63.989.397
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ECCO QUANTO COSTA LA TASI: 900 EURO A TORINO 870 A ROMA 700 A VENEZIA 600 A MILANO (DETRAZIONI INFERIORI A QUELLE IMU)

venerdì 16 maggio 2014

Sul fronte Tasi "si preannuncia un vero e proprio caos". E' l'allarme lanciato da Adusbef e Federconsumatori, alla luce della mancata delibera delle aliquote da parte di moltissimi Comuni. I cittadini, denunciano, "rischiano di trovarsi nuovamente in balia dell'incertezza piu' totale: senza sapere quanto e quando dovranno pagare".

"Dai pochi comuni che gia' hanno deliberato proviene un segnale allarmante: tutti sono orientati all'applicazione di aliquote ben al di sopra del minimo previsto, attestandosi tra il 2,5 ed il 3,3 per mille", affermano le associazioni.

Adusbef e Federconsumatori hanno stimato per la Tasi un importo di oltre 900 euro a Torino, 870 a Roma, 700 a Venezia, quasi 600 a Milano.

Inoltre, "le detrazioni, come purtroppo avevamo preventivato, saranno nettamente inferiori rispetto a quelle previste per l'Imu: nei comuni piu' virtuosi raggiungono i 110-120 euro, a cui si sommano 30-50 euro per ogni figlio a carico con eta' inferiore a 26 anni". 

E con questa micidiale stangata del governo Renzi, le famiglie italiane affondano definitivamente nella povertà. 

max parisi


ECCO QUANTO COSTA LA TASI: 900 EURO A TORINO 870 A ROMA 700 A VENEZIA 600 A MILANO (DETRAZIONI INFERIORI A QUELLE IMU)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Tasi   Adusbef   Federconsumatori   tasse   massacro   imposta esagerata   REnzi   governo ladro    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI ZUCCHERO

LA COMMISSIONE UE RIFIUTA LA PROPOSTA DEL MINISTRO CENTINAIO A DIFESA DELLA PRODUZIONE ITALIANA DI

lunedì 15 ottobre 2018
"Sono molto preoccupato per il futuro del comparto e della produzione dello zucchero in Italia. Faremo di tutto per aiutare i nostri produttori". Cosi' il ministro delle Politiche agricole Gian Marco
Continua
 
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI IMPRENDITORI SONO D'ACCORDO)

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SULLA LEGGE FORNERO: PERCHE' ABOLIRLA CON QUOTA 100 (ANCHE GLI

lunedì 15 ottobre 2018
In questi giorni è tutto un fiorire di attacchi e critiche al governo sul DEF e sull’abolizione della legge fornero. Ovviamente lo spread ha iniziato a salire (ma siamo ancora a poco
Continua
SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON SAREBBE PEGGIORE

SONDAGGIO FRIENDS OF EUROPE (FINANZIATO ANCHE DALLA UE): 64% EUROPEI PENSA CHE SENZA UE LA VITA NON

lunedì 15 ottobre 2018
LONDRA - Non passa giorno che i mezzi di informazione non dicano quanto sia essenziale la UE per tutti i cittadini e politici di sinistra e giornali - il 99% dei giornali italiani è
Continua
 
GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E SOVRANISTA. E' SALVINI''

GIANCARLO GIORGETTI: ''IL CENTRODESTRA DEL PASSATO NON ESISTE PIU'. IL CAMBIAMENTO E' POPULISTA E

domenica 14 ottobre 2018
Lega sempre più coesa intorno al suo Capitano, Forza Italia sempre più divisa, tra latitanza del 'grande capo', rendite di posizione e rese dei conti interne. Il centrodestra a trazione
Continua
GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA'' (OLIMPIADI INVERNALI 2026)

GOVERNATORE FONTANA A MOSCA: ''FINCHE' NON AVREMO CATTURATO L'ORSO... INCROCIAMO LE DITA''

giovedì 11 ottobre 2018
MOSCA - "Finché non avremo catturato l'orso, non saremo sicuri: incrociamo le dita". Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, a margine di un incontro con il
Continua
 
COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO CRISI BANCARIE''

COLOSSO MONDIALE JPMORGAN: ''ITALIA STABILE, BTP SONO UN'OPPORTUNITA' DI INVESTIMENTO, NON VEDIAMO

giovedì 11 ottobre 2018
NEW YORK - La decisione del governo di fissare il rapporto deficit/Pil al 2,4 per cento ha colto di sorpresa quei fondi esteri che a settembre avevano comprato BTp sulla scommessa che l'esecutivo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CESARE PREVITI HA LASCIATO FORZA ITALIA & BERLUSCONI PER ANDARE CON L'NCD & ALFANO...

CESARE PREVITI HA LASCIATO FORZA ITALIA & BERLUSCONI PER ANDARE CON L'NCD & ALFANO...

 
SU QUESTO, HA RAGIONE AL 100% L'USIGRAI: RENZI NON SA QUEL CHE DICE, LA RAI E' SANA, CON DIPENDENTI NELLA NORMA EUROPEA

SU QUESTO, HA RAGIONE AL 100% L'USIGRAI: RENZI NON SA QUEL CHE DICE, LA RAI E' SANA, CON DIPENDENTI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!