67.070.025
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL CAPOLAVORO DI PUTIN: MENTRE LA UE E' DILANIATA NASCE ''L'UNIONE ECONOMICA EUROASIATICA'' (170 MILIONI DI PERSONE)

giovedì 29 maggio 2014

Mentre a Bruxelles la UE annaspa, dilanianta nelle faide tra oligarchi per spartirsi il bottino di soldi (rubati ai contribuenti europei) e potere (rubato alle democrazie degliStat che formano l'Europa), tutto è pronto ad Astana al Palazzo dell'Indipendenza per realizzare il sogno di Vladimir Putin, considerato in Russia il riconquistatore o zar illuminato: ecco che nasce l'Unione economica euroasiatica.

Per qualcuno - i detrattori - è come rimettere in piedi l'Unione Sovietica, in base a un piano che Vladimir Vladimirovich persegue ormai da quindici anni, ma per i vertici dell'ufficio stampa del Cremlino è semplicemente "un evento di importanza storica nello sviluppo di processi di integrazione nello spazio eurasiatico". E se l'Ucraina è nel mezzo di una guerra civile, dopo le proteste filoccidentali sulla Maidan e la destituzione del filorusso Viktor Yanukovich, in questo 29 maggio 2014 in Kazakistan si scrive un capitolo di segno opposto.

Il tutto mentre l'Unione europea - a cui questa nuova realtà da una parte si ispira, dall'altra si propone come controcanto - sta attraversando una crisi significativa e richiede un cambio di marcia, pena la dissoluzione entro pochi mesi.

Oltre al presidente russo, il collega bielorusso Aleksandr Lukashenko e ovviamente il padrone/leader di casa Nursultan Nazarbajev, "durante l'incontro, è prevista la firma del trattato per la creazione della Comunità Economica Eurasiatica (CEEA)" rende noto il Cremlino. Insomma il passo successivo alla Unione doganale che aveva già aperto la strada a una prima integrazione tra le tre ex repubbliche sorelle. La sigla è prevista intorno alle 10.20 di oggi ora italiana.

Il progetto apre a scenari monumentali, soprattutto per i dossier petroliferi e del gas, ma anche delle infrastrutture. "I paesi partecipanti seguiranno politiche coerenti nei settori chiave dell'economia, energia, industria, agricoltura, trasporti.

C'è un sostanziale aumento di opportunità di business per la realizzazione di investimenti congiunti e progetti di cooperazione e comunicazione", si apprende. Si terrà inoltre "una riunione regolare del Consiglio economico eurasiatico che è l'organismo principale di questa Unione sempre più stretta tra russia, Bielorussia e Kazakistan: "è il terzo vertice dei capi di stato quest'anno", si aggiunge da Mosca.

Ma i confini di questa Unione sembrano destinati ad allargarsi.

Si profila "l'adesione al trattato sull'Unione economica eurasiatica e la preparazione di una road map per l'adeguamento della legislazione del Kirghizistan". E anche l'Armenia sembra aver optato per l'Eurasia e non per l'Europa, e secondo fonti già domani si renderà ancora più palese questa scelta. Per ora, in base solo con i tre stati aderenti, si parla di "uno dei raggruppamenti di integrazione regionale più grande al mondo, con una popolazione di 170 milioni di persone. Con un Pil totale degli Stati aderenti che sfiora i 2.700 miliardi di dollari (l'85% del prodotto lordo della Comunità di Stati Indipendenti)".

Redazione Milano


IL CAPOLAVORO DI PUTIN: MENTRE LA UE E' DILANIATA NASCE ''L'UNIONE ECONOMICA EUROASIATICA'' (170 MILIONI DI PERSONE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Russia   Putin   Economica Euroasiatica   Mosca   Astana    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
 
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
 
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua
SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI SU 10 NE HANNO PAURA

SAN VALENTINO (NON E') LA FESTA DEGLI INNAMORATI: LA SOLITUDINE SGOMENTA CHI E' DA SOLO, 3 ITALIANI

mercoledì 13 febbraio 2019
La solitudine sgomenta, e la sua ombra si fa sentire ancor di più quando si avvicina la festa - per altro commerciale - degli innamorati. Tre italiani su dieci, infatti, hanno paura di
Continua
 
SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE PROBABILMENTE IN GIUGNO

SPETTRO DELLE ELEZIONI ANTICIPATE IN GERMANIA: ''GROSSA COALIZIONE'' STA PER CROLLARE, ALLE URNE

martedì 12 febbraio 2019
BERLINO - La famosa "Europa" farebbe  bene a guardare cosa sta accadendo e soprattutto cosa accadrà a breve in Germania. C'e' chi parla di "preparativi per un divorzio". Altri la dicono
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA DANIMARCA ALZA IL PONTE LEVATOIO: DOPO IL TRIONFO DEL DANISH PEOPLE PARTY FRONTIERE CHIUSE ALLA UE (NIENTE IMMIGRATI)

LA DANIMARCA ALZA IL PONTE LEVATOIO: DOPO IL TRIONFO DEL DANISH PEOPLE PARTY FRONTIERE CHIUSE ALLA
Continua

 
LA UE ADESSO PRETENDE (DOPO IL VOTO) 4 MILIARDI E 600 MILIONI DI EURO DAGLI STATI EUROPEI (CAMERON HA GIA' DETTO NO)

LA UE ADESSO PRETENDE (DOPO IL VOTO) 4 MILIARDI E 600 MILIONI DI EURO DAGLI STATI EUROPEI (CAMERON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!