91.776.082
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DRAGHI PENSA DI SALVARE L'ECONOMIA EUROPEA CON ACQUISTI DI BOND INVECE DEVE SVALUTARE L'EURO DEL 15% (PROF. FELDSTEIN)

lunedì 5 maggio 2014

Nonostante la recente ripresa in alcuni dei suoi paesi membri, l'economia della zona euro rimane in stasi, con il tasso complessivo di crescita annuale del PIL che quest'anno rischia di essere solo di poco superiore all'1%. Anche il tasso di crescita della Germania è inferiore al 2%, mentre il PIL è ancora in calo in Francia, Italia e Spagna. E questo lento tasso di crescita ha mantenuto il tasso di disoccupazione totale della zona euro ad un penosamente alto 12%. 

La crescita e l'alta disoccupazione non sono i soli problemi della zona euro. Il tasso annuo di inflazione, allo 0,5%, è ora così vicino allo zero che anche un piccolo shock potrebbe spingerlo in territorio negativo e innescare una spirale al ribasso dei prezzi. La deflazione indebolirebbe la domanda aggregata aumentando il valore reale (al netto dell'inflazione) del debito di privati e aziende e aumentando i tassi di interesse reali. La minore domanda potrebbe causare, a sua volta, un'accelerazione nel calo dei prezzi, avviando la dinamica dei prezzi in una spirale pericolosa.

In economia esistono pochi toccasana, o nessuno addirittura. Ma un forte calo del tasso di cambio dell'euro - diciamo del 15 % - sarebbe un rimedio a molti degli attuali problemi economici della zona euro. Un euro più debole potrebbe aumentare il costo delle importazioni e dei prezzi potenziali delle esportazioni, spingendo così in alto il tasso di inflazione complessivo della zona euro. La svalutazione farebbe anche da stimolo alla crescita media del PIL della zona euro, favorendo le esportazioni e incoraggiando gli europei a sostituire gli articoli importati con beni e servizi di produzione nazionale. Anche se la competitività all'interno della zona euro rimarrebbe inalterata, un euro più debole migliorerebbe in modo significativo l'equilibrio esterno con il resto del mondo, che rappresenta circa la metà del commercio della zona euro.

Il presidente della Banca Centrale Mario Draghi ha sottolineato la sua preoccupazione sul fatto che l'apprezzamento dell'euro negli ultimi tre anni ha aumentato il rischio di deflazione. Ma è stata la sua famosa dichiarazione nel luglio 2012, quella secondo cui la BCE avrebbe fatto "tutto il possibile" per preservare l'euro, che, per quanto efficace nel ridurre i tassi di interesse nei paesi in difficoltà della periferia dell'eurozona, ha anche contribuito all'attuale forza dell'euro.

Oggi, né le recenti dichiarazioni di Draghi né la prospettiva di un programma in stile americano di grandi acquisti di asset (conosciuto come quantitative easing, QE) sono riusciti ad indebolire l'euro o a far tornare indietro il tasso di inflazione verso il livello target del 2%. Quindi, operativamente, la domanda è come ridurre il valore relativo dell'euro, riuscendo a mantenere la percezione di stabilità che Draghi ha contribuito a creare nel 2012.

Poichè il quantitative easing della BCE è stato proposto come un modo per indebolire l'euro, vale la pena di esaminare l'impatto del suo utilizzo da parte della Federal Reserve sul valore del dollaro e sul tasso di inflazione negli Stati Uniti.

La risposta breve è che il QE non ha influenzato molto nessuno dei due. Il reale valore ponderato del dollaro è ora allo stesso livello al quale si trovava nel 2007, prima dell'inizio della Grande Recessione. E' salito un po' durante il picco della crisi del 2008, poichè gli investitori globali hanno cercato un rifugio sicuro nelle attività denominate in dollari, ma nel corso del 2009 è tornato  al livello precedente. Il valore del dollaro poi è rimasto relativamente stabile durante più di tre anni di quantitative easing - e in realtà è aumentato nel corso del 2013, quando gli acquisti di asset della Fed hanno raggiunto il massimo di oltre 1 trilione di dollari.

Naturalmente, anche altri fattori hanno influenzato il valore del dollaro durante questo periodo. Tuttavia, il comportamento del tasso di cambio del dollaro durante il periodo di quantitative easing non offre alcun sostegno alla proposta di grandi acquisti di asset da parte della BCE come modo per provocare la svalutazione dell'euro.

Il quantitative easing della Fed, inoltre, non ha causato un aumento del tasso di inflazione. L'indice dei prezzi al consumo è aumentato dell' 1,6 % nel 2010, all'inizio del quantitative easing, poi è aumentato un po' più rapidamente nel 2011 e 2012, prima di cadere di nuovo ad 1,5 % nel 2013, l' anno del picco negli acquisti di asset.

