43.345.329
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'UNGHERIA DI ORBAN CONTINUA IMPERTERRITA SULLA STRADA DELL'ABBASSAMENTO DELLE BOLLETTE: ORA GIU' QUELLA DELL'ACQUA!

mercoledì 4 giugno 2014

LONDRA - Alle recenti elezioni europee il partito del primo ministro ungherese Orban ha stravinto e la cosa non deve sorprendere, visto che al contrario dei politicanti di casa nostra ha liberato il suo paese dal giogo del debito contratto col Fondo Monetario Internazionale e varato una serie di provvedimenti volti a ridurre subito - come è in effetti accaduto - le bollette di luce, acqua, gas e nettezza urbana.

Certo qualcuno potrebbe pensare che tutto questo sia stato fatto per dare il contentino agli elettori prima delle elezioni europee, come ha fatto Renzi in Italia con gli 80 euro in busta paga che ora dovranno essere coperti da un mare di tasse aggiuntive - ha ordinato la Commissione Europea ieri all'Italia - ma le cose non stanno affatto cosi'.

Due settimane dopo le elezioni europee, proprio ora, il governo ungherese ha messo in agenda la creazione di un sistema di tariffe unificato per il pagamento dell’acqua potabile.

L’attuale regolamentazione era stata adottata nel 2011 già con l’intenzione di gettare le basi di un consolidamento per quanto riguarda il servizio di distribuzione dell’acqua e adesso un ulteriore progresso è necessario per “ridurre le tariffe” - ha detto pubblicamente il presidente Viktor Orban.

Le compagnie fornitrici sono già state ridotte radicalmente, da 400 a 40 - ha scritto Budapest Business Journal - e ulteriori sfoltimenti saranno fatti nei prossimi mesi. Tra gli scopi dichiarati dall’esecutivo appena rieletto c'e' quello di introdurre una tariffa parificata, avviare lavori di manutenzione e assicurare l’accesso ai fondi europei necessari all’ammodernamento della rete idrica. Con questo, è finito il "business dell'acqua" in Ungheria, che si sottrae in questo modo agli speculatori internazionali. L'acqua non solo resta pubblica, ma il costo diminuirà ad esclusivo vantaggio della popolazione ungherese.

Ancora una volta, l'Ungheria dimostra di avere un governo che fa gli interessi del popolo al contrario di quello italiano che pensa solo a ridurre la popolazione in miseria, invece di ridurre il prezzo dell'acqua. Non e' un caso, infatti, che i giornali di regime italiani accusano Orban di essere un "populista": loro difendono gli affaristi, non il popolo.

Ma quello che dovrebbe far arrabbiare davvero la gente e' il fatto che in un recente referendum gli elettori di questo disgraziato Paese si sono espressi a favore della gestione pubblica dei servizi idrici, però tale volonta' e' stata completamente ignorata dai governi Berlusconi, Monti, Letta e ora Renzi.

E poi hanno anche il coraggio di dire che l'Italia e' una democrazia.

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


L'UNGHERIA DI ORBAN CONTINUA IMPERTERRITA SULLA STRADA DELL'ABBASSAMENTO DELLE BOLLETTE: ORA GIU' QUELLA DELL'ACQUA!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
REPORTAGE / VIAGGIO NELLA SPAGNA DELLA DISOCCUPAZIONE DI MASSA E DEI NUOVI PARTITI ''NO-UE'' CHE HANNO SCONFITTO PPE-PSE

REPORTAGE / VIAGGIO NELLA SPAGNA DELLA DISOCCUPAZIONE DI MASSA E DEI NUOVI PARTITI ''NO-UE'' CHE
Continua

 
''IL RISCHIO VERO E' CHE L'EURO SOPRAVVIVA PER I PROSSIMI 5 ANNI. SAREBBE TERRIBILE PER LE NAZIONI EUROPEE'' (PRITCHARD)

''IL RISCHIO VERO E' CHE L'EURO SOPRAVVIVA PER I PROSSIMI 5 ANNI. SAREBBE TERRIBILE PER LE NAZIONI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »