44.400.272
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

REGIONI RIBELLI DELL'EST UCRAINA NON RICONOSCONO ''L'ACCORDO DI GINEVRA''. MILIZIE SECESSIONISTE CONTROLLANO 9 CITTA'.

venerdì 18 aprile 2014

Non e' al momento servito l'accordo raggiunto giovedi' sera a Ginevra tra Russia, Ue, Ucraina e Stati Uniti per risolvere la crisi a Kiev. Separatisti filo-russi a Donetsk hanno infatti annunciato che non hanno intenzione di lasciare il palazzo del governo, sfidando cosi' le autorita' di Kiev e mettendo a rischio il nuovo accordo internazionale.

Il portavoce dei separatisti ha detto alla Bbc che il governo di Kiev e' "illegale", per questo non se ne andranno finche' non si sara' dimesso. Ieri a Ginevra si e' raggiunto un accordo in base al quale tutti i gruppi militari illegali presenti nel paese devono lasciare gli edifici occupati. Una situazione di tensione continua in Ucraina orientale, quindi, dove i separatisti filo-russi, molti dei quali armati, hanno occupato edifici pubblici in almeno nove citta'. Rivolgendosi venerdi' al Parlamento ucraino, il primo ministro ad interim Arseniy Yatsenyuk ha esortato i separatisti a deporre le armi. "Abbiamo bisogno di pace e di concordia in Ucraina", ha detto. 

I separatisti si rifiutano di lasciare gli edifici occupati, come invece chiede l'intesa raggiunta in Svizzera. Obama: pronti a nuove sanzioni. D'altra parte anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha accolto con prudenza l'accordo di Ginevra e ha avvertito che gli Usa e i suoi alleati sono pronti a imporre nuove sanzioni nei confronti della Russia se la situazione non migliorera'.

Mosca dal canto suo nega di fomentare il separatismo nella parte orientale e meridionale dell'Ucraina. Ai colloqui di Ginevra le parti hanno convenuto che i gruppi militari illegali in Ucraina devono essere sciolti e che gli edifici che occupano devono essere lasciati. I ministri degli Esteri hanno anche convenuto che ci sara' un'amnistia per tutti i manifestanti anti-governativi. Ma parlando a Washington, poche ore dopo, il presidente Obama ha espresso scetticismo sul fatto che la Russia avrebbe rispettato la sua parte dell'accordo.

Nella sostanza: l'accordo di Ginevra non è servito a niente, e la guerra civile è alle porte. 


REGIONI RIBELLI DELL'EST UCRAINA NON RICONOSCONO ''L'ACCORDO DI GINEVRA''. MILIZIE SECESSIONISTE CONTROLLANO 9 CITTA'.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

accordo   Ginevra   rifiutato   milizie ribelli   russofoni   Kiev   esercito   palazzi occupati   comuni occupati   armi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AL VIA IN OLANDA LA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER DECIDERE SE RIMANERE NELL'EURO O ABBANDONARLO (CENSURA GLOBALE)

AL VIA IN OLANDA LA COMMISSIONE PARLAMENTARE PER DECIDERE SE RIMANERE NELL'EURO O ABBANDONARLO

martedì 28 febbraio 2017
E' ormai un dato di fatto che l'euro sia la causa principale di tutti i problemi economici dell'eurozona e adesso c'e' chi discute apertamente se e come uscirne. A tale proposito e' di pochi giorni
Continua
 
DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA BANCAROTTA (DA EURO)''

DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA

martedì 28 febbraio 2017
BERLINO - "Sono trascorsi sette anni dallo scoppio della crisi greca e dal primo piano di aiuti europei. Oggi la Grecia ha fatto alcuni passi avanti - scrive il settimanale tedesco Der Spiegel - ma
Continua
DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

lunedì 27 febbraio 2017
Sono 232 le persone che, dal 2015, si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni per chiedere informazioni su come ottenere l'eutanasia all'estero: di queste, 115 si sono poi effettivamente rivolte
Continua
 
GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI, POI AGLI STRANIERI

GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI,

lunedì 27 febbraio 2017
LONDRA - Alcuni mesi fa, il candidato del Freedom Party ha perso le elezioni presidenziali per un soffio ma se qualcuno crede che questo partito abbia perso influenza si sbaglia di grosso visto che
Continua
FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA COMPLICITA' DELLE ONLUS

FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA

lunedì 27 febbraio 2017
BRUXELLES - L'agenzia europea Frontex ha avvertito che centinaia di migliaia di migranti, provenienti perlopiu' dall'Africa Occidentale, sono in attesa di imbarcarsi verso l'Italia dalle coste della
Continua
 
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PARLAMENTO SVIZZERO IN GRANDE ALLARME. INTERROGAZIONE: COSA STIAMO FACENDO PER FERMARE L'EBOLA IN ARRIVO DALL'ITALIA?

PARLAMENTO SVIZZERO IN GRANDE ALLARME. INTERROGAZIONE: COSA STIAMO FACENDO PER FERMARE L'EBOLA IN
Continua

 
INCHIESTA / LA MAFIA DEI BANCHIERI ITALIANI: HANNO PRESTATO 107 MILIARDI DI EURO AI LORO AMICI ORA ENORME BUCO NEI CONTI

INCHIESTA / LA MAFIA DEI BANCHIERI ITALIANI: HANNO PRESTATO 107 MILIARDI DI EURO AI LORO AMICI ORA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!