64.908.176
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''ALLEGGERIRE IL PATTO DI STABILITA' (COME VORREBBE RENZI) E CONTRARRE NUOVI DEBITI SAREBBE UN ERRORE ENORME'' (SCHAEUBLE)

martedì 24 giugno 2014

BERLINO - "Alleggerire" il patto di stabilità e contrarre nuovo debito sarebbe per i Paesi europei "il più grave errore che si possa commettere". Lo ha affermato Wolfgang Schaeuble, commentando il punto cruciale del dibattito sulla linea che debba assumere l'Unione Europea.

"Contrarre nuovo debito sarebbe l'errore peggiore che si possa commettere", ha dichiarato il ministro delle Finanze tedesco, in un'intervista all'emittente Inforadio. "Attenersi alle regole che abbiamo stabilito insieme, né più né meno", ha sottolineato il ministro rivolgendosi ai partner di un certo peso della Germania - Francia e Italia in testa - che vorrebbero allentare la stretta delle regole di bilancio europee per poter investire di più e favorire la crescita.

A detta di Schaeuble, l'esempio della Germania - che avrà un bilancio federale in equilibrio il prossimo anno per la prima volta da 45 anni a questa parte - "dimostra che funziona, è possibile" coniugare disciplina di bilancio e crescita economica.

"I nostri partner europei traggono vantaggio dalla nostra situazione economica". Lo ha detto il ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble al Bundestag. "Noi non siamo solo l'ancora della stabilitata' ma anche il motore della crescita" in Europa, ha detto il ministro.

Inoltre, In un articolo pubblicato sul quotidiano Sueddeutsche Zeitung il banchiere scrive che eventuali "dubbi sulla sostenibilità delle finanze pubbliche potrebbero provocare shock enormi per l'unione monetaria". 

I paesi Ue, ha aggiunto Schaeuble riferendosi alla eventualita' che alcune nazioni, tra cui l'Italia e la Francia, possano ottenere piu' tempo per rimettere a posto i loro bilanci, dovrebbero "attenersi alle regole comuni, niente di piu' e niente di meno". La Germania, ha concluso il ministro tedesco, "e' la prova che una politica di bilancio assennata e una continua riduzione del deficit sono le pre-condizioni per una crescita sostenibile". 

Redazione Milano.


''ALLEGGERIRE IL PATTO DI STABILITA' (COME VORREBBE RENZI) E CONTRARRE NUOVI DEBITI SAREBBE UN ERRORE ENORME'' (SCHAEUBLE)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
 
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
 
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua
 
IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI DEMOLITO IN DICEMBRE

IL ''DECRETO GENOVA'' DIVENTA LEGGE, MOLTO PRESTO I LAVORI PER LA RICOSTRUZIONE. PONTE MORANDI

giovedì 15 novembre 2018
ROMA - SENATO - Da oggi, è legge. Con 167 voti favorevoli e 49 contrari il Senato ha approvato il Dl Genova in un clima di grande tensione. Con Forza Italia che ha accusato il ministro delle
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ORBAN: TAGLIO DEL 50% A TASSE SUI REDDITI DELLE PERSONE (16%, ORA) TASSE ALTE A BANCHE ASSICURAZIONI AZIENDE TELEFONICHE

ORBAN: TAGLIO DEL 50% A TASSE SUI REDDITI DELLE PERSONE (16%, ORA) TASSE ALTE A BANCHE
Continua

 
L'AMBASCIATA USA A BERLINO PROMETTE 20.000 DOLLARI A CHI ''PARLERA' BENE DEL (ORRENDO) TRATTATO TRANSATLANTICO USA-UE''

L'AMBASCIATA USA A BERLINO PROMETTE 20.000 DOLLARI A CHI ''PARLERA' BENE DEL (ORRENDO) TRATTATO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!