71.728.825
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ITALIA HA RATING ''BBB'', INGHILTERRA E STATI UNITI HANNO RATING ''AA+'' MA I BTP RENDONO COME BOND USA E INGLESI (BOLLA!)

lunedì 30 giugno 2014

Il recente allarme della BRI, la Banca dei Regolamenti Internazionali sul rischio dell'esplosione della bolla speculativa legata alla supervalutazione dei titoli azionari e del debito sovrano, trova riscontro in un editoriale pubblicato ancora ad aprile di quest'anno dal quotidiano inglese Times.

Ormai la maggior parte degli analisti è concorde nell'affermare che l'attuale quiete dei mercati finanziari sia semplicemente la vigilia di una nuova e pericolosa tempesta.

Non credete che siamo alla vigilia della tempesta? Bene, ecco allora uno dei segnali più evidenti: quando il rendimento di un titolo di stato considerato vicino al fallimento, come il BTP italiano, presenta un rendimento simile a quello del bond USA o del bond inglese, considerati molto più stabili, risulta evidente che i mercati sono in piena bolla. Il BTP italiano ha un rendimento del 2,73%, il bond USA del 2,54%, quello inglese del 2,65%. Peccato che il rating non sia propriamente identico: gli USA hanno un rating AA+, l'Inghilterra idem e l'Italia un misero BBB (il gradino che precede il giudizio “spazzatura”). Appare chiaro come un mercato normale differenzierebbe in modo netto i rendimenti tra USA, Inghilterra ed Italia, mentre la realtà non è così.

Analoga follia si riscontra con gli indici di borsa, che hanno galoppato ben più della crescita reale delle aziende quotate ed ora presentano un andamento in tutto e per tutto simile a quello della famigerata bolla della “new economy”, quando un'azienda come Tiscali arrivò a capitalizzare più di Fiat (giusto per restare sul mercato italiano).

Com'è possibile questa euforia irrazionale che sta portando i mercati dritti al botto?

Il motivo è uno solo: eccesso di liquidità in mano alle banche.

Gli interventi attuati dalle diverse banche centrali per uscire dalla crisi del 2008 ha fatto sì che generassero un'enorme mole di liquidità, che tuttavia non si è riversata sul settore produttivo, ma è rimasta “attaccata” alle dita di banche e strutture finanziare che li hanno buttati dentro i mercati borsistici.

Anche la BCE ha partecipato al giochino, prestando soldi a tassi irrisori alle banche private (per statuto non può prestarli agli stati come dovrebbe fare una qualsiasi banca centrale), che li hanno usati per speculare sui titoli di stato anziché darli a tassi interessanti alle aziende in crisi.

Come la storia insegna, quando il denaro “non costa” e questo è il caso delle operazioni messe in atto dalle banche centrali, chi lo riceve, lo spende in modo più azzardato tanto, anche in caso di perdita, il costo è irrisorio.

Accade, in sostanza, quello che capiterebbe ad un giocatore al casinò se potesse avere soldi infiniti senza doverli restituire: inizierebbe a fare puntate sempre più azzardate allettato da forti e teorici guadagni.

Questo è quello che hanno fatto le banche in questi ultimi mesi: inebriate dal denaro facile a disposizione, si sono lanciate in speculazioni sempre più azzardate, “pompando” il valore delle azioni in borsa e spostando gli acquisti anche su titoli di stato considerati rischiosi, facendone scendere lo spread ed il rendimento. D'altra parte, se il tasso con cui la BCE ti presta i soldi è quasi negativo, perché non andare ad investire anche sui titoli di un paese morto come l'Italia? Anche uno 0,24% di rendimento in più rispetto ad un titolo sicuro diventa decisamente interessante, se sai che la perdita ti costerà di meno.

Naturalmente, nel breve periodo questo porta a notevoli rialzi e guadagni, ma nel medio (non nel lungo, dove siamo tutti morti, secondo una fulminante battuta di Keynes), questo porta a bolle di notevoli dimensioni ed ai conseguenti scoppi, con forti turbolenze  e ribassi.

In sostanza, questo è il periodo per stare alla larga dai mercati o per uscirne, prima di ritrovarsi col cerino in mano come accaduto in tutte le recenti bolle. E, come insegnano le vecchie volpi dei mercati: i mercati salgono dalle scale, ma scendono dalla tromba.

Quanto ai nostri politici, non è il caso che facciano la ruota del pavone per i bassi rendimenti dei nostri titoli: essi non sono il frutto di un risanamento e di una maggiore credibilità internazionale che non esiste (prova ne sia che l'ex sindaco di Firenze, al di là dei roboanti proclami degni del ventennio, ha detto sì alla cancelliera tedesca su tutta la linea), ma, appunto, di una bolla speculativa la cui esplosione è ogni giorno sempre più imminente e le cui conseguenze sono difficilmente immaginabili per un paese come il nostro in recessione nonostante il resto del mondo sia in crescita.

