64.765.918
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

UCRAINA / COLONNA CORAZZATA DI KIEV DISERTA E PASSA CON I SECESSIONISTI DELL'EST, SOLDATI PRIGIONIERI, ESERCITI IN CAMPO

mercoledì 16 aprile 2014

Odessa - Gli attivisti filo-russi hanno proclamato la "Repubblica Popolare di Odessa" nell'omonima regione dell'Ucraina sud-occidentale: l'annuncio e' giunto sul sito on-line della comunita' russofona. E' la prima volta che un'iniziativa del genere viene intrapresa nel sud della repubblica ex sovietica. "A partire dalla giornata odierna, la regione di Odessa si dichiara una Repubblica Popolare, nella quale il potere e' esclusivamente nelle mani del popolo che vive sul suo territorio", recita il comunicato. Palese la volonta' di emulare la proclamazione della Repubblica di Donetsk, il 7 aprile scorso, da parte della ben piu' folta comunita' russofona di quella regione orientale

E intanto, una formazione corazzata dell'esercito ucraino avrebbe fatto defezione e si sarebbe unita ai separatisti filorussi nella citta' orientale di Kramatorsk. La notizia arriva dal portale dell'emittente ucraina espreso.tv, che ha diffuso immagini dell'unita', di cui fanno parte almeno 10 mezzi blindati, mentre attraversa la citta' sventolando bandiere russe. "Ora la Repubblica popolare di Donetsk ha il suo esercito, i suoi para'", ha dichiarato uno dei leader del locale movimento filorusso, Miroslav Rudenko. Secondo l'emittente una parte delle forze dispiegate da Kiev nel quadro dell'operazione antiterrorismo nell'est del paese sarebbero passate dall'altra parte.

Una ventina di separatisti filo-russi armati con fucili kalashnikov hanno fato irruzione nell'ufficio del sindaco di Donetsk, nell'est dell'Ucraina, e l'hanno occupato. I miliziani, che non hanno incontrato alcuna resistenza dalle guardie che presidiavano l'edificio, hanno spiegato che la loro unica richiesta e' che si tenga un referendum nella regione russofona per trasformare il Paese in una federazione che assicuri maggiori poteri alle amministrazioni locali. 

Due militari ucraini, un ufficiale e un soldato, sono stati presi in ostaggio da separatisti filo-russi a Krasny Luch, nella regione orientale di Lugansk, una trentina di chilometri a nord della frontiera con la Russia: lo ha denunciato il ministero della Difesa di Kiev, assicurando che saranno adottati tutti i provvedimenti necessari per il loro rilascio. I due si erano fermati per riparare un guasto alla propria vettura allorche' sono sopraggiunti alcuni miliziani russofoni che li costretti a salire a bordo del loro veicolo e li hanno quindi portati via con se', verso una destinazione ignota.

L'Ucraina da questa mattina di fatto è caduta nella guerra civile. 

Redazione Milano.

 


UCRAINA / COLONNA CORAZZATA DI KIEV DISERTA E PASSA CON I SECESSIONISTI DELL'EST, SOLDATI PRIGIONIERI, ESERCITI IN CAMPO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Kiev   Odessa   Donetsk   filorussi   Ucraina   regioni ribelli   secessione   Russia    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGIO INGLESE / L'82% DEI CITTADINI E' D'ACCORDO CON NIGEL FARAGE CHE HA DETTO ''PUTIN E' DA AMMIRARE''.

SONDAGGIO INGLESE / L'82% DEI CITTADINI E' D'ACCORDO CON NIGEL FARAGE CHE HA DETTO ''PUTIN E' DA
