67.684.138
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GLI 80 EURO RENZIANI COSTERANNO 420 EURO DI NUOVE TASSE PER CIASCUN CONTRIBUENTE: ''MA CE LO CHIEDE L'EUROPA...''

venerdì 6 giugno 2014

Sono condivisibili le dichiarazioni di Padoan che rassicura di non esserci alcuna necessità di manovra aggiuntiva? Diciamo che comprendiamo la necessità del Ministro di non procurare allarme prima delle vacanze estive e il carillon dei mondiali di calcio (panem et circenses).

Olli Rehn è stato piuttosto chiaro, l’Italia non rispetta gli impegni presi. Si parla del Patto di Stabilità che è stato inserito nella nostra Costituzione per non correre rischi di manipolazioni politiche, come mettere il vasetto della marmellata fuori della portata dei golosi.

Oltre le dichiarazioni di circostanza del nostro Ministro dell’Economia, Rehn ha dato tempo ai burocrati italici fino a settembre prima di rifare i conti. A questo punto è necessario fare due conti per “quantificare” il monito del commissario UE agli Affari Economici.

Se non ci saranno “incidenti” di percorso, cioè a dire, se la valanga di tasse che dobbiamo onorare da oggi a ottobre sarà versata regolarmente, Rehn si riferisce allo scostamento di 0,6% del PIL. Calcolando che il nostro Pil è di 1600 miliardi, Rehn sta parlando di 9,6 miliardi di Euro da far rientrare in fretta allo scopo di rispettare la tabella di marcia del Patto di Stabilità. (e 9,6 miliardi di euro sono ESATTAMENTE IL COSTO degli 80 euro in busta paga  voluti a tutti i costi da Renzi per vincere le europee)

Confortandoci con i dati ISTAT che segnala in Italia 22,9 milioni di famiglie, basta una calcolatrice da pochi euro per rilevare che ogni famiglia, oltre le tasse già stabilite, deve tirare fuori ulteriori 420 euro.

L’importo è un importo medio, se togliamo le famiglie nella soglia di povertà, in aumento peraltro, alcune famiglie non pagheranno come hanno sempre fatto ed altre pagheranno almeno il doppio e chi il triplo della cifra media ricavata.

Ovviamente il Governo dirà che parte di questi 9,6 miliardi sarà recuperata dalla cessione di beni dello Stato e collocazioni in Borsa di quote detenute attualmente dal Tesoro delle società a controllo o partecipate dello Stato.

Ma l’importo che si potrebbe ricavare da queste cessioni sarebbe di circa la metà dei 9,6 miliardi mancanti, e i dubbi sono tanti! L’operazione è comunque poco fruttuosa perché non potrebbe essere ripetuta, e l’oro nel cassetto prima o poi finisce e non rimane più nulla da vendere in caso di ulteriore (certa) criticità, oltre il danno di non godere più della redditività dei beni succitati.

La realtà è che le cessioni non saranno sufficienti, e soprattutto, che della valanga di tasse in entrata per lo Stato un buon 30% non sarà onorato per oggettive difficoltà (o legittima difesa per qualcuno).

In conclusione, c’è da rilevare anche un altro aspetto non del tutto marginale. Sentire Renzi inveire contro la rigidità e l’intolleranza Europea è pura propaganda, e quindi conferma che ogni parola sino ad ora pronunciata è sola propaganda fine a se stessa, dispiace per gli undici milioni di elettori che ci sono caduti con tutte le scarpe. L’Europa sta chiedendo di rispettare un patto che l’Italia ha voluto - VOLUTO, NON DOVUTO -  sottoscrivere con Monti e poi con Letta assicurando di poterlo onorare. Stavolta non sta imponendo niente, (a parte la dittatura UE).

Articolo scritto da Luca Lippi per intelligonews.it - che ringraziamo. 


GLI 80 EURO RENZIANI COSTERANNO 420 EURO DI NUOVE TASSE PER CIASCUN CONTRIBUENTE: ''MA CE LO CHIEDE L'EUROPA...''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

420 euro   nuove tasse   a settembre   manovra   Padoan   governo   Renzi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''IL SINDACO ORSONI? NON E' DEL PD, LO ABBIAMO ELETTO NOI MA NON E' ISCRITTO...'' (DICE IL BRACCIO DESTRO DI RENZI, LOTTI)

''IL SINDACO ORSONI? NON E' DEL PD, LO ABBIAMO ELETTO NOI MA NON E' ISCRITTO...'' (DICE IL BRACCIO
Continua

 
SALVINI: ''VOGLIO FAR NASCERE IL NUOVO CENTRODESTRA COMINCIANDO DAI VALORI. NON SARA' UNA SOMMA DI SIGLE'' (SE NO DA SOLI)

SALVINI: ''VOGLIO FAR NASCERE IL NUOVO CENTRODESTRA COMINCIANDO DAI VALORI. NON SARA' UNA SOMMA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »