47.218.408
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

AL VOTO! AL VOTO! E INTANTO PREPARANO LA NUOVA MAGGIORANZA...

Non è certo un mistero che oltre la metà dei parlamentari del Pd, potessero, manderebbero a casa Bersani, non Berlusconi. Quel Bersani che ha perso le elezioni, ma chhe continua ad ragionare come le avesse vinte. Ebbene, adesso possono farlo: Renzi ha deciso d'iniziare la corsa per Palazzo Chigi. Ieri, l'attacco al Culatello dichiarando che "Il Paese è fermo, il mondo corre". Ieri sera, la velina assassina fatta arrivare al giro del Tortellino Magico che circonda Bersani: guardate che se ci provate a presentare Prodi come candidato del partito al Quirinale, noi vi tiriamo un siluro, una bella letterina avvelenata con almeno 120 firme contro l'impresentabile Romano. Quidi, volendo fare i conti, come scrive Dagospia: "Con una approssimazione pari ai sondaggi di Pagnoncelli Nando, dalla parte del sindaco di Firenze è oggi schierata la metà dei gruppi parlamentari del Pd. Oltre alla cinquantina di parlamentari che già fanno capo al Rottamattore vanno infatti conteggiati gli uomini di Letta e Franceschini, i Bruto e Cassio di Bersani (copy Maria Teresa Meli), gran parte dell'ex Margherita (Fioroni innanzitutto, mentre Zanda rimane leale a Bersani), i dalemiani e i veltroniani residui. Oltre 170 deputati che hanno in comune non solo l'ipotesi di un governo di larghe intese con il Pdl e una un urgente desiderio di rispondere alla supponenza grilloide, ma soprattutto - a differenza di Culatello, nessuna voglia di votare Prodi presidente della Repubblica". 

Ma non finisce qui, perchè l'ipotesi di governo delle larghe intese (e dalla durata anche di 5 anni...) la preferita da Berlusconi, se Renzi si candidasse a diventare presidente del Consiglio in un governo formato unicamente da Pd e Pdl, troverebbe compatto il gruppone del 170 di cui sopra. E Bersani addio, ma addio anche al Sel e addio anche alla Lega. E già che ci siamo, addio anche ai ricattatori di Monti. 

Detto ciò, mancherebbe solo di capire come fare a superare i 15 giorni che mancano all'elezione del presidente della Repubblica. Ma ecco che vengono buoni... gli utili idioti della Commissione dei saggi della banana fritta. Cosa c'è di meglio di una Commissione - diceva Andreotti - per perdere tempo senza concludere niente?

Vero Maroni?

 

max parisi


AL VOTO! AL VOTO! E INTANTO PREPARANO LA NUOVA MAGGIORANZA...




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PRESA PER I FONDELLI / NIENTE DECRETO PER PAGARE I DEBITI DELLO STATO

PRESA PER I FONDELLI / NIENTE DECRETO PER PAGARE I DEBITI DELLO STATO

 
LA SILENZIOSA STRAGE DI NEGOZI

LA SILENZIOSA STRAGE DI NEGOZI


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!