Se la BCE vuole ridurre il valore dell'euro e aumentare il tasso di inflazione a breve termine della zona euro, l'unico modo affidabile per farlo può essere un intervento diretto nel mercato delle valute - vale a dire, vendere euro e acquistare un paniere di altre valute. Anche se un intervento diretto ad indebolire l'euro creerebbe problemi in altre parti del mondo, i politici negli Stati Uniti e in altri Paesi dovrebbero riconoscere l'importanza di un euro più competitivo per il futuro dell'economia europea.

Articolo scritto da Martin Feldstein - professore di Economia ad Harvard e tradotto da Voci dall'Estero - che ringraziamo.  


DRAGHI PENSA DI SALVARE L'ECONOMIA EUROPEA CON ACQUISTI DI BOND INVECE DEVE SVALUTARE L'EURO DEL 15% (PROF. FELDSTEIN)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Martin Feldstein   Harvard   professore   economia   Draghi   BCE   euro   svalutazione    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ATTACCO TERRORISTICO IN CONGO: UCCISO L'AMBASCIATORE ITALIANO LUCA ATTANASIO E UN CARABINIERE DELLA SCORTA

ATTACCO TERRORISTICO IN CONGO: UCCISO L'AMBASCIATORE ITALIANO LUCA ATTANASIO E UN CARABINIERE DELLA

lunedì 22 febbraio 2021
E' con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso, oggi a Goma, dell'Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell'Arma dei Carabinieri.
Continua
 
IL DISCORSO DI MARIO DRAGHI AL SENATO: ''NON CONTA LA DURATA DEL GOVERNO, MA LA QUALITA' DELLE DECISIONI E IL CORAGGIO''

IL DISCORSO DI MARIO DRAGHI AL SENATO: ''NON CONTA LA DURATA DEL GOVERNO, MA LA QUALITA' DELLE

mercoledì 17 febbraio 2021
"Il primo pensiero che vorrei condividere, nel chiedere la vostra fiducia, riguarda la nostra responsabilita' nazionale. Il principale dovere cui siamo chiamati, tutti, io per primo come presidente
Continua
PD & M5S CERCANO DI INFANGARE LA LOMBARDIA SUI DATI COVID INVIATI ALL'ISS, MA FANNO AUTOGOL: LA REGIONE LI METTE ONLINE

PD & M5S CERCANO DI INFANGARE LA LOMBARDIA SUI DATI COVID INVIATI ALL'ISS, MA FANNO AUTOGOL: LA

martedì 16 febbraio 2021
MILANO  - Con 37 contrari e' stata bocciata, oggi pomeriggio, in Consiglio regionale la mozione 418, avanzata da tutti i partiti di opposizione lombardi che contestavano alla Regione la 'Mancata
Continua
 
WALTER RICCIARDI, QUELLO CHE ''LE MASCHERINE NON SERVONO A NIENTE'' E ''I TAMPONI SI FANNO SOLO AI SINTOMATICI''

WALTER RICCIARDI, QUELLO CHE ''LE MASCHERINE NON SERVONO A NIENTE'' E ''I TAMPONI SI FANNO SOLO AI

lunedì 15 febbraio 2021
  Walter Ricciardi, scienziato abituato a stare davanti alle telecamere, ha collezionato in questo anno iniziato ai primi di febbraio cel 2020, una serie di scivoloni scientifici che dovrebbero
Continua
GIORGIA MELONI: ''SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO, NON SONO PARTICOLARMENTE OTTIMISTA SUL GOVERNO DRAGHI...''

GIORGIA MELONI: ''SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO, NON SONO PARTICOLARMENTE OTTIMISTA SUL

lunedì 15 febbraio 2021
"Sinceramente speravo in qualcosa di meglio per l'Italia. Ma se il buongiorno si vede dal mattino, devo dire che non sono particolarmente ottimista. Oggi proporrò alla direzione nazionale di
Continua
 
LETIZIA MORATTI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUI VACCINI IN LOMBARDIA: SE RIMANE IL PIANO ARCURI NON CE LA FAREMO

LETIZIA MORATTI FA IL PUNTO DELLA SITUAZIONE SUI VACCINI IN LOMBARDIA: SE RIMANE IL PIANO ARCURI

venerdì 12 febbraio 2021
MILANO - Letizia Moratti si definisce una "civil servant". "C'era un'emergenza che andava affrontata e quando Attilio Fontana mi ha chiamato ho pensato che fosse un mio dovere mettermi a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'INGHILTERRA SENZA L'EURO E CONTRO LA UE, OGGI E' UNA DELLE PIU' FORTI ECONOMIE DEL MONDO: BATTE GERMANIA E STATI UNITI

