68.634.395
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL MOSE PUNTA DELL'ICEBERG: ESISTE UN ''SISTEMA PD'' PER TRUCCARE APPALTI E FINANZIARE IL PARTITO A LIVELLO NAZIONALE.

lunedì 16 giugno 2014

A poco a poco sta venendo fuori il sistema tangentizio che ha dato origine allo scandalo MOSE. Quello che le malelingue hanno già ribattezzato "sistema PD", visto il massiccio coinvolgimento di numerosi esponenti del Partito democratico veneto.

Per un beffardo e quanto mai velenoso ricorso storico, il bubbone veneziano è esploso proprio in occasione del trentennale della morte di Enrico Berlinguer, uno di quei padri spirituali a cui i dem fanno continuamente riferimento, salvo poi comportarsi in modo diametralmente opposto rispetto al leader del PCI. Alla faccia della questione morale.

Secondo numerose deposizioni e testimonianze raccolte dagli inquirenti - scrive Repubblica -, sulla riva della Laguna si sarebbe costituita una vera e propria cupola atta a truccare gli appalti e i lavori pubblici. L'imprenditore Mauro Scaramauzza già lo scorso novembre così si esprimeva a proposito del sistema, nell'ambito della realizzazione della terza corsia nella tangenziale Mestre-Padova: "L'appalto doveva essere assegnato alla società Sacaim, perché questo permetteva al dottor Brentan di predisporre... di procurare una scorta per il Partito Democratico dell'area veneziana".

Lino Brentan, arrestato nel blitz di dieci giorni fa dalla Guardia di Finanza, è il personaggio chiave di tutta la vicenda. Definito affettuosamente "dottore" da Scaramuzza, anche se lui si racconta come un semplice pensionato di 66 anni. In realtà è molto di più: tanti anni di militanza nel PCI (quando segretario è "quel" Berlinguer), poi nei DS e infine nel PD, con un breve intermezzo nella CGIL. Una vita a sinistra e a contatto con il potere, tanto che il partito, per premiarne la fedeltà, lo piazza in decine di società partecipate, fino a farlo divenire amministratore delegato di Autostrade Venezia Padova. Il tutto, è bene ricordarlo, con un semplice diploma di disegnatore meccanico, scuola fino a 16 anni e via. Viva la meritocrazia e la competenza.

Ebbene, quello che a detta di molti potrebbe apparire come una semplice pedina è in realtà molto di più. "È il mazziere dei soldi", mette a verbale Piergiorgio Baita, l'ex amministratore delegato della Mantovani. "È il perno di un sistema - secondo l'accusa - il "sistema PD" per il finanziamento alla politica". Che va molto al di là dei lavori del MOSE.

Secondo gli inquirenti, infatti, il compito del compagno Lino è quello di raccogliere e smistare tangenti al partito.  È un sistema collaudato e ben funzionante e ha come primario obiettivo quello di sostenere i politici e le campagne elettorali PD in Veneto. Un sostegno, sia chiaro, di natura finanziaria. Ma i soldi come si trovano?

Gli appalti truccati - Il meccanismo messo in piedi dalla cricca - come riporta Il Fatto Quotidiano - è molto raffinato e prevede un complesso sistema di gare truccate, appalti e subappalti gonfiati sulle opere infrastrutturali della regione. Prendiamo, ad esempio, i lavori per la terza corsia dell'autostrada Mestre-Padova.

La gara viene bandita dalla Società Autostrade Venezia Padova, di cui è dominus incontrastato lo stesso Brentan. Il quale riesce a far rinunciare all'appalto la Mantovani di Piergiorgio Baita, azienda vincitrice, con la promessa di garantirle un subappalto dei lavori per la stessa cifra. L'appalto dell'opera va quindi alla seconda classificata, la Saicam di Scaramuzza, anche se l'offerta è incongrua su alcune voci di prezzo e presenta un'anomalia di 92mila euro.

