73.659.678
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DEUTSCHE BANK ESPOSTA IN DERIVATI PER 75.718 (SETTANTACINQUEMILA SETTECENTO DICIOTTO!) MILIARDI DI USD (APOCALITTICO)

martedì 29 aprile 2014

Esattamente come un anno fa, quando stupì i suoi investitori con una diluizione del 10% delle sue equity nonostante tutte le riassicurazione della Bce,  Deutsche Bank, la principale banca europea, ha annunciato una nuova ricapitalizzazione da 1,5 miliardi di euro in capitale Tier 1. 

“L'emissione”, scrive Zero Hedge, “sarà il terzo passaggio di una serie di misure coordinate, annunciate il 29 aprile 2013, per rafforzare la struttura del capitale della Banca e seguire un aumento di capitali da 3 miliardi di euro in equity nell'aprile del 2013 e l'emissione di 1,5 miliardi di dollari in securities Tier 2 nel maggio del 2013. L'annuncio della transizione di oggi è il primo passo verso l'obiettivo di capitale addizionale CRD4 Tier 1 per un totale di 5 milairdi di euro che la banca conta di emettere entro il 2015".

Rispetto a tutte le bugie che le banche dichiarano quando ricapitalizzano, Deutsche Bank è in una situazione particolare perchè è talmente grande che neanche la Bce può evitare un suo fallimento. Nel rapporto annuale pubblicato dall'istituto di credito, prosegue Zero Hedge, si legge come con 75 trilioni di dollari, la banca ha la maggiore esposizione in derivati al mondo. Il numero preciso da tenere in considerazione è 54,652,083,000,000 di euro che, convertito in dollari all'attuale tasso di cambio, è circa 75,718,274,913,180.

Come sempre, conclude ironicamente Zero Hedge, non c'è nulla da temere, questi 55 trilioni di euro di esposizione in derivati, sono ampiamente coperti dai, più o meno 100 volte inferiori, 522 miliardi di euro di equities in depositi. . Parliamo di 5 trilioni di dollari di esposizione in derivati più di JPMorgan. 

La buona notizia per i correntisti e azionisti di Deutsche Bank è che attraverso la magia del cambio netto/lordo (netting), questo numero collassa a 504,6 milioni di euro di attivo nell'esposizione nei mercati azionari degli assets e 483.4 miliardi di euro di passività nelle liabilities. Entrambi i valori sono inseriti all'interno della balance sheet della banca di 1.6 trilioni di euro, che fa collassare il conteggio a "soli" 21,2 miliardi di dollari di esposizione in derivati Questo conteggio, prosegue Zero Hedge, funziona solo in teoria. In pratica c'è una forte discontinuità nella catena del collaterale quando i fondi ombra emergono e la cifra di riferimento, prosegue Zero Hedge, va anche a Nord dei 75 trilioni di dollari. 

La conclusione di questa storia non è cambiata molto rispetto all'anno scorso: questa epica esposizione nei derivati è la ragione principale per cui la Germania, "scalciando e urlando teatricamente negli ultimi cinque anni", ha fatto tutto quello che era in suo potere, anche "abbandonarsi" alla Bce, per assicurarsi che non ci fosse alcun collasso bancario che potesse creare un effetto domino nella catena del collaterale e quella conversione netto/lordo che è la causa per cui Anshu Jain, e ogni altro CEO di grandi banche, può dormire tranquillo ogni notte.

Come sempre, conclude ironicamente Zero Hedge, non c'è nulla da temere: questi 55 trilioni di euro di esposizione in derivati sono "ampiamente coperti" dai, più o meno 100 volte inferiori, 522 miliardi di euro di equities in depositi della Deutsche Bank. Sì, come se un Tir carico di bombe atomiche innescate fosse lanciato a 150 km l'ora nella nebbia...

Fonte notizia: Zero Hedge e l'Antidiplomatico.it.