Le nubi all'orizzonte sono tutt'altro che rassicuranti.

Luca Campolongo

consulenza@sosimprese.info

www.sosimprese.info


L'ITALIA HA RATING ''BBB'', INGHILTERRA E STATI UNITI HANNO RATING ''AA+'' MA I BTP RENDONO COME BOND USA E INGLESI (BOLLA!)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SOSPENDE SCHENGEN E RIPRISTINA I CONTROLLI DEI DOCUMENTI ALLA FRONTIERA CON LA SVEZIA. PERICOLO ISLAMICI.

LA DANIMARCA SOSPENDE SCHENGEN E RIPRISTINA I CONTROLLI DEI DOCUMENTI ALLA FRONTIERA CON LA SVEZIA.

lunedì 14 ottobre 2019
LONDRA - Mentre in Italia la coalizione giallorossa ha iniziato a favorire l'invasione da parte di immigrati del Terzo Mondo, per la maggior parte africani, in Danimarca il governo di sinistra ha
Continua
 
CORAGGIOSO SINDACO DI UN PICCOLO COMUNE IN PROVINCIA DI PADOVA DIFFIDA MINISTRA DELL'INTERNO DALL'INVIARE CLANDESTINI

CORAGGIOSO SINDACO DI UN PICCOLO COMUNE IN PROVINCIA DI PADOVA DIFFIDA MINISTRA DELL'INTERNO

giovedì 10 ottobre 2019
E' probabile che la maggior parte degli italiani non conosca il signor Tiberio Businaro. E' il sindaco di un piccolo comune in provincia di Padova, Carceri. E invece dovrebbero stringersi attorno a
Continua
PARTITI NAZIONALISTI IN DECLINO IN EUROPA? BALLE DELLA STAMPA ITALIANA: IN SVEZIA FINLANDIA E DUE TERZI UE SONO PRIMI

PARTITI NAZIONALISTI IN DECLINO IN EUROPA? BALLE DELLA STAMPA ITALIANA: IN SVEZIA FINLANDIA E DUE

lunedì 7 ottobre 2019
A sentire i giornali di regime i partiti nazionalisti dopo aver raggiunto l'apice del loro successo adesso sono in declino ma ovviamente le cose non stanno affatto cosi' ed e' interessante notare gli
Continua
 
M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E AGGREDITE LE PARTITE IVA

M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E

lunedì 7 ottobre 2019
Il governo camalecontico sta assumendo un colore ben definito: rosso. Per la precisione il rosso del sangue degli italiani, che si troveranno per l’ennesima volta le mani in tasca dal governo
Continua
L'EURO DISTRUGGE L'EUROPA, IL BENESSERE DEI CITTADINI, LE BANCHE (MARK FRIEDERICK E MATTHIAS WEIK, ECONOMISTI)

L'EURO DISTRUGGE L'EUROPA, IL BENESSERE DEI CITTADINI, LE BANCHE (MARK FRIEDERICK E MATTHIAS WEIK,

lunedì 30 settembre 2019
Londra - Nonostante i giornali di regime non facciano che ripetere che l'euro e' stato un grosso successo la realta' e' che la moneta unica e' stata un grosso fallimento e lo dimostra il fatto che
Continua
 
LA LEGA HA PRESENTATO IN CASSAZIONE LA RICHIESTA DI REFERENDUM PER IL MAGGIORITARIO: OTTO REGIONI HANNO VOTATO A FAVORE

LA LEGA HA PRESENTATO IN CASSAZIONE LA RICHIESTA DI REFERENDUM PER IL MAGGIORITARIO: OTTO REGIONI

lunedì 30 settembre 2019
Se quello l'ha chiamato 'Porcellum', questo come lo chiamiamo? "Io lo chiamerei Popolarellum, visto che lo decidera' il popolo". Roberto Calderoli, senatore leghista di lungo corso, grande esperto di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINITI I SOLDI DELLA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA E POLETTI: ''RENZI E PADOAN DICONO: NON SONO PREVISTI NUOVI INTERVENTI''

FINITI I SOLDI DELLA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA E POLETTI: ''RENZI E PADOAN DICONO: NON SONO
Continua

 
''SALVA ITALIA'' DI MONTI (CONFERMATO DA RENZI) HA AMMAZZATO IL PAESE. CON LE LIBERALIZZAZIONI 100.000 POSTI IN MENO

''SALVA ITALIA'' DI MONTI (CONFERMATO DA RENZI) HA AMMAZZATO IL PAESE. CON LE LIBERALIZZAZIONI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IL GOVERNICCHIO CONTE METTE UNA TASSA SULLE PIATTAFORME

17 ottobre - I parlamentari della Lega, Massimo Garavaglia e Jacopo Morrone
Continua

LA GRAN BRETAGNA USCIRA' DALLA UE IL 31 OTTOBRE. PUNTO E BASTA.

