47.245.848
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''L'ITALIA NEL 2011 ERA UN ESEMPIO: UNO DEI POCHI STATI EUROZONA CON AVANZO DI BILANCIO. POI, IL COMPLOTTO'' (PRITCHARD)

lunedì 19 maggio 2014

Le rivelazioni sulla saga della zona euro si rincorrono secondo Ambrose Evans Pritchard. Nel suo libro "Stress Test: Reflections on Financial Crises" Tim Geithner scrive come le Elite europee si sono spinte aldilà dei principi democratici per salvare l'euro, calpestando letteralmente leader eletti e Parlamenti sovrani. L'ex Segretario di stato americano ha dichiarato come ufficiali europei l'abbiano avvicinato nel cuore della crisi della zona euro nel novembre del 2011 con un piano per esautorare Silvio Berlusconi - il leader eletto in Italia - che rifiutava i prestiti del Fondo Monetario Internazionale. Geithner scrive come questo non fosse accettabile dagli Stati Uniti. "Non possiamo avere il suo sangue sulle nostre mani". 

Si tratta di uno scandalo costituzionale gravissimo. Questi ufficiali hanno deciso che i mezzi dovessero giustificare il fine. Si tratta - secondo Ambrose Evans-Pritchard - della definizione di una dittatura monetaria e Berlusconi  ha chiesto l'apertura di una commissione d'inchiesta per la chiara violazione delle regole democratiche e un assalto alla sovranità del paese. 

Sommandole alle altre rivelazioni - ad esempio quelle dell'ex membro del board della Bce,  Lorenzo Bini-Smaghi, secondo cui la decisione di esautorare Berlusconi e sostituirlo con l'ex commissario Mario Monti è stata presa dopo un meeting con i leader europei in cui l'ex premier aveva paventato l'idea di tornare alla lira – il libro di Geithner rende la questione diventa estremamente grave. L'Italia è stata un esempio di virtù, uno dei pochi stati della zona euro ad avere un surplus di bilancio. Era in crisi nell'autunno del 2011, ma perchè la Bce aveva raddoppiato i suoi tassi d'interesse e alimentato una double dip recessione. Quest'errore drammatico di politica economica è stato fatto ricadere sul governo italiano - scrive Pritchard. 

Altri dettagli sulla crisi sono poi emersi dal resoconto di Peter Spiegel sul Financial Times. Al G20 di Cannes con l'euro prossimo ad implodere, i leader mondiali si sono trovati di fronte alla scena incredibile della Cancelliera Angela Merkel in lacrime che affermava: “Ich bringe mich nicht selbst um.” Non mi suiciderò. E poi c'è la decisione dell'ex premier Georges Papandreou di invocare un referendum sulla permanenza nella zona euro e sul programma di austerità imposto dalla troika. Pensava, sottolinea il Columnist del Telegraph, che un voto fosse necessario, ma Papandreou, durante quel summit, è stato letteralmente costretto al silenzio dal presidente francese Nicolas Sarkozy. In tutto questo, nel rapporto del FT, si evince come il presidente della Commissione Jose Manuel Barroso ha preso il comando esecutivo di rendere operativi i dettagli del putsch contro Papandreou in Grecia, sostituito dall'ex membro della Bce, Lucas Papademos.

Formalità parlamentari sono poi seguite per fornire l'incarico a Monti e Papademos. Ma erano chiari colpi di stato nello spirito, se non nella costituzione. 

David Marsh di OMFIF ha chiesto l'istituzione di una "Commissione di verità e riconciliazione" per esporre tutti gli abusi che sono stati commessi nella zona euro. Qualcosa deve essere fatto per rendere alla giustizia i responsabili di questa cattiva gestione cronica del progetto di unione monetaria. Ci hanno detto che la crisi dell'euro è finita, ma, prosegue Evans Pritchard, "non so come si possa arrivare a tale conclusione con Italia e Portogallo che hanno ripreso a contrarsi e la Francia a crescita zero; con la bassa inflazione o deflazione che sta rendendo la ratio dei debiti dei paesi del sud fuori controllo; ed il tutto in una situazione di politica monetaria restrittiva del G2 Cina Stati Uniti". 

