46.414.348
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA COMPAGNIA PETROLIFERA RUSSA ROSNEFT COMPRA (UN BEL PEZZO DI) PIRELLI COSI' MOSCA INVESTE IN AZIENDE ITALIANE (GRAZIE)

mercoledì 21 maggio 2014

MOSCA - Rosneft può diventare azionista di Pirelli. L’affare è già stato completamente preparato. Le compagnie stano aspettando solo il benestare da parte degli organi regolatori russi ed italiani. Esiste già un piano di estensione della cooperazione nel Territorio del Litorale (Vladivostok) in particolare nella città di Nakhodka, dove è in programma la costruzione di una fabbrica di gomma sintetica. La fabbrica sarà messa in esercizio nel 2020.

Rosneft può diventare azionista di Pirelli. L’affare è già stato completamente preparato. Le compagnie stanno aspettando solo il benestare da parte degli organi regolatori russi ed italiani. Esiste già un piano di estensione della cooperazione nel Territorio del Litorale (Vladivostok) in particolare nella città di Nakhodka, dove è in programma la costruzione di una fabbrica di gomma sintetica. La fabbrica sarà messa in esercizio nel 2020.

I media hanno comunicato in precedenza che Rosneft intendeva acquistare la metà delle azioni di Pirelli dalla compagnia di investimento Camfin, la quale detiene oltre un quarto del pacchetto azionario di Pirelli. Si presuppone che la transazione sarà realizzata al prezzo di 12 euro per azione.

Uno dei principali vantaggi per Rosneft è l’ampliamento delle possibilità del proprio segmento petrolchimico nell’est della Russia, il che le consentirà di aumentatre la produzione e di garantire lo smercio del prodotto. Visto che Rosneft ha come partner la compagnia Pirelli, il maggiore player sul mercato mondiale degli pneumatici, la compagnia russa può contare indubbiamente su un buon utile nel segmento della trasformazione del petrolio.

Rosneft estende la propria sfera di attività e fornirà materie prime a Pirelli. È un vantaggio per il Territorio del Litorale, che avrà entrate supplementari dell’erario e nuovi posti di lavoro. Quanto a Pirelli, in questo modo essa contina la cooperazione con Rosneft malgrado le sazioni già e quelle possibili da parte dell’Occidente.

Gli esperti rilevano che grazie a questa transazione le due compagnie avrano la possibilità di aumentare la liquidità finanziaria. Sia per i produttori italiani di pneumatici che per i petrolieri russi Rosneft acquista un pacchetto azionario non di controllo né bloccante. Pertanto gli organi regolatori della Russia, dell’Italia e dell’Europa difficilmente saranno contrari alla conclusione dell’affare alle condizioni convenute dalle parti. Tanto più che per Rosneft e per Pirelli il vantaggio è reciproco. Inoltre, la compagnia russa potrà in prospettiva accedere alle tecnologie Pirelli.

LA VOCE DELLA RUSSIA 


LA COMPAGNIA PETROLIFERA RUSSA ROSNEFT COMPRA (UN BEL PEZZO DI) PIRELLI COSI' MOSCA INVESTE IN AZIENDE ITALIANE (GRAZIE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Pirelli   Rosneft   acquisto azioni   società   Mosca   Italia   lavoro   investimento   nuovo stabilimento    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / DUE MILIONI DI ITALIANI CON PIU' DI 65 ANNI NON SI CURANO PERCHE' NON HANNO PIU' SOLDI (ITALIA FALLITA)

INCHIESTA / DUE MILIONI DI ITALIANI CON PIU' DI 65 ANNI NON SI CURANO PERCHE' NON HANNO PIU' SOLDI
Continua

 
MACELLERIA DI GOVERNO: RENZI SPREMERA' AGLI ITALIANI CHE POSSIEDONO UNA CASA 52,3 MILIARDI DI EURO NEL 2014 (BANDITO)

MACELLERIA DI GOVERNO: RENZI SPREMERA' AGLI ITALIANI CHE POSSIEDONO UNA CASA 52,3 MILIARDI DI EURO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!