64.768.218
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''MERKEL VERSUS RENZI PER IL FUTURO DELL'EUROZONA. L'ESITO DIRA' SE L'ITALIA PUO' STARE CON LA GERMANIA NELL'EURO'' (BOOM)

lunedì 23 giugno 2014

LONDRA - "Dietro la grande battaglia per la presidenza della Commissione Europea c'e' un importante dibattito che al momento non ha attirato in modo particolare l'attenzione, o perlomeno non al di fuori dell'Italia e della Germania. Riguarda la richiesta avanzata da Roma per un ripensamento fondamentale delle regole fiscali nell'eurozona. L'inamovibile oggetto dell'ortodossia fiscale di Angela Merkel sta per incontrare la forza irresistibile dell'irrequietezza di Matteo Renzi. Accomodatevi e divertitevi".

Cosi' il Financial Times, in un articolo intitolato "Merkel versus Renzi per il futuro dell'Eurozona", descrive la partita diplomatica che si sta per giocare a Bruxelles. "Il primo luglio il premier italiano assumera' la presidenza di turno dell'Unione. Ha grandi piani. La presidenza semestrale non e' piu' quella che era da quando il Consiglio Europeo, composto da capi di Governo, ha nominato il proprio presidente permanente cinque anni fa, sottolinea il giornale. Ma questo dettaglio - la totale assenza di ruolo esecutivo della presidenza di turno della UE -  non ha fatto desistere Renzi dal lanciare sostanzialmente un'agenda unilaterale. Il cancelliere tedesco ha gia' detto 'Nein', ma i toni sono ancora civili". 

"Tre sono i cambiamenti proposti in modo specifico da Renzi", si legge ancora. "Il primo e' un indebolimento delle regole fiscali. Il secondo e' una modifica del fiscal compact. La terza richiesta riguarda un programma per gli investimenti finanziato congiuntamente". Quello che si annuncia e' un tipo di dibattito di cui "l'Eurozona ha bisogno".

"Il suo esito - conclude Wolfgang Muenchau sul Ft - ci aiutera' a capire se l'Italia ed altri stati membri indebitati possono coesistere all'interno dell'Unione monetaria con la Germania. Continuo ad avere i miei dubbi. Ma la determinazione di Renzi rappresenta tuttavia un importante sviluppo". 


''MERKEL VERSUS RENZI PER IL FUTURO DELL'EUROZONA. L'ESITO DIRA' SE L'ITALIA PUO' STARE CON LA GERMANIA NELL'EURO'' (BOOM)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
 
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
CONFINDUSTRIA ATTACCA LE SANZIONI UE ALLA RUSSIA: 4 MILIARDI DI EURO DI MANCATO EXPORT DANNI GRAVISSIMI ALLE PMI. BASTA!

CONFINDUSTRIA ATTACCA LE SANZIONI UE ALLA RUSSIA: 4 MILIARDI DI EURO DI MANCATO EXPORT DANNI

martedì 6 novembre 2018
La Confindustria scende in campo contro le sanzioni alla Russia: penalizzano le imprese e l'export italiano. Eppure, nonostante le sanzioni il mercato russo "continua a essere strategico" per le
Continua
IN DANIMARCA IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (COME IL PD IN ITALIA) VOTA INSIEME AI NAZIONALISTI E FERMA L'IMMIGRAZIONE

IN DANIMARCA IL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (COME IL PD IN ITALIA) VOTA INSIEME AI NAZIONALISTI E

lunedì 5 novembre 2018
LONDRA - In Italia non passa giorno che i giornali di regime ripetano fino alla nausea che la popolazione invecchia e quindi c'e' bisogno di far arrivare piu' immigrati per coprire i posti lasciati
Continua
 
INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA 291% MEDIA EUROZONA 266%

INCHIESTA SU TUTTO IL DEBITO PUBBLICO (ESPLICITO + IMPLICITO): ITALIA 57% GERMANIA 149% FRANCIA

lunedì 5 novembre 2018
Ai lacchè nostrani degli oligarchi ue, il periodo dice decisamente male: lo spread rimane stabilmente entro limiti accettabili; la borsa cresce; le banche italiane superano brillantemente gli
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SUBPRIME ALL'ITALIANA! MUTUI ''IMPACCHETTATI'' DENTRO DERIVATI RIVENDUTI A IGNARI RISPARMIATORI (DEFINITIVO DISASTRO)

SUBPRIME ALL'ITALIANA! MUTUI ''IMPACCHETTATI'' DENTRO DERIVATI RIVENDUTI A IGNARI RISPARMIATORI
Continua

 
DIBATTITI / IL PIU' AUTOREVOLE GIORNALE TEDESCO DI STAMPO LIBERALE - DIE ZEIT - CAMBIA FRONTE: CON PUTIN CONTRO OBAMA

DIBATTITI / IL PIU' AUTOREVOLE GIORNALE TEDESCO DI STAMPO LIBERALE - DIE ZEIT - CAMBIA FRONTE: CON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!