 


GERMANIA ''BRINDA AL PAREGGIO DEI CONTI PUBBLICI'' (PRIMA VOLTA DAL 1969) MENTRE IL RESTO D'EUROPA E' STRITOLATO DALL'EURO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   GERMANIA   PAREGGIO DEI CONTI   BILANCIO DELLO STATO   TASSE   GOVERNO   VANTAGGI   EURO   TEDESCO   MARCO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua
LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E FRAGILISSIME

LA BUNDESBANK: BOLLA IMMOBILIARE IN GERMANIA IMMOBILI SOPRAVVALUTATI DEL 15-30%, BANCHE ESPOSTE E

giovedì 15 novembre 2018
BERLINO - Si moltiplicano gli allarmi in Germania per la fragilità delle banche tedesche. Oggi, è l'autorevole quotidiano Handelsblatt a criverne in un lungo articolo di prima
Continua
 
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CONTI IN TASCA AGLI OLIGARCHI UE: QUELLA COSA INUTILE DI CATHERINE ASHTON (ESTERI UE) COSTATA 2 MILIONI DI STERLINE!

CONTI IN TASCA AGLI OLIGARCHI UE: QUELLA COSA INUTILE DI CATHERINE ASHTON (ESTERI UE) COSTATA 2
Continua

 
GENIALE / PUTIN FA UN'OFFERTA PER COMPRARE... UN PEZZO DI MORGAN STANLEY! (CHE VOLENTIERI LO VENDE) OBAMA RIDICOLIZZATO.

GENIALE / PUTIN FA UN'OFFERTA PER COMPRARE... UN PEZZO DI MORGAN STANLEY! (CHE VOLENTIERI LO VENDE)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!