46.383.959
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / LA TESSERA N°1 DEL PD DE BENEDETTI HA UN PROBLEMA: 710,6 MILIONI DI DEBITI CHE NON PAGA ALLA DISASTRATA MPS.

venerdì 6 giugno 2014

Nel bilancio del 2013 di Monte Paschi di Siena era calato il silenzio sulla vicenda Sorgenia, la società di energia controllata dalla Cir della famiglia De Benedetti alle prese con una complessa ristrutturazione con le banche del debito da quasi 2 miliardi di euro. Ma lo stesso non si può dire del prospetto informativo sull'aumento di capitale da 5 miliardi che l’istituto di credito guidato da Alessandro Profumo e Fabrizio Viola avvierà lunedì, perché il documento finalmente fa chiarezza sull'esposizione verso Sorgenia.

Per carità, nessun riferimento al valore di carico della partecipazione dell'1,16% di Mps nella società del gruppo Cir: l'ultima traccia risale al bilancio del 2012, quando la quota valeva 7,7 milioni. Mentre ora il prezzo di carico è presumibile sia nullo data la situazione complessa in cui versa l'azienda guidata dall’amministratore delegato Andrea Mangoni.

E così, proprio mentre sembra ormai essere a un soffio (sarà la volta buona?) l'accordo sulla ristrutturazione del debito che dovrebbe portare le banche finanziatrici oltre il 90% del capitale della società senza fare sborsare un soldo alla famiglia De Benedetti, finalmente l’istituto senese, primo creditore dai tempi lontanissimi in cui a regnare sovrano a Rocca Salimbeni era Giuseppe Mussari, mette nero su bianco la propria esposizione al gruppo dell'energia: 710,6 milioni. Una cifra che, in parte, tiene conto anche della controllata al 39% di Sorgenia, Tirreno Power, pure alle prese con una non semplice ristrutturazione del debito, in questo caso da complessivi 875 milioni.

Ebbene, tali 710,6 milioni, rivela Mps nel prospetto sull'aumento, nel bilancio del 2013 sono stati passati a incaglio, vale a dire il penultimo grado di rischio dei prestiti deteriorati, l'anticamera delle sofferenze, che sono invece quei soldi che le banche danno ormai quasi per persi. Anche Ubi Banca, pure tra i creditori di Sorgenia, nel bilancio del 2013 aveva passato l'esposizione di 150 milioni circa a incaglio, ma era stato l'unico istituto di credito tra i finanziatori a dichiararlo nero su bianco. Su certe vicende, si sa, meglio mantenere un profilo basso, se non fare addirittura cadere il silenzio. (Dagospia - che ringraziamo)


INCHIESTA / LA TESSERA N°1 DEL PD DE BENEDETTI HA UN PROBLEMA: 710,6 MILIONI DI DEBITI CHE NON PAGA ALLA DISASTRATA MPS.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

De Benedetti   Sorgenia   MPS   buco   debiti non pagati   incagliati   disastro MPS   Pd   Renzi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
 
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SALVINI: ''VOGLIO FAR NASCERE IL NUOVO CENTRODESTRA COMINCIANDO DAI VALORI. NON SARA' UNA SOMMA DI SIGLE'' (SE NO DA SOLI)

SALVINI: ''VOGLIO FAR NASCERE IL NUOVO CENTRODESTRA COMINCIANDO DAI VALORI. NON SARA' UNA SOMMA DI
Continua

 
L'FMI ''AMMETTE DI AVERE SBAGLIATO COMPLETAMENTE'' LE PREVISIONI SULL'INGHILTERRA (E VOGLIONO LA LAGARDE A CAPO DELLA UE)

L'FMI ''AMMETTE DI AVERE SBAGLIATO COMPLETAMENTE'' LE PREVISIONI SULL'INGHILTERRA (E VOGLIONO LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!