71.069.038
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / LA MAFIA DEI BANCHIERI ITALIANI: HANNO PRESTATO 107 MILIARDI DI EURO AI LORO AMICI ORA ENORME BUCO NEI CONTI

domenica 20 aprile 2014

E' notizia di questa settimana, che le sofferenze bancarie - crediti erogati e non più rimborsati - siano arrivate a oltre 162 miliardi di euro, una cifra mostruosa e di gran lunga superiore al valore in Borsa delle banche che hanno questo buco nei conti. 

Tuttavia, un numero, da solo, dice poco, oltre alle dimensioni del disastro.

Così vale la pena entrare nel dettaglio: il peso delle sofferenze delle banche in continua crescita e' legato ai grandi prestiti che difficilmente vengono rimborsati. Due rate su tre non onorate sono relativi a crediti di alto importo: su oltre 162 miliardi di euro complessivi (a febbraio 2014) di rate non pagate, 107 miliardi (66,1%) si riferisce a finanziamenti di grandi dimensioni (superiori a 500.000 euro), mentre 54,9 mld (33,9%) si riferisci a crediti minori (da 250 a 500.000 euro).

In una platea di oltre 1,2 milioni di clienti 'affidati' e in ritardo, cioe' con prestiti, su appena 457 soggetti, in particolare, pesano sofferenze per 20,3 miliardi.

E' quanto emerge da un'analisi del Centro studi Unimpresa.

Secondo lo studio, realizzato su dati della Banca d'Italia, guardando alla platea dei soggetti debitori, su 1.224.438 clienti in difficolta' con le rate, sono 47.876 (3,91%) quelli su cui pesa il 66,1% delle sofferenze (quelle relative ai finanziamenti maggior di 500.000 euro) mentre le sofferenze relative ai prestiti minori (fino a 500.000 euro) sono distribuite su 1.176.562 soggetti.

Ricapitolando:

- 457 clienti di banche hanno debiti che non pagano per 20,3 miliardi di euro.

- 47.419 clienti di banche hanno debiti che non pagano per 86,7 miliardi di euro.

- 1.176.562 clienti di banche hanno debiti che non pagano per 54,9 miliardi di euro.

Questo significa che l'insieme del gruppo dirigente delle banche italiane è fornato da una pletora di incapaci, ignoranti, incompetenti, e in buona parte corrotti che hanno prestato 107 miliardi di euro (quasi il 7% del prodotto interno lordo italiano!) a un ristrettissimo gruppo di cittadini italiani (meno di 50.000 soggetti su 60.000.000 di abitanti!) che non si fa fatica a definire come loro compari, certamente gli stessi che in cambio di questa mostruosa "regalia" avranno dato loro altrettanti mostruosi "regalini". 

Quindi, non è solo la crisi provocata dall'euro e dalle sciagurate politiche recessive imposte all'Italia dalla Germania (ricordate "i compiti a casa" di quel fetente di Monti?) ad avere messo in ginocchio il Paese. 

C'è anche anzi soprattutto il ruolo nefasto di un ceto dirigente bancario da cacciare - adesso - a pedate nel culo. 

max parisi

 

 


INCHIESTA / LA MAFIA DEI BANCHIERI ITALIANI: HANNO PRESTATO 107 MILIARDI DI EURO AI LORO AMICI ORA ENORME BUCO NEI CONTI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

BANCHIERI   ITALIANI   GANGSTERS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E CONTE? VEDE DI MAIO

BCE VEDE NERISSIMO: FA RIPARTIRE IL QE DA 20 MLD AL MESE, LA MERKEL DICE NO A PIU' SPESA PUBBLICA E

giovedì 12 settembre 2019
La BCE ha deciso di far ripartire gli acquisti del suo Quantitative Easing: infatti nella riunione del Consiglio Direttivo della Banca centrale europea che si è appena conclusa è stato
Continua
 
E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA (QUINDI TAGLI E TASSE)

E' UFFICIALE, LA GERMANIA ENTRA IN RECESSIONE E LA MERKEL AVVISA PARITA' DI BILANCIO NON SI TOCCA

mercoledì 11 settembre 2019
 "La Germania e' sull'orlo della recessione". L'allarme e' dell'Ifw che ha tagliato dallo 0,4% allo 0,2% le stime di crescita per quest'anno e dall'1,6 all'1% quelle per il prossimo. Molto
Continua
M5S CANCELLA MOVI-FEST PIEMONTE ''CLIMA DI SCONFORTO E DEMOTIVAZIONE SERPEGGIA TRA GLI ATTIVISTI PER L'ALLEANZA COL PD''

M5S CANCELLA MOVI-FEST PIEMONTE ''CLIMA DI SCONFORTO E DEMOTIVAZIONE SERPEGGIA TRA GLI ATTIVISTI

lunedì 9 settembre 2019
Dal Corriere Piemonte: "«Causa crisi di governo» - questa la motivazione ufficiale - i 5 Stelle torinesi salteranno il loro consueto appuntamento con il «MoviFest». La festa
Continua
 
SALVINI: POSSONO SCAPPARE DAL VOTO, MA NON PER SEMPRE. SE RIAPRONO I PORTI E RIMETTONO LA LEGGE FORNERO SARANNO CACCIATI

SALVINI: POSSONO SCAPPARE DAL VOTO, MA NON PER SEMPRE. SE RIAPRONO I PORTI E RIMETTONO LA LEGGE

lunedì 9 settembre 2019
"Il 19 ottobre sarà una giornata nazionale di liberazione del governo delle poltrone senza bandiere di partito aperta a tutti i cittadini, quindi chi non c'è oggi ha un mese di tempo
Continua
ESCONO ALLO SCOPERTO PARLAMENTARI M5S CONTRO IL GOVERNO E CONTE. ACCADE A POCHE ORE DAL GIURAMENTO. UN VERO ''RECORD''!

ESCONO ALLO SCOPERTO PARLAMENTARI M5S CONTRO IL GOVERNO E CONTE. ACCADE A POCHE ORE DAL GIURAMENTO.

giovedì 5 settembre 2019
 "Mi dispiace dirlo ma l'indicazione di Gentiloni come Commissario Ue e' il primo, si spera uno degli unici, errori del nuovo Governo. Purtroppo non e' una scelta del Parlamento ma spero che i
Continua
 
LA STREGA LAGARDE CAPA DELLA BCE ''BENEDICE'' IL FUTURO MINISTRO-SERVO DELL'ECONOMIA GUALTIERI, DEL PD. OLIGARCHI BRINDANO

LA STREGA LAGARDE CAPA DELLA BCE ''BENEDICE'' IL FUTURO MINISTRO-SERVO DELL'ECONOMIA GUALTIERI, DEL

mercoledì 4 settembre 2019
L'indipendenza della Bce e' "fondamentale" per la sua credibilita' e i leader politici devono evitare di cercare di "influenzare" l'Eurotower. Lo ha detto la presidente designata della Bce, Christine
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
REGIONI RIBELLI DELL'EST UCRAINA NON RICONOSCONO ''L'ACCORDO DI GINEVRA''. MILIZIE SECESSIONISTE CONTROLLANO 9 CITTA'.

REGIONI RIBELLI DELL'EST UCRAINA NON RICONOSCONO ''L'ACCORDO DI GINEVRA''. MILIZIE SECESSIONISTE
Continua

 
RENZI FA ANNUNCI A VANVERA: I TAGLI AGLI STIPENDI PUBBLICI VIETATI DALLA CORTE COSTITUZIONALE (SENTENZA DEL 2012)

RENZI FA ANNUNCI A VANVERA: I TAGLI AGLI STIPENDI PUBBLICI VIETATI DALLA CORTE COSTITUZIONALE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!