72.756.488
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BLOCCO STIPENDI PUBBLICI: ALTI UFFICIALI FORZE ARMATE E DIRIGENTI FORZE DI POLIZIA RICORRONO ALLA CORTE DI STRASBURGO!

lunedì 5 maggio 2014

Roma  - Il blocco degli stipendi per le Forze armate finisce davanti alla Corte di Strasburgo. Un centinaio di dirigenti (soprattutto colonnelli e generali) delle Forze armate e delle Forze di polizia ad ordinamento militare, cioe' la Guardia di Finanza e l'Arma dei carabinieri, hanno infatti presentato ricorso alla Corte europea dei diritti dell'uomo contro il blocco di tutti gli incrementi retributivi per il periodo 2011-2014. La misura era entrata in vigore il primo gennaio del 2011 a seguito del decreto legge numero 78 del 2010 (cioe' il decreto su misure urgenti di stabilizzazione finanziaria che conteneva il congelamento per tre anni degli stipendi dei dipendenti pubblici), recentemente prorogato dal governo Pd con regolamento fino a fine 2014.

Del blocco che riguarda, ricorda una nota, non soltanto gli scatti automatici, ma anche l'adeguamento Istat e gli aumenti legati alla progressione di carriera, sono stati vittime gli appartenenti alle Forze armate al pari di tutti gli altri pubblici dipendenti non contrattualizzati, con la sola eccezione dei magistrati "i quali continuano a fruire di tutti gli automatismi stipendiali grazie ad una pronuncia resa dalla Corte costituzionale alla fine del 2012 in nome della tutela dell'indipendenza della magistratura".

In particolare gli ufficiali delle Forze armate, rappresentati dai legali Andrea Saccucci e Guerino Fares, hanno denunciato dinanzi alla Corte di Strasburgo la violazione del diritto al rispetto dei beni (in cui rientra anche la legittima aspettativa al conseguimento degli aumenti stipendiali previsti per legge) e del divieto di discriminazione per effetto del blocco.

Due i profili di discriminazione lamentati nel ricorso: il primo riguarda la disparita' di trattamento subita dai militari rispetto ai magistrati, nei cui riguardi il blocco degli automatismi e' stato dichiarato costituzionalmente illegittimo; il secondo riguarda gli effetti "gravemente discriminatori che il blocco ha prodotto all'interno delle stesse Forze armate, ponendo i ricorrenti in una condizione di irragionevole svantaggio, a parita' di funzioni e responsabilita', rispetto a tutti coloro che, invece, hanno potuto giovarsi dell'incremento stipendiale previsto per legge, avendone maturato i presupposti anche soltanto un giorno prima del blocco".

Come spiega Saccucci, professore di diritto internazionale, 'e' assurdo e irragionevole che un colonnello promosso nel 2011 debba subire una sostanziale decurtazione del proprio trattamento retributivo, mentre il collega che ha conseguito la medesima promozione nel 2010 (magari soltanto qualche giorni prima) sia totalmente esentato dalle misure straordinarie finalizzate al contenimento della spesa pubblica.

Cosi' come e' assurdo e irragionevole che chi abbia conseguito la promozione dal 2011 in poi riceva la stessa retribuzione di chi, invece, tale promozione non ha conseguito nel medesimo arco temporale, nonostante l'assunzione di superiori e piu' gravose responsabilita' di comando'. Molti ufficiali delle Forze armate si erano gia' rivolti al tar del Lazio, assistiti dai legali Guido Corso e Guerino Fares, nella speranza di ottenere il rinvio degli atti alla Corte costituzionale.

Nel frattempo, la Corte si e' gia' pronunciata su ricorsi analoghi presentati dai diplomatici e dai docenti universitari, ritenendo costituzionalmente legittime le norme. Come spiega Fares 'il prossimo 7 maggio, si terra' l'udienza di discussione davanti al tar del Lazio e noi insisteremo affinche' la questione sia rimessa al vaglio della Corte costituzionale in ragione delle specificita' proprie della carriera militare. Qualora il tar del Lazio dovesse ritenere di non procedere in tal senso, sara' la Corte di Strasburgo a dire l'ultima parola'. 

