52.860.744
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALLARME DEFAULT DELLE BANCHE ITALIANE: HANNO RESO SOLO IL 20% DEI SOLDI PRESTATI DALLA BCE (SE LO FANNO, FALLISCONO)

mercoledì 30 aprile 2014

LONDRA - Le banche italiane sono fra le piu' "lente in Europa nel rimborsare la liquidita' erogata dalla Bce con le operazioni di rifinanziamento a lungo termine (Ltro)".

Lo osserva l'agenzia Fitch in un rapporto in cui segnala come, a otto mesi dalla scadenza della prima iniezione di liquidita', circa meta' dei 489 miliardi di euro erogati dalla Bce siano gia' stati rimborsati, anche se l'andamento varia notevolmente da paese a paese.

La quota minore di rimborso spetta ai paesi della periferia dell'euro anche se Irlanda e Spagna hanno gia' restituito all'Eurotower rispettivamente il 58 e il 44 per cento dei prestiti ottenuti.

Molto piu' indietro i rimborsi delle banche italiane (20%) e portoghesi (15%).

D'altronde, ricorda l'agenzia, i nostri istituti sono quelli che - assieme a quelli spagnoli - hanno assorbito la quota maggiore delle due Ltro, una iniziezione di liquidita' utilizzata "per sostenere il finanziamento e per investire in titoli di stato cosi' da aumentare la loro debole profittabilita'".

Ma in particolare le banche italiane "sono state piu' lente nei rimborsi a causa di una economia interna piu' debole" e per via delle prospettive di performance. Inoltre questi ritardi sono - per Fitch - dovuti al fatto che "il sistema bancario italiano e' in una fase della propria ristrutturazione meno avanzata rispetto a quella di altri paesi, come la Spagna": per questo "alcune banche italiane potrebbero tenere in cassa il piu' a lungo possibile" questa liquidita' "conveniente".

Ma non è questa la sola ipotesi in campo per spiegare il "ritardo". La verità potrebbe essere molto ma molto più drammatica: le banche italiane potrebbero non avere più il denaro ricevuto dalla Bce perchè è servito per evitare il loro fallimento. Così, non sono nè saranno in grado di rendere questi capitali senza dichiarare default.

L'unica possibilità a loro disposizione sarebbe di vendere i titoli di stato che hanno acquistato in questi ultimi tre anni, ma tale possibilità avrebbe un effetto micidiale sui titoli, che andrebbero venduti prima della loro scadenza e quindi a prezzi soggetti alla speculazione. Seguendo questa strada, i fallimenti bancari italiani sarebbero a catena e assieme alle banche fallirebbe anche lo Stato italiano. 

Di fatto, questa situazione è senza vie d'uscita, se la Bce non inizierà una potente campagna di acquisti di titoli italiani. Ma la Germania è assolutamente contraria.

max parisi


ALLARME DEFAULT DELLE BANCHE ITALIANE: HANNO RESO SOLO IL 20% DEI SOLDI PRESTATI DALLA BCE (SE LO FANNO, FALLISCONO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Bce   LTRO   prestito   255 miliardi   da rendere   senza soldi   default   banche italiane    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE STELLE DI NEUTRONI

RILEVATA PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA UN'ONDA GRAVITAZIONALE PRODOTTA DALLA FUSIONE DI DUE

lunedì 16 ottobre 2017
Una nuova scoperta scuote la comunità scientifica internazionale. A due settimane dall'annuncio della vittoria del premio Nobel per la Fisica, gli scienziati dell'osservatorio Ligo (Laser
Continua
 
LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON SERVE E' SOLO BUROCRAZIA

LA UE TRABALLA SEMPRE PIU': LA GERMANIA BOCCIA ''L'FBI EUROPEA'' CHIESTA DA TAJANI E MACRON, NON

lunedì 16 ottobre 2017
LONDRA - L'Unione Europea ha sempre usato le crisi come scusa per estendere i suoi poteri e quindi non deve sorprendere se la guerra al terrorismo viene usata dai parassiti di Bruxelles come scusa
Continua
PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA

domenica 15 ottobre 2017
Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d'Europa. L'Italia
Continua
 
RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO SCHIAVISMO CON L'OK DELLA UE

RISO ASIATICO, CONSERVE DI POMODORO CINESI, NOCCIOLE TURCHE: NEI SUPERMARKET PRODOTTI DELLO

sabato 14 ottobre 2017
Dal riso asiatico alle conserve di pomodoro cinesi, dall'ortofrutta sudamericana alle nocciole turche, gli scaffali dei supermercati dell'Unione Europea sono invasi dalle importazioni di prodotti
Continua
''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER, INVENTORE DELLA FLAT TAX

''LASCIARE L'UNIONE EUROPEA E' LA COSA MIGLIORE CHE L'ITALIA POSSA FARE'' FIRMATO: ARTHUR LAFFER,

mercoledì 11 ottobre 2017
“Sono molto preoccupato per l’unione europea. Francamente quando hai tutti quei paesi gestiti da un governo non eletto, finisci col rimetterci in termini di competizione, oltre che a
Continua
 
IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO DELL'AUSTRIA!'' MA E' UNA CALUNNIA

IL LABURISTA GUARDIAN LANCIA L'ALLARME: ''I NEONAZISTI POTREBBERO TORNARE AL GOVERNO

mercoledì 11 ottobre 2017
LONDRA - Il prossimo governo austriaco potrebbe avere al suo interno una componente di "estrema destra", quella che il quotidiano laburista britannico The Guardian oggi, in un articolo in prima
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'EUROPA HA DUE POSSIBILITA' DI SALVEZZA: LA BCE EMETTE EUROBOND PER MIGLIAIA DI MILIARDI, O LA GERMANIA VIA DALLA UE

L'EUROPA HA DUE POSSIBILITA' DI SALVEZZA: LA BCE EMETTE EUROBOND PER MIGLIAIA DI MILIARDI, O LA
Continua

 
''NON COMPRATE CASE IN FRANCIA: PREZZI -31% NEL 2016, SPAGNA -10%, ITALIA -16%. E' DEFLAZIONE'' (PRITCHARD - TELEGRAPH)

''NON COMPRATE CASE IN FRANCIA: PREZZI -31% NEL 2016, SPAGNA -10%, ITALIA -16%. E' DEFLAZIONE''
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!