 Ci sarà un nuovo capitolo da questa crisi, è inevitabile. E poi cosa faranno le Elite europee? Cambieranno nuovamente i governi con tecnocrati scelti da loro? Quali altre cospirazioni ordiranno? Devono essere fermate - conclude Pritchard.

Fonte notizia: L'Antidiplomatico.it - Articolo originale pubblicato da Ambrose Evas Pritchard per The Telegraph - che ringraziamo. 


''L'ITALIA NEL 2011 ERA UN ESEMPIO: UNO DEI POCHI STATI EUROZONA CON AVANZO DI BILANCIO. POI, IL COMPLOTTO'' (PRITCHARD)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
 
CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE DALLO STATO NEL 2016

CGIA DI MESTRE SCOPRE UN BUCO DI 46 MILIARDI NEI CONTI PUBBLICI DELL'ITALIA: FATTURE NON PAGATE

sabato 20 maggio 2017
La gravissima mancanza di liquidità, ovvero di denaro,  i ritardi burocratici, l'inefficienza di molte amministrazioni a emettere in tempi ragionevolmente brevi i certificati di pagamento
Continua
DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221 AZIENDE OGNI GIORNO

DATI AGGHIACCIANTI DIVULGATI OGGI: IN ITALIA DA GENNAIO A MARZO SONO FALLITE O HANNO CHIUSO 221

mercoledì 17 maggio 2017
C'è perfino chi riesce a sostenere che siano dati "positivi", ma i numeri sono invece agghiaccianti. Nei primi tre mesi del 2017 proseguono le chiusure aziendali, cioè i fallimenti e le
Continua
 
ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6%

martedì 16 maggio 2017
Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri
Continua
ABBIAMO LETTO IL PROGRAMMA DI MACRON, SEMBRA QUELLA FAMOSA GAG DEI ''DUE LOCALI A MILANO...VISTA MARE!'' (MEGA BUFALA)

ABBIAMO LETTO IL PROGRAMMA DI MACRON, SEMBRA QUELLA FAMOSA GAG DEI ''DUE LOCALI A MILANO...VISTA

martedì 16 maggio 2017
In Francia sembra essersi affermato un nuovo tipo di elettore: il menopeggista. Guardando i flussi elettorali, infatti, possiamo notare come il neo presidente Macron abbia vinto portando alle urne un
Continua
 
SONDAGGIO TRA I GIOVANI DELLA UE: IL 79% NON VUOLE L'UNIONE POLITICA, MA SOLO UN'AREA DI LIBERO SCAMBIO ECONOMICO

SONDAGGIO TRA I GIOVANI DELLA UE: IL 79% NON VUOLE L'UNIONE POLITICA, MA SOLO UN'AREA DI LIBERO

lunedì 15 maggio 2017
LONDRA - Quando lo scorso anno la maggioranza dei cittadini britannici ha votato per uscire dalla UE molti hanno dichiarato che tale esito e' stato influenzato dagli anziani visto che la maggioranza
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / ECCO COM'E' E QUANTO CI COSTA L'ORDA DI BUROCRATI UE: STIPENDI FARAONICI PER 46.625 (PAZZESCO) ''ADDETTI''

INCHIESTA / ECCO COM'E' E QUANTO CI COSTA L'ORDA DI BUROCRATI UE: STIPENDI FARAONICI PER 46.625
Continua

 
REPORTAGE DA ATENE, IL MODO MIGLIORE PER CAPIRE PERCHE' VOTARE CONTRO L'UNIONE EUROPEA E IL CANCRO DELL'EURO.

REPORTAGE DA ATENE, IL MODO MIGLIORE PER CAPIRE PERCHE' VOTARE CONTRO L'UNIONE EUROPEA E IL CANCRO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!