64.925.567
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL BIOLOGO CHE HA INDIVIDUATO IL DNA DELL'ASSASSINO DI YARA: ''SIAMO CERTI, E' LUI'' (FAMIGLIA DI YARA: UNO SCONOSCIUTO)

martedì 17 giugno 2014

"L'esito del test del Dna è una certezza". A parlare è Emiliano Giardina, direttore del Laboratorio di genetica forense dell'Università di Roma Tor Vergata e consulente tecnico della Procura di Bergamo, il biologo che per primo ha identificato nel figlio illegittimo di Giuseppe Guerinoni il presunto killer di Yara Gambirasio. "Per la prima volta la genetica interviene per confermare una pista investigativa - aggiunge l'esperto - con in più la difficoltà degli scarsi legami tra la vittima e il presunto colpevole.

La genetica è riuscita ha fornire quindi un'ipotesi complessa e ci ha detto qualcosa che ancora non sapevamo: di chi è il sangue trovato sulla scena del crimine. Un passo decisivo verso la verità". L'esito dei test dei Ris di Parma ha dato un nome e cognome a 'Ignoto 1', l'identificativo a cui era associato il Dna estratto dalle tracce di sangue trovate sugli slip di Yara ormai quattro anni fa. Un fantasma, fino a ieri.

"Gli investigatori e i biologi che hanno seguito questa fase della ricerca - sottolinea Giardina - ci hanno dato un risultato sicuro, quel materiale genetico appartiene al presunto colpevole fermato ieri. Il Dna però non indica delle responsabilità, è molto garantista - precisa l'esperto - Ci dice che questa persona era sul luogo del delitto e che la traccia ematica sui vestiti di Yara appartiene inequivocabilmente a lui"

Secondo Giardina, "negli ultimi anni c'è stata un'evoluzione incredibile delle tecniche di biologia forense e un aumento delle conoscenze della genomica. Serve quindi una iper-specializzazione per chi lavora in questo settore, come ha dimostrato anche il caso di Yara. L'Ordine nazionale dei biologi ha intuito questa trasformazione e - osserva l'esperto - sta puntando sulla formazione e l'informazione dei professionisti e dei giovani neolaureati". La biologia forense è la disciplina che studia i resti umani nell'ambito di indagini dell'autorità giudiziaria, allo scopo di identificarli e di fornire informazioni utili all'accertamento delle circostanze e delle cause della morte e all'individuazione di eventuali responsabili. Accanto a questa disciplina stanno trovando il loro spazio anche l'entomologia forense, che cerca - collaborando con il medico legale durante l'autopsia - attraverso i resti di insetti o altri piccoli organismi, le possibile tracce da seguire in un'indagine. Così come la botanica forense, ovvero l'analisi del polline trovato sul luogo di un omicidio per risalire al luogo di provenienza dell'assassino. 

E intanto, prima notte in carcere per Massimo Giuseppe Bossetti, l'uomo fermato per l'omicidio di Yara Gambirasio. Il presunto assassino della 13enne uccisa il 26 novembre 2010 in provincia di Bergamo, ieri, nel corso dell'interrogatorio nella caserma del comando provinciale di Bergamo ha respinto le accuse e si è avvalso della facoltà di non rispondere. 

Mentre sul fronte della famiglia Gambirasio: "Nessuno sapeva chi fosse fino a ieri". Così Enrico Pellillo, avvocato dei genitori di Yara, toglie ogni dubbio sui legami tra il presunto assassino e la tredicenne uccisa a Brembate di Sopra il 26 novembre 2010. Nessun legame dunque emergerebbe tra la vittima e Massimo Giuseppe Bossetti, il 44enne muratore da ieri sera in carcere con l'accusa di omicidio. Secondo indiscrezioni il presunto assassino sarebbe il nipote biologico (non anagrafico, perchè figlio illegittimo) della donna di servizio della famiglia Gambirasio. "E' un nipote biologico probabilmente inconsapevole di esserlo" precisa il legale.

Rimane però l'incredibile coincidenza. E come si sa, gli investigatori sono poco propensi a credere alle coincidenze.

