89.438.527
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SUBPRIME ALL'ITALIANA! MUTUI ''IMPACCHETTATI'' DENTRO DERIVATI RIVENDUTI A IGNARI RISPARMIATORI (DEFINITIVO DISASTRO)

domenica 22 giugno 2014

Si fanno sempre più insistenti le voci di una possibile reintroduzione della penale per estinzione anticipata dei mutui che i clienti dovrebbero versare alle banche qualora decidessero di chiudere in anticipo i mutui contratti.

La motivazione ufficiale è che le banche dovrebbero essere “indennizzate” per i mancati guadagni dovuti al fatto di non incassare gli interessi previsti per l’intera durata contrattuale.

Ammesso che questa fosse la vera motivazione, essa dimostrerebbe comunque un’arroganza senza eguali da parte del sistema bancario che pretende di scaricare sui suoi clienti quello che è da considerare normale rischio d’impresa: come in un casinò dove la roulette è truccata, il banco pretende di vincere sempre.

Vogliamo comunque far notare che un mutuo estinto anticipatamente dal cliente che rimborsa l’intera somma, offre comunque la possibilità alla banca d reimpiegare quelle somme in nuove operazioni di finanziamento, che altrimenti le sarebbero precluse a causa dei vincoli sui rapporti tra impieghi e riserve. In sostanza, quindi non si comprende perché un mutuo estinto anticipatamente debba rappresentare un problema per la banca e, al di là di tutto, perché debba essere scaricato il tutto sul cliente.

La penale per anticipata estinzione del mutuo assume invece un suo significato preciso e preoccupante se prendiamo in considerazione uno studio del professor Lucio Gallino, di cui riportiamo alcune frasi:

“Tra il 2000 ed il 2008 la banche italiane hanno effettuato cartolarizzazioni comportanti la trasformazione in titoli negoziabili e la loro vendita ad uno dei veicoli SIV da loro stesse creati per 347 miliardi di euro. Nel 2009 per altre decine di miliardi (…) Tali cartolarizzazioni sono state effettuate per due scopi: fare uscire i crediti dal bilancio in modo da poter continuare ad erogarne altri, e trasformare in liquidità immediatamente disponibile dei titoli di per sé illiquidi quali sono i mutui.”

Traduzione per i non addetti ai lavori: le banche italiane hanno “impacchettato” in strumenti derivati i mutui dei clienti, rivendendoli sui mercati sotto forma di obbligazioni o di fondi comuni speculativi con un certo interesse e con una data scadenza. Ovviamente, però, se un cliente decide di chiudere in anticipo il proprio mutuo, ecco che il meccanismo si inceppa, perché una parte del “derivato” viene a mancare, e la banca dovrà quindi intervenire per mantenere invariato il prodotto fino alla scadenza. Ovviamente, fin che si tratta di uno o due mutui, poco cambia e poco incide, ma se i mutui estinti anticipatamente iniziano ad essere numerosi, ecco che per le banche, mantenere in piedi gli strumenti derivati in cui li  hanno “impacchettati” potrebbe diventare costoso, quindi meglio scoraggiare l’estinzione anticipata per non disturbare il manovratore.

Avete capito come funziona il giochino? Il signor Rossi stipula un mutuo per acquistare la casa, la banca glielo concede, poi prende il mutuo, lo “vende” ad una sua società costituita in un paradiso fiscale che a sua volta lo venderà sotto forma di obbligazione, polizza index linked o qualche altro strumento finanziario fantasioso a qualche ignaro cliente convinto di aver investito i propri risparmi in modo tranquillo e sicuro.

Oppure, e qui sta l’ulteriore evoluzione del mostruoso giochino, le banche ricomprano dai SIV i derivati, li depositano presso la BCE come collaterale a garanzia e si fanno prestare soldi veri con cui compiere operazioni sui mercati o per acquistare banche semi decotte in giro per il mondo. Già, cari lettori, le banche riescono a trasformare i vostri mutui, ovvero soldi prestati, in nuovi soldi veri attraverso, in definitiva, il vecchio gioco delle tre carte. Ovviamente con il benestare dei governi, non solo italiani, che hanno consentito e consentono la creazione di questi mostri finanziari chiamati strumenti derivati.