 


BLOCCO STIPENDI PUBBLICI: ALTI UFFICIALI FORZE ARMATE E DIRIGENTI FORZE DI POLIZIA RICORRONO ALLA CORTE DI STRASBURGO!




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU' (IN LITUANIA IL 51%)

SONDAGGIO DELLA UE SUL ''GRADIMENTO'' DELL'EURO: IN ITALIA E' AL MINIMO, IL 45% NON LO VUOLE PIU'

lunedì 9 dicembre 2019
LONDRA - Ogni anno l'Unione Europea fa un sondaggio per vedere quanto e' popolare la moneta unica e quest'anno il risultato e' piuttosto sorprendente. A prima vista le 17mila e 500 persone
Continua
 
EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO MALE COCA COLA FA BENE

EUROBUROCRATI UE HANNO SENTENZIATO: PARMIGIANO SALAME SAN DANIELE MOZZARELLA EXTRAVERGINE FANNO

giovedì 5 dicembre 2019
La Coca-Cola avrebbe effetti devastanti sul nostro organismo, a dirlo è l’ex farmacista inglese Niraj Naik sul suo blog. “Dopo aver visto così tante persone che soffrono di
Continua
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
 
FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE PRINCIPALI CITTA' CON TRATTORI

FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO IL GOVERNO MACRON: CONTADINI E AGRICOLTORI INVADONO PARIGI E LE

mercoledì 27 novembre 2019
PARIGI - Macron travolto dai trattori, oggi a Parigi. In senso metaforico, per ora.  Trattori sulla Periferique e sugli Champs Elysees. Oltre 1000 macchine agricole, secondo i dati del ministero
Continua
CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI DISTRIBUZIONE MIGRANTI NELLA UE''

CORTE DEI CONTI UE BOCCIA IL BILANCIO DELL'AGENZIA UE PER ''LO SVILUPPO DEL SISTEMA DI

lunedì 25 novembre 2019
LONDRA - E' abbastanza risaputo che l'Unione Europea spreca i soldi che estorce ai contribuenti e non deve sorprendere se si scopre che molte delle sue agenzie sono gestite in modo poco
Continua
 
IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I CONTI CATASTROFICI

IL QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT ACCUSA LA COMMISSIONE UE: APPOGGIA IL GOVERNO PD-M5S NONOSTANTE I

giovedì 21 novembre 2019
Due pesi e due misure con l'Italia, a seconda di chi c'è al governo. A scriverlo non è la stampa "sovranista" ma un quotidiano autorevole e ferreo conservatore tedesco.  "Nei
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SOLO I MITOMANI DELL'EURO, UNA PATETICA MINORANZA CHE GOVERNA ADESSO L'ITALIA, NON AMMETTONO CHE L'EURO SIA UN DISASTRO

SOLO I MITOMANI DELL'EURO, UNA PATETICA MINORANZA CHE GOVERNA ADESSO L'ITALIA, NON AMMETTONO CHE
Continua

 
GIORGIO LA MALFA: ''PADOA SCHIOPPA MI DISSE: CREDI CHE NON SAPPIAMO CHE L'EURO NON PUO' FUNZIONARE? SERVE PER ALTRO''.