17 ottobre - Il Regno Unito ''uscira' dalla Ue interamente il 31 ottobre. L'Irlanda
Continua

SALVINI: A DIFFERENZA DELL'ITALIA VOTO CITTADINI IN GRAN BRETAGNA

17 ottobre - ''Complimenti al premier Johnson e al popolo britannico per l'accordo
Continua

IL PRESIDENTE TRUMP RIFIUTA L'IDEA DI MATTARELLA DI NEGOZIARE SUI

16 ottobre - Secco botta e risposta tra Mattarella e Trump alla casa Bianca
Continua

LEGA PRESENTERA' MOZIONE DI SFIDUCIA A ZINGARETTI IN REGIONE LAZIO.

16 ottobre - ''La maggioranza di Nicola ZINGARETTI non è in grado neanche di
Continua

COTTARELLI: MANOVRA NON ESPANSIVA E NON STIMOLA CRESCITA. PD:

16 ottobre - La manovra di bilancio per il 2020 ''non sara' affatto espansiva'', non
Continua

MATTEO SALVINI: STO BENE, GRAZIE DI CUORE DEI MESSAGGI, HO AVUTO

16 ottobre - ''Amici, volevo ringraziarvi di cuore per tutti i messaggi che mi avete
Continua

PRESIDENTE ORDINE COMMERCIALISTI: DALLA MANOVRA GOVERNO RISCHI PER

16 ottobre - La manovra del governo ''la giudico come la conferma di un momento di
Continua

MALORE, RICOVERATO ALL'OSPEDALE DI TRIESTE. FORZA MATTEO!

16 ottobre - TRIESTE - Il leader della Lega ed ex ministro dell'Interno Matteo
Continua

GIOVANI IMPRENDITORI CONFINDUSTRIA: NELLA MANOVRA NULLA PER

16 ottobre - Nella manovra varata dal Consiglio ei Ministri ''non c'e' nulla per i
Continua

DISASTRO SETTORE AUTO IN ITALIA: VENDITE AGOSTO -9,9% E ORDINI

16 ottobre - Se non è una catastrofe, le somiglia molto. Il principale dei settori
Continua

CONFCOMMERCIO: A SETTEMBRE CONSUMI -0,3% E' IL TERZO CALO

16 ottobre - A settembre 2019 l'indicatore dei Consumi Confcommercio ha consolidato i
Continua

GIORNO DI LUTTO E PREGHIERA PER L'ULTIMO SALUTO AGLI AGENTI UCCISI

16 ottobre - TRIESTE - ''Un giorno di preghiera e lutto oggi per l'ultimo saluto agli
Continua

ALTRI 180 AFRICANI TRASPORTATI A LAMPEDUSA: L'INVASIONE DELL'ITALIA

16 ottobre - ''Le due motovedette classe 300 della Guardia Costiera e l'unità navale
Continua

SONDAGGIO IXE': LEGA CRESCE ANCORA SI CONFERMA 1° PARTITO

16 ottobre - Anche il sondaggio più ''ostile'' a Lega e centrodestra costretto a
Continua

ISTAT: PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIANA IN PICCHIATA -5,2% E

16 ottobre - L'Istat registra ad agosto 2019 una calo del fatturato del 2,2% su base
Continua

LA UE FARA' SANZIONI ALLA TURCHIA? NON SCHERZIAMO, NEANCHE PER IDEA

15 ottobre - BERLINO - Sanzioni Ue alla Turchia? Ma non scherziamo, neppure per
Continua

SONDAGGIO: BALZO DELLA LEGA CHE SALE AL 33,2% BENISSIMO FDI 7,6% E

15 ottobre - Avanzano Lega, Fdi, M5S e Fi, in calo Pd, e Italia viva. Lo rileva il
Continua

COLOSSALE PRESA IN GIRO: PD-M5S ''RIVALUTANO'' PENSIONI DI 6 EURO

15 ottobre - Con la mini rivalutazione delle pensioni che sta studiando il Governo in
Continua

FACEBOOK VA AVANTI A PREPARARE L'ARRIVO DI LIBRA. MOLTO BENE.

15 ottobre - Facebook va avanti con Libra, la sua valuta virtuale che dovrebbe
Continua
Precedenti »