Sempre secondo lo studio del professor Lucio Gallino, si stima che a fine 2010, le prime 10 banche italiane avessero crediti fuori bilancio (leggasi cartolarizzazioni di mutui e impieghi vari) per 600 miliardi di euro e che di questi, circa la metà fosse imputabile alla sola Unicredit.

Se la penale per anticipata estinzione dei mutui dovesse tornare ad essere applicata, il significato sarebbe uno solo: le banche stanno tornando a fare tutto quello che facevano prima della grande crisi del credito.

La storia, come sempre, si ripete e chi paga è sempre quello: il popolo dei piccoli risparmiatori, “munto” dal vero, unico, potere forte che esiste su scala planetaria, quello delle grandi banche, che ha potuto aumentare a dismisura la propria forza grazie all’operato di Bill Clinton, Tony Blar, Romano Prodi, Jorge Luis Zapatero e Gerard Shroeder, che nei rispettivi paesi hanno di fatto smontato tutte le normative di controllo sulle banche. Come? Sono tutti esponenti della nuova sinistra, del cosiddetto “ulivo mondiale” tanto caro a Prodi, Veltroni ed al PD tutto, Renzi compreso? Sarà una semplice coincidenza, anche se io, alle coincidenze ho smesso di credere da tempo.

Luca Campolongo

consulenza@sosimprese.info

www.sosimprese.info

Fonte: Lucio Gallino, Il colpo di stato di banche e governi: l’attacco alla democrazia in Europa, Einaudi, 2013


SUBPRIME ALL'ITALIANA! MUTUI ''IMPACCHETTATI'' DENTRO DERIVATI RIVENDUTI A IGNARI RISPARMIATORI (DEFINITIVO DISASTRO)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI RESPONSABILITA' LEGALE PER I DANNI

INCHIESTA / SEGRETATI DALLA UE CONTRATTI D'ACQUISTO DEI VACCINI E NIENTE CLAUSOLE DI

martedì 19 gennaio 2021
Il mistero sui vaccini, o meglio, sul loro prezzo, sui contratti firmati dalla Ue per acquistarli, sulla responsabilità legale in caso di effetti collaterali avversi, anzichè
Continua
 
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
 
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
 
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA LETTERA DI MARCO SABA / SUICIDI BANCARI: ''QUESTA VOLTA TOCCA ALL'AMMINISTRATORE DELEGATO DI BANCA SELLA''

LA LETTERA DI MARCO SABA / SUICIDI BANCARI: ''QUESTA VOLTA TOCCA ALL'AMMINISTRATORE DELEGATO DI
Continua

 
''MERKEL VERSUS RENZI PER IL FUTURO DELL'EUROZONA. L'ESITO DIRA' SE L'ITALIA PUO' STARE CON LA GERMANIA NELL'EURO'' (BOOM)

''MERKEL VERSUS RENZI PER IL FUTURO DELL'EUROZONA. L'ESITO DIRA' SE L'ITALIA PUO' STARE CON LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CIAMPOLILLO, LA TRAGEDIA DI UN SENATORE RIDICOLO

20 gennaio - ''Altro che Conte ter, benvenuti nel governo Ciampolillo I. Ammesso al
Continua

LA RUSSIA CHIEDE ALLA UE LA REGISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID

20 gennaio - MOSCA - Il Fondo russo per gli investimenti diretti (Rdif) ha presentato
Continua

E' UFFICIALE: L'EUROZONA E' IN DEFLAZIONE, LE NAZIONI UE SENZA EURO

20 gennaio - A dicembre 2020, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona si e'
Continua

CONFCOMMERCIO: PIL GENNAIO 2021 -0,8% E -10,7% DA GENNAIO 2020

19 gennaio - Confcommercio stima per gennaio un calo congiunturale del Pil, al netto
Continua

UDC: NO UNANIME ALLA FIDUCIA A CONTE AL SENATO

18 gennaio - ''La segreteria nazionale Udc, che si e' riunita nel pomeriggio, alla
Continua

AL CENTRODESTRA NON FU PERMESSO DA MATTARELLA FORMARE UN GOVERNO DI

18 gennaio - “Governo di minoranza accettabile? No, nel 2018 non fu permesso a
Continua

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua
Precedenti »