 


IL BIOLOGO CHE HA INDIVIDUATO IL DNA DELL'ASSASSINO DI YARA: ''SIAMO CERTI, E' LUI'' (FAMIGLIA DI YARA: UNO SCONOSCIUTO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MASSIMO   GIUSEPPE   BOSSETTI   ASSASSINO   YARA   GAMBIRASIO   ESAME   DNA   POLIZIA   CARABINIERI   GIARDINA   BIOLOGO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN BORSA (-50% DA GENNAIO)

DEUTSCHE BANK SOSPETTATA DI AVERE RICICLATO 150 MILIARDI DI DOLLARI DI SOLDI SPORCHI, CROLLA IN

martedì 20 novembre 2018
FRANCOFORTE - Le azioni della Deutsche Bank sono calate bruscamente oggi alla Borsa di Francoforte per i forti timori degli investitori sugli effetti dallo scandalo del riciclaggio di denaro sporco
Continua
 
660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA SANITA' E' DISASTROSA

660.000 INFERMIERI SCENDONO IN PIAZZA IN FRANCIA CONTRO MACRON: DISPREZZA LA NOSTRA PROFESSIONE LA

martedì 20 novembre 2018
PARIGI - Con lo slogan "infermieri dimenticati", decine di migliaia di infermieri in sciopero protestano nelle principali citta' di Francia, denunciando il "disprezzo" del governo e specialmente di
Continua
SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME NORMALE SPAZZATURA

SEQUESTRATA LA NAVE ONG AQUARIUS DI MSF: HA SCARICATO 21 TONNELLATE DI RIFIUTI PERICOLOSISSIMI COME

martedì 20 novembre 2018
CATANIA - I rifiuti pericolosi prodotti dai migranti a bordo delle navi e quelli a rischio infettivo venivano declassati, scaricati nei porti in maniera indifferenziata e poi conferiti in discarica
Continua
 
MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO RIDURLA COME LA GRECIA

MATTEO SALVINI SPIEGA QUALI SONO I VERI NEMICI DELL'ITALIA: ECCO I POTERI FORTI CHE VORREBBERO

lunedì 19 novembre 2018
Milano - Il ministro dell'Interno Matteo Salvini cancella il chiacchiericcio delle false ricostruzioni di certa stampa e fantasiosi cronisti  sulla presunta crisi di governo, ma sa che le sfide
Continua
IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI INTERNAZIONALI FIRMATI FINORA

IL 26 NOVEMBRE SI VOTA IN SVIZZERA: SE VINCE IL ''SI''' SARA' SWISSEXIT DA TUTTI I TRATTATI

lunedì 19 novembre 2018
LONDRA - La Svizzera si sa e' il paese in cui si usano spesso i referendum per dare ai cittadini la possibilita' di esprimere la loro opinione in moltissime materie, un esempio di democrazia diretta
Continua
 
LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI, UN MORTO, 272 FERITI

LA FRANCIA SI RIVOLTA IN PIAZZA CONTRO MACRON, TENTATO L'ASSALTO ALL'ELISEO, 280.000 MANIFESTANTI,

domenica 18 novembre 2018
I 'Gilet gialli' bloccano la Francia, chiedono le dimissioni di Emmanuel Macron e danno vita a una protesta che sfocia in tragedia: un morto e 227, di cui sette gravissimi, in scontri con la polizia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL MOSE PUNTA DELL'ICEBERG: ESISTE UN ''SISTEMA PD'' PER TRUCCARE APPALTI E FINANZIARE IL PARTITO A LIVELLO NAZIONALE.

IL MOSE PUNTA DELL'ICEBERG: ESISTE UN ''SISTEMA PD'' PER TRUCCARE APPALTI E FINANZIARE IL PARTITO A
Continua

 
ULTIME NOVITA' SULLE INDAGINI DELL'OMICIDIO DI YARA: COINCIDENZE SOSPETTE, CELLULARI SPENTI ALLA STESSA ORA, MA NON SOLO

ULTIME NOVITA' SULLE INDAGINI DELL'OMICIDIO DI YARA: COINCIDENZE SOSPETTE, CELLULARI SPENTI ALLA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!