DEUTSCHE BANK ESPOSTA IN DERIVATI PER 75.718 (SETTANTACINQUEMILA SETTECENTO DICIOTTO!) MILIARDI DI USD (APOCALITTICO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Deutsche Bank   esposizione   derivati   globale   Bce   salvataggio   impossibile    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI, CONSOLIDAMENTO INEVITABILE''

ALLARME ROSSO DEL QUOTIDIANO HANDELSBLATT: ''BANCHE DELLA GERMANIA IN CATTIVE CONDIZIONI,

martedì 10 dicembre 2019
BERLINO - Nubi di tempesta finanziaria si stanno addensando sulle banche tedesche. Per le banche della Germania, il consolidamento - ovvero una forte ricapitalizzazione - e' "inevitabile" perche' si
Continua
 
ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL SUPERSTATO UE ''NON SERVE''

ECONOMISTI TEDESCHI ELOGIANO LA GRAN BRETAGNA ''SENZA EURO HA EVITATO LA CRISI'' E SCHIANTANO IL

lunedì 2 dicembre 2019
LONDRA - "La decisione della Gran Bretagna di rimanere fuori dall'euro e' la miglior decisione che il governo britannico potesse prendere". Effettivamente sono un folle potrebbe pensarla
Continua
ANALISI / FAIDE REGOLAMENTI DI CONTI E AGGUATI NEL SOTTOBOSCO DELLA COMMISSIONE UE: LA VON DER LEYEN VA A SCHIANTARSI

ANALISI / FAIDE REGOLAMENTI DI CONTI E AGGUATI NEL SOTTOBOSCO DELLA COMMISSIONE UE: LA VON DER

martedì 22 ottobre 2019
Mentre gli “editorialisti” dei media di regime italiani fanno a gara a chi offende maggiormente Trump o la Regina d’Inghilterra dipingendoli come buzzurri o vecchi ormai fuori di
Continua
 
M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E AGGREDITE LE PARTITE IVA

M5S & PD ODIANO IL CETO MEDIO E IL GOVERNICCHIO CONTE NE E' LA PROVA: TAGLIO DELLE DETRAZIONI E

lunedì 7 ottobre 2019
Il governo camalecontico sta assumendo un colore ben definito: rosso. Per la precisione il rosso del sangue degli italiani, che si troveranno per l’ennesima volta le mani in tasca dal governo
Continua
L'EURO DISTRUGGE L'EUROPA, IL BENESSERE DEI CITTADINI, LE BANCHE (MARK FRIEDERICK E MATTHIAS WEIK, ECONOMISTI)

L'EURO DISTRUGGE L'EUROPA, IL BENESSERE DEI CITTADINI, LE BANCHE (MARK FRIEDERICK E MATTHIAS WEIK,

lunedì 30 settembre 2019
Londra - Nonostante i giornali di regime non facciano che ripetere che l'euro e' stato un grosso successo la realta' e' che la moneta unica e' stata un grosso fallimento e lo dimostra il fatto che
Continua
 
LA STREGA LAGARDE CAPA DELLA BCE ''BENEDICE'' IL FUTURO MINISTRO-SERVO DELL'ECONOMIA GUALTIERI, DEL PD. OLIGARCHI BRINDANO

LA STREGA LAGARDE CAPA DELLA BCE ''BENEDICE'' IL FUTURO MINISTRO-SERVO DELL'ECONOMIA GUALTIERI, DEL

mercoledì 4 settembre 2019
L'indipendenza della Bce e' "fondamentale" per la sua credibilita' e i leader politici devono evitare di cercare di "influenzare" l'Eurotower. Lo ha detto la presidente designata della Bce, Christine
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
REPORTAGE / ''ITALIA ALLA FAME, MA STAMPA E TV INSEGUONO RENZI E NON RACCONTANO IL PAESE REALE'' (LA VOCE DELLA RUSSIA)

REPORTAGE / ''ITALIA ALLA FAME, MA STAMPA E TV INSEGUONO RENZI E NON RACCONTANO IL PAESE REALE''
Continua

 
MICROMEGA: ''IL SOCIALISMO EUROPEO E' COMPROMESSO CON LE OLIGARCHIE DELLA FINANZA LIBERISTA'' (ECCO IL PD DEI BANCHIERI)

MICROMEGA: ''IL SOCIALISMO EUROPEO E' COMPROMESSO CON LE OLIGARCHIE DELLA FINANZA LIBERISTA'' (ECCO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

MELONI: GRAZIE A PLASTIC E SUGAR TAX MESSE DA PD&M5S COCA COLA VA

16 gennaio - ''Grazie alla plastic tax e alla sugar tax lo storico impianto Coca Cola
Continua