È lo stesso vincitore dell'appalto che spiega il giochino, raccontando di aver versato 65mila euro a Brentan, in modo da creare una "scorta per il Pd veneziano" in vista delle scadenze elettorali del 2007 e del 2009. Soprattutto in vista delle amministrative, in cui è candidato Davide Zoggia, fedelissimo dell'allora segretario nazionale Pierluigi Bersani, oltre ai futuri consiglieri regionali Marchese e Mognato.

Da Scaramuzza giungono altri succulenti dettagli: "I soldi a Brentan li ho consegnati sempre io. Venivano consegnati nell'ufficio che aveva in Autostrada. Verso la fine dell'appalto il dottor Brentan, visti i rapporti che avevamo, mi manifestò tutta la sua, diciamo così, amarezza per la mancata riconoscenza che il partito dimostrò nei suoi confronti dopo che lui gli aveva procurato questo finanziamento. Lì, alla fine dell'appalto, fu estremamente esplicito, nel senso proprio mi disse chiaramente che lui si lamentava perché il partito non gli aveva.. non gli era stato grato di questo finanziamento che lui gli aveva procurato...".

Parole che, se trovassero un riscontro probatorio efficace, scoperchierebbero il grado di capillare corruzione del sistema-appalti costruito dal PD del Veneto. Il MOSE potrebbe essere solo la punta dell'Iceberg.

Articolo scritto da Alessandro Genovesi per it.ibtimes.com - che ringraziamo. 


IL MOSE PUNTA DELL'ICEBERG: ESISTE UN ''SISTEMA PD'' PER TRUCCARE APPALTI E FINANZIARE IL PARTITO A LIVELLO NAZIONALE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MOSE   SISTEMA PD   TRUCCARE APPALTI   FINANZIARE IL PARTITO   BERSANI   RENZI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento

L'ITALIA STA CAMBIANDO PER IL BENE DI TUTTI IL GOVERNO HA DIRITTO DI CONTINUARE ATTACCHI DA OGNI

lunedì 20 maggio 2019
MILANO - La bacchetta magica non esiste, e men che meno in mano a chi governa un Paese. Tuttavia, dopo più di un anno dalle elezioni politiche in Italia che hanno decretato la vittoria della
Continua
 
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
 
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
 
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'UNITA' FINISCE IN LIQUIDAZIONE, MA E' PRONTO A INTERVENIRE UN NUOVO EDITORE (PRESENTE NELL'INCHIESTA CORRUZIONE-EXPO!)

L'UNITA' FINISCE IN LIQUIDAZIONE, MA E' PRONTO A INTERVENIRE UN NUOVO EDITORE (PRESENTE
Continua

 
IL BIOLOGO CHE HA INDIVIDUATO IL DNA DELL'ASSASSINO DI YARA: ''SIAMO CERTI, E' LUI'' (FAMIGLIA DI YARA: UNO SCONOSCIUTO)

IL BIOLOGO CHE HA INDIVIDUATO IL DNA DELL'ASSASSINO DI YARA: ''SIAMO CERTI, E' LUI'' (FAMIGLIA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SONDAGGIO GERMANIA: CALA LA CDU, TRACOLLA L'SPD, BENE AFD E VERDI

20 maggio - BERLINO - flessione, di un punto percentuale rispetto alla scorsa
Continua

PROCESSO AI GENITORI DI MATTEO RENZI PER FATTURE FALSE

20 maggio - FIRENZE - E' ripreso stamani a Firenze il processo per fatture false che
Continua

CREMLINO: NON SAPPIAMO CHI SIA QUESTA SIGNORA SE E' RUSSA O MENO

20 maggio - MOSCA - ''E' una storia che non ha a che fare con noi e non puo' avere a
Continua

SALVINI: ''FOSSE DIPESO DA ME, NON AVREI AUTORIZZATO ALCUN TIPO DI

20 maggio - ''Ho visto che adesso il comandante'' della Sea Watch ''e' indagato per
Continua

SALVINI: ''MAGISTRATURA VUOLE IMPORRE LA SUA LEGGE... RIDOTTI DEL

20 maggio - ROMA - ''Se la magistratura vuole imporre la sua legge ne prendiamo
Continua

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua
Precedenti »