GIORGIO LA MALFA: ''PADOA SCHIOPPA MI DISSE: CREDI CHE NON SAPPIAMO CHE L'EURO NON PUO' FUNZIONARE?
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SONDAGGI IN GRAN BRETAGNA CONCORDANO: TORY IN AMPIO VANTAGGIO,

9 dicembre - LONDRA - Tutti i principali quotidiani pubblicano sondaggi sul voto di
Continua

GENTILONI: ''PER IL 2020 NON E' PREVEDIBILE CHE IL PIL

9 dicembre - In Eurozona ''non ci sono al momento attendibili previsioni sulla
Continua

LA FRANCIA IN RIVOLTA CONTRO MACRON E LA SUA LEGGE SULLE PENSIONI

5 dicembre - Sono 250 mila i manifestanti scesi in piazza contro la riforma delle
Continua

SPREAD DECOLLA, GLI SPECULATORI SI SONO STUFATI DEL GOVERNO CONTE

5 dicembre - Chiusura in netto allargamento per lo spread tra BTp e Bund sul mercato
Continua

BORGHI INCHIODA IL MINISTRO BELLACIAO GUALTIERI

5 dicembre - Il parlamentare leghista Claudio Borghi insiste e, su twitter, si
Continua

GIORGIA MELONI: LA PRESCRIZIONE TEMA PIU' INSIDIOSO DEL MES, PER

5 dicembre - ''Il tema della prescrizione mi sembra piu' insidioso per il governo
Continua

TUTTA LA FRANCIA IN SCIOPERO CONTRO MACRON: LE PENSIONI NON SI

5 dicembre - PARIGI - La Francia si ferma per protesta contro la ventilata riforma
Continua

UNIONE BANCARIA? MANCO PER IDEA. CENTENO SMENTISCE: ''NON L'ABBIAMO

5 dicembre - BRUXELLES - Come volevasi dimostrare, l'unione bancaria che
Continua

SONDAGGIO:55% NON HA FIDUCIA NEL GOVERNO 53% PER ELEZIONI SALVINI

5 dicembre - Secondo un sondaggio Emg Acqua presentato oggi ad ''Agora''' su Rai3, il
Continua

DUE AFRICANI DEI BARCONI ARRESTATI PER RAPINA IN STRADA A UN

4 dicembre - Con l'accusa di rapina in concorso i carabinieri hanno arrestato a
Continua

4 dicembre - Il gruppo di Forza Italia alla Camera perde un deputato: Antonino
Continua

RENZIANI: SULLA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI M5S VOTEREMO CON LE

4 dicembre - ''L'idea perversa di processi eterni con noi non passerà : se il tema
Continua

SONDAGGIO: LA LEGA CRESCE E ARRIVA AL 33,8% SALE FDI AL 10% FORZA

3 dicembre - La Lega di Matteo Salvini torna a crescere dopo una battuta di arresto
Continua

ECONFIN SMENTISCE CONTE: ''ACCORDO SUL MES FATTO A GIUGNO''.

2 dicembre - PARIGI - Se il governo Conte sperava - come scrive oggi Repubblica - in
Continua

M5S: SUL MES IL PARLAMENTO DEVE AVERE L'ULTIMA PAROLA E SARA' TRA

2 dicembre - La riforma del Mes va ''discussa nel merito'' e ''solo al termine del
Continua

LEGA: 19 GIUGNO IL PARLAMENTO HA POSTO IL VETO AL MES. CONTE HA

2 dicembre - ''Dimostri di avere a cuore la Costituzione. Vada dal Presidente
Continua

IL PD IN REGIONE TOSCANA NEGA L'AUDITORIUM PER PRESENTAZIONE LIBRO

28 novembre - FIRENZE - ''Negato, in modo per noi inspiegabile, l'utilizzo
Continua

LEADER DELLA PROTESTA DI HONG KONG CONTRO LA DITTATURA CINESE:

28 novembre - ''Sono rimasto piuttosto deluso nel leggere le dichiarazioni
Continua

SALVINI: SUL MES SI DEVE ESPRIMERE IL PARLAMENTO SETTIMANA PROSSIMA!

28 novembre - ''Si torna in Parlamento la settimana prossima, altro che dopo la
Continua

M5S HA IL CANDIDATO ALLE REGIONALI DELLA CALABRIA: E' IL PROF.

28 novembre - CATANZARO - ''Dopo un'attenta riflessione e con la consapevolezza di
Continua
Precedenti »