MARINE LE PEN ANNUNCIA LA CANDIDATURA ALLE PRESIDENZIALI DEL 2022

16 gennaio - PARIGI - Marine Le Pen, presidente del Rassemblement National (erede
Continua

L'M5S PERDE UN ALTRO SENATORE: DI MARZIO SE NE VA (MAGGIORANZA NON

16 gennaio - ''Di fronte ad un'epurazione di fatto della quale non posso non prendere
Continua

CORTE ERUROPEA DIRITTI UMANI: RENZO MAGOSSO CONDANNATO INGIUSTAMENTE

16 gennaio - STRASBURGO - Renzo Magosso e Umberto Brindani non dovevano essere
Continua

PRECIPITA LA PRODUZIONE INDUSTRIALE NELL'AREA DELL'EURO E MALE

15 gennaio - A novembre 2019 la produzione industriale nella zona euro è salita
Continua

LUCIA BORGONZONI: ''IL PD DOVREBBE CHIEDERE SCUSA PER BIBBIANO''

15 gennaio - ''Chi aveva il dovere di controllare e non lo ha fatto dovrebbe chiedere
Continua

FRANCIA: 60% CITTADINI CONDIVIDE LO SCIOPERO A OLTRANZA SULLE

14 gennaio - PARIGI - Sei francesi su dieci appoggiano senza esitazioni le
Continua

MOODY'S AVVERTE L'EUROZONA: 2020 SARA'' PESSIMO.

14 gennaio - L'agenzia di rating Moody's indica una ''prospettiva negativa'' per il
Continua

SALVINI: ANDIAMO AL VOTO COL IL MATTARELUM LEGGE DEL PRESIDENTE

14 gennaio - Tornare al proporzionale? ''No, significherebbe tornare agli anni ’80.
Continua

AMBIENTALISTI DA SALOTTO CON CASA IN CENTRO...

14 gennaio - ''Qua ci sono gli ambientalisti da salotto radical chic, quelli che
Continua

CONFCOMMERCIO: VENDITE E CONSUMI NEL 2019 IN FORTE CALO (2020

13 gennaio - L'ultimo dato sulle vendite conferma la previsione di una fase finale
Continua

CONTE & PD & M5S VOGLIONO ALZARE ANCORA L'ETA' PENSIONABILE

13 gennaio - ''Il governo, il presidente del consiglio, il Pd, annunciano che faranno
Continua

ECCEZIONALE OPERAZIONE ANTIDROGA DELLE FIAMME GIALLE: 333 KG DI

13 gennaio - GENOVA - Eccezionale operazione anti droga delle Fiamme Gialle. La
Continua

GOVERNO BRITANNICO: MOLTO PREOCCUPANTI NOTIZIE MISSILE CONTRO

9 gennaio - Il governo britannico sta esaminando le notizie ''molto preoccupanti''
Continua

PRESIDENTE ORBAN: PRONTI A LASCIARE IL PPE (ADDIO MAGGIORANZA PER

9 gennaio - BUDAPEST - ''Il Ppe, nella sua forma attuale, non interessa al mio
Continua

LA BCE: UNICA MONETA A CORSO LEGALE E' IL DENARO CONTANTE (DITELO A

9 gennaio - ''La Bce ricorda agli incompetenti del governo Pd-M5S che l'unica moneta
Continua

MATTEO SALVINI: CONTE NON SI AZZARDI A FAR RIPARTIRE LA MISSIONE

8 gennaio - ''L'Ue non tocca palla ne' in Libia ne' in Medio Oriente, ma ora
Continua

CROLLANO GLI ORDINI INDUSTRIALI IN GERMANIA: -6,5% NEL 2019 (MAI

8 gennaio - BERLINO - A novembre gli ordinativi all'industria manifatturiera sono
Continua

LA FAMIGLIA RIVA AVEVA FATTO ENORMI INVESTIMENTI NELL'EX ILVA 1 MLD

7 gennaio - MILANO - Nella gestione dell'Ilva di Taranto da parte della famiglia
Continua

CROLLA L'INFLAZIONE NEL 2019 IN ITALIA (DA 1,2% A 0,6%) STAGNAZIONE

7 gennaio - Il tasso d'inflazione per il 2019 si attesta allo 0,6%, un valore
Continua
Precedenti »