L'INGHILTERRA SENZA L'EURO E CONTRO LA UE, OGGI E' UNA DELLE PIU' FORTI ECONOMIE DEL MONDO: BATTE
Continua

 
''LA SITUAZIONE E' ESPLOSIVA: LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE SONO FALLITE DEUTSCHE BANK E' ZEPPA DI TITOLI TOSSICI'' (BARNARD)

''LA SITUAZIONE E' ESPLOSIVA: LE MAGGIORI BANCHE EUROPEE SONO FALLITE DEUTSCHE BANK E' ZEPPA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: LA LEGA SARA' LA FORZA CON CUI DRAGHI LAVORERA' MEGLIO

25 febbraio - ''Io sono convinto di una cosa: la forza con cui il premier Draghi si
Continua

LETIZIA MORATTI CONFERMA FINE VACCINAZIONI A GIUGNO, SE ARRIVANO

24 febbraio - MILANO - In Lombardia si potrebbe ancora finire a giugno la vaccinazione
Continua

GOVERNATORE FONTANA: PRODURRE VACCINI IN ITALIA, GIORGETTI STA

24 febbraio - ''Non possiamo dipendere esclusivamente da vaccinazioni che vengono
Continua

SALVINI: ASSURDO RIATTIVARE L'AREA C A MILANO IN UN MOMENTO COSI'

23 febbraio - ''Assurdo riattivare Area C e tassare chi vuole lavorare a Milano, in un
Continua

ZAIA: DA MINISTERO NESSUNO STOP AD ACQUISTO VACCINI ANTI COVID

22 febbraio - VENEZIA - ''A me non risulta che ci sia stata una lettera ufficiale del
Continua

FARMINDUSTRIA: CONTATTATI DA GIORGETTI, PIANO PER PRODURRE VACCINI

22 febbraio - ''Siamo stati contattati ieri dal ministro dello sviluppo economico
Continua

SALVINI: ''CORDOGLIO AI FAMIGLIARI DELL'AMBASCIATORE ATTANASIO E

22 febbraio - ''Un pensiero e una preghiera alle famiglie dei due italiani. E' inutile
Continua

TERRORISTI ATTACCANO IN CONGO AUTO CON AMBASCIATORE ITALIANO: E'

22 febbraio - Poco fa a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, si e' verificato
Continua

GRAN BRETAGNA ACCELERA: ENTRO FINE LUGLIO TUTTI OVER 18 SARANNO

22 febbraio - LONDRA - Il governo britannico con alla guida il primo ministro Boris
Continua

GERMANIA: TAGLIATI STIPENDI AI PARLAMENTARI, ANCORATI AI SALARI CHE

18 febbraio - BERLINO - Per la prima volta nella storia i deputati del Bundestag si
Continua

DIMOSTRATA EFFICACIA DEL 100% DEL VACCINO ASTRAZENECA PER EVITARE

18 febbraio - ''Efficacia al 100% del vaccino per Astrazeneca/Oxford Irbm nell'evitare
Continua

PROF.BASSETTI, SAN MARTINO DI GENOVA: CON VARIANTE INGLESE

18 febbraio - ''Ho appena finito di vedere tutti i pazienti ricoverati qui nel mio
Continua

SALVINI: A BREVE NUOVI INGRESSI NELLA LEGA DI SINDACI E PARLAMENTARI

18 febbraio - ''Io auguro buona fortuna a tutti, per me viene prima l'interesse
Continua

IN ITALIA E' ARRIVATO FINORA SOLO IL 30% DELLE DOSI DI VACCINO

18 febbraio - Le vaccinazioni contro il Covid in Italia sono ''ostaggio di forniture
Continua

LA STERLINA VOLA NEI CAMBI CONTRO L'EURO GRAZIE ALLE VACCINAZIONI

18 febbraio - La sterlina vola, sulla scia delle vaccinazioni, che in Gran Bretagna
Continua

FIOM: IL MINISTRO GIORGETTI INTENDE PROROGARE IL BLOCCO

18 febbraio - Il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti intende
Continua

INPS: PERSI NEL 2020 664.000 POSTI DI LAVORO IN ITALIA, 295.000 A

18 febbraio - Il saldo annualizzato dei rapporti di lavoro a novembre 2020, ovvero la
Continua

MINISTRO GIORGETTI SUBITO AL LAVORO: STAMATTINA AFFRONTA IL GRAVE

18 febbraio - ROMA - A meno di 12 ore dalla fiducia ottenuta al Senato dal governo
Continua

ZAIA: 5 REGIONI CON NOI PER ACQUISTO VACCINI ANTI COVID

17 febbraio - Sull'acquisto di vaccini ''abbiamo la collaborazione dei colleghi di
Continua

LOMBADIA: PIU' RICOVERI, MA NESSUNA PRESSIONE SUGLI OSPEDALI

17 febbraio - ''Ad oggi in Lombardia non c'e' una situazione di pressione dal punto di
Continua
Precedenti »