43.397.476
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA STAMPA TEDESCA DIVULGA NOTIZIE MOLTO ALLARMANTI SUL SISTEMA BANCARIO DELLA GERMANIA (GIGANTE COI PIEDI D'ARGILLA)

martedì 27 maggio 2014

BERLINO - A tre giorni dalle elezioni europee, la stampa tedesca ha iniziato a lanciare delle informazioni che il governo tedesco avrebbe preferito non uscissero nell'immediato. La prima riguarda le difficoltà del sistema bancario tedesco. 

Sembra che le banche tedesche siano molto più fragili di quanto si pensasse: la banca pubblica HSH Nord Bank è in grande difficoltà e avrà bisogno di aiuti di stato più importanti del previsto: almeno 1,3 miliardi di euro. Questa banca è uno dei principali operatori nel finanziamento del trasporto marittimo.

Per i tedeschi è la prima sorpresa: 1,3 miliardi di aiuti di Stato vogliono dire 1,3 miliardi di tasse in più. L'opinione pubblica è allergica al deficit pubblico, è allergica alla spesa pubblica non finanziata dalla pressione fiscale. Pertanto, non si discute su un finanziamento degli aiuti che non siano entrate fiscali supplementari. Per i tedeschi, è molto difficile da digerire. Anzi, impossibile.

Ma la seconda sorpresa è che, insieme a questa delusione, i tedeschi hanno anche scoperto il vero bilancio di HSH, un bilancio pieno zeppo di titoli di stato. E di quali stati? La banca è piena zeppa di titoli di debito spagnoli, greci, italiani e francesi. E questo sì cha sta spaventando la gente.

Terza sorpresa, la stampa tedesca ormai spiega che anche molte altre banche tedesche hanno comprato forti quantità di debito europeo, ed è forse per questo motivo che, ogni volta, la Germania è venuta in soccorso degli stati in difficoltà. I tedeschi scoprono questa realtà e la digeriscono male. Che la Germania resti nella zona euro passi, ma non a qualsiasi prezzo!

Il governo, le imprese e i sindacati tedeschi hanno spiegato all'opinione pubblica che la zona euro era diventata un grande mercato per le imprese tedesche, e che quindi bisognava rimanere nell'euro. Ma ora, è stato detto ai tedeschi che i loro risparmi sono intrappolati nel debito degli stati del sud (incapaci di gestirsi in  modo corretto, naturalmente). Quando è troppo, è troppo! Il governo non ha più nemmeno il coraggio di spiegare i benefici di una solidarietà finanziaria su scala europea. Ciò spiega la forte flessione di consensi alla Merkel (che ha perso l'8-9% dalle politiche) alle elezioni di domenica. E spiega anche il clamoroso successo di Alternativa per la Germania, partito anti-euro che ha superato il 7%.

E c'è di più.

La seconda notizia divulgata dalla stampa tedesca si riferisce alle 35 ore. La maggioranza dei tedeschi sarebbe d'accordo a lavorare 35 ore alla settimana (o meno), a fronte delle 40 ore settimanali attuali. Sogniamo, o siam desti? In realtà, i tedeschi ne hanno abbastanza di essere presi per i banchieri d'Europa e per i fornitori dell'area dell'euro.

A tre giorni dalle elezioni europee, il 70 % dei tedeschi ci viene a dire che preferirebbe lavorare solo 35 ore, perché anche gli altri lo fanno. Nella grande industria automobilistica, dove si lavora 40 ore o più, la prospettiva di un RTT (recupero del tempo lavorativo, ndt) alla francese ha fatto l'effetto di una burrasca.

Tutto questo non è quello che si potrebbe chiamare delle buone notizie.

Se i tedeschi lavorano solo 35 ore, gli altri paesi della zona euro non avrebbero più motivo di fare il minimo sforzo. Questa prospettiva allontana di parecchio il momento in cui la Francia si sentirà pronta a ritornare indietro su questa riforma che ha affossato la sua competitività.

Articolo originale pubblicato da Atlantico.fr e tradotto da Voci dall'Estero - che ringraziamo.

Link originale: http://www.atlantico.fr/decryptage/allemands-decouvrent-realite-europeenne-et-cela-ne-enchante-pas-1573700.html 


LA STAMPA TEDESCA DIVULGA NOTIZIE MOLTO ALLARMANTI SUL SISTEMA BANCARIO DELLA GERMANIA (GIGANTE COI PIEDI D'ARGILLA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MOSTRUOSO / LA UE COSTA ALL'ITALIA 5,5 MILIARDI DI EURO L'ANNO! (15 MILIONI DI EURO AL GIORNO!) PIU' SPRECHI PAZZESCHI!

MOSTRUOSO / LA UE COSTA ALL'ITALIA 5,5 MILIARDI DI EURO L'ANNO! (15 MILIONI DI EURO AL GIORNO!)
Continua

 
FMI E TROIKA EUROPEA SONO PASSATI DA CECITA' (POLITICHE ECONOMICHE ERRATE) A SCHIZOFRENIA (LO AMMETTONO MA INSISTONO)

FMI E TROIKA EUROPEA SONO PASSATI DA CECITA' (POLITICHE ECONOMICHE ERRATE) A SCHIZOFRENIA (LO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »