89.315.517
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''EUROPA: DEBITI DISOCCUPAZIONE SVILUPPO E INNOVAZIONE FINITI ALTROVE. E' IL LIBERISMO ECONOMICO UE'' (VOCE DELLA RUSSIA)

mercoledì 30 aprile 2014

L’Europa boccheggia. Debiti elevati, record di bassi investimenti, aumento della disoccupazione, fanno sì che vi sia una repentina diminuzione di speranza di un futuro migliore. Gli europei sono incalzati su tutti i fronti: l’economia è ad un punto morto, vi sono cali di produttività e lo sviluppo innovativo è passato nelle mani di altri continenti.

L’Europa ha bisogno di un rinnovamento economico e politico, ma molti esperti ritengono che l’avvento di una “primavera europea” sia ancora molto lontano. La “primavera europea” sobbolle da molto, nondimeno ancora non è arrivata. All’inizio della crisi finanziaria sono state salvate le banche. Il fallimento delle grandi banche non poteva essere consentito, secondo la tradizionale formula “troppo grande per cadere”. Così fu salvato il budget e poi fu salvato l’euro. Nel 2011, il cancelliere tedesco Angela Merkel ha ribadito: “Il crollo dell’euro significa il crollo dell’Europa”. Ora si è iniziato a capire che la cosa peggiore per l’Europa è il crollo del suo capitale umano.

In alcuni paesi europei, l’entità della disoccupazione è tale da minacciare di distruggere il tessuto sociale della società, secondo alcuni autorevoli esperti. Particolarmente pericolosa è la disoccupazione giovanile in crescita. In Portogallo, questa percentuale è salita al 38%, dietro, ma non lontano, l’Italia, al 37%. La situazione peggiore si registra in Grecia, con il 56%. In Spagna la situazione è critica al 58%, con la perdita di un’intera generazione di professionisti e con la perdita di denaro. In futuro, l’Europa dovrà cercare di trovare ricette comuni per il risanamento. Oggi è chiaro che la situazione dev’essere corretta, dichiara Ludmila Babynina, Dottore in Scienze Politiche e Direttore del Centro d’Integrazione Politica dell’Europa, dell’Accademia Russa delle Scienze:

Sia a livello degli stati-membri, sia a livello dell’Unione Europea, occorrerà attuare programmi che impediscano il deflusso dei giovani professionisti, nonché programmi di riqualificazione professionale, per l’occupazione, il lavoro temporaneo e la creazione di un mercato del lavoro più flessibile. Perché a tutti i livelli vi è ormai la comprensione che tutto questo è in grande pericolo.

Molti vogliono la primavera europea, ma per quanto è possibile. Gli esperti ritengono che per le elezioni del Parlamento europeo del 22 maggio è aumentata l’insoddisfazione nello svolgere il proprio ruolo. Tuttavia, secondo Tatjana Zvereva, Direttore del Centro Studi Euro-Atlantici, non è previsto alcun cambiamento radicale:

È aumentata la popolarità dei partiti estremisti che non sono soddisfatti dei partiti tradizionali e molti criticano attivamente l’Unione Europea. Questo è il normale processo democratico. Quale sarà l’equilibrio di potere, ce lo dirà il tempo. Non credo ci sarà un cambiamento radicale, poiché i partiti tradizionali si trovano anche nel Parlamento europeo.

Ciò significa che in futuro Bruxelles cercherà di portare tutti sotto un unico standard. Così la zona euro e l’Unione Europea dipendono molto dalla Germania ed i tedeschi chiedono una rigorosa disciplina finanziaria, economia di bilancio e riforme del mercato del lavoro. Questo non piace a molti membri della zona euro, ma la Germania non intende rinunciare alle proprie pretese ed in particolare nessuno agisce contro, fa notare Ludmila Babynina:

Finora nessuno ha dichiarato che intende lasciare l’Unione Europea, nonostante qualunque soluzione antidemocratica. Per quanto riguarda l’economia, queste soluzioni possono sembrare antidemocratiche, ma hanno una loro logica, la logica dell’economismo liberale. Per i paesi come la Grecia non c’è altra soluzione che chiedere aiuto all’Unione Europea e al Fondo Monetario. Qui esiste un’unica legge economica. Che questo piaccia alla popolazione, è tutta un’altra cosa.

E finora l’incertezza economica ed i rischi della Unione Europea rimangono estremamente elevati.

Diana Gorshechnikova per LA VOCE DELLA RUSSIA


''EUROPA: DEBITI DISOCCUPAZIONE SVILUPPO E INNOVAZIONE FINITI ALTROVE. E' IL LIBERISMO ECONOMICO UE'' (VOCE DELLA RUSSIA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Voce della Russia   Ue   elezioni europee   Europa   declino   fuga   disoccupazione   debiti   crisi   economia   devastata   dall'euro    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
 
SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER L'ITALIA

SONDAGGI CHE IN ITALIA VENGONO CENSURATI: IL 67% DEGLI ITALIANI VALUTA LA UE NEGATIVA E DANNOSA PER

martedì 22 settembre 2020
LONDRA - La nostra classe politica non smette mai di tessere le lodi della UE e di accusare tutti coloro che si oppongono a questa istituzione malefica di essere razzisti e ignoranti ma cosa pensano
Continua
GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA DOGANA (NOTIZIA CENSURATA)

GRAN BRETAGNA GRAZIE ALLA BREXIT FIRMA ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO MERCI COL GIAPPONE 99% SENZA

lunedì 14 settembre 2020
LONDRA - Dalla fine di Gennaio 2020 la Gran Bretagna e' un paese indipendente dalla Ue e quindi ha la liberta' di concludere accordi di libero scambio con chi vuole senza dover tenere conto del
Continua
 
BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE DI BOLSONARO VINCONO

BOOM INDUSTRIALE IN BRASILE: PRODUZIONE +7,4% A LUGLIO, +34,5% DA MAGGIO. LE POLITICHE ECONOMICHE

mercoledì 9 settembre 2020
Rispetto la narrazione catastrofista dei mezzi di informazione italiani, in Brasile la realtà è completamente differente, anzi opposta: è boom industriale. Altro, che Covid.
Continua
PARLA DRAGHI: ''ARRIVA IL MOMENTO DI FARE SCELTE DIFFICILI, DATO CHE MOLTE ATTIVITA' NON RIAPRIRANNO'' (MAREA DISOCCUPATI)

PARLA DRAGHI: ''ARRIVA IL MOMENTO DI FARE SCELTE DIFFICILI, DATO CHE MOLTE ATTIVITA' NON

giovedì 3 settembre 2020
 "Il Foglio" pubblica l'intervento di Mario Draghi, ex presidente della Bce, intervistato dal professor Filippo Crea, cardiologo della Cattolica e del Gemelli e direttore dell'European Heart
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PRIMAVERA ECONOMICA IN UNGHERIA: CALA ULTERIORMENTE IL COSTO DEL DENARO E SALE ALLE STELLE LA FIDUCIA NELL'IMMOBILIARE.

PRIMAVERA ECONOMICA IN UNGHERIA: CALA ULTERIORMENTE IL COSTO DEL DENARO E SALE ALLE STELLE LA
Continua

 
''E' UNA BRUTALE MENZOGNA DI BRUXELLES DIRE CHE SONO FINITI I SOLDI E VA TAGLIATA LA SPESA PUBBLICA'' (THE GUARDIAN)

''E' UNA BRUTALE MENZOGNA DI BRUXELLES DIRE CHE SONO FINITI I SOLDI E VA TAGLIATA LA SPESA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua

PIU' EUROPA INTIMA A CONTE DI VERIFICARE SUBITO SE HA ANCORA

14 gennaio - ''La crisi deve essere immediatamente parlamentarizzata: Conte vada
Continua

GERMANIA CON I CONTI IN ROSSO: DISAVANZO PUBBLICO CHIZZA AL 4,8%

14 gennaio - BERLINO - Con la crisi pandemica e le relative contromisure, nel 2020 la
Continua

FONTANA: LOMBARDIA PRIMA PER NUMERO VACCINATI E SOMMINISTRAZIONI

13 gennaio - MILANO - Lombardia ha superato le 100.000 vaccinazioni Anti Covid. Con
Continua
ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

ROBERTO MARONI E' TORNATO A CASA DALL'OSPEDALE E STA BENE

13 gennaio - VARESE - ''Finalmente sono tornato. Ringrazio il prof. Paolo Ferroli e
Continua

MATTEO SALVINI: ''SIAMO DISGUSTATI DA CONTE E RENZI, DAI LORO

13 gennaio - ''Siamo disgustati. Da settimane l'Italia è in balia dei capricci di
Continua

ROBERTO MARONI DIMESSO DAL BESTA DOPO L'INTERVENTO: CONDIZIONI

12 gennaio - MILANO - L'ex governatore della Lombardia, ed ex ministro dell'Interno,
Continua

FINANCIAL TIMES PREMIA PROGETTI DI REGIONE LOMBARDIA. MIGLIORI AL

12 gennaio - fDi Intelligence - servizio del Financial Times, il quotidiano di
Continua

TOTI: PARLAMENTARI DI CAMBIAMO NON DARANNO MAI VOTI A QUESTO GOVERNO

12 gennaio - ''In queste condizioni, i parlamentari di Cambiamo non daranno una mano
Continua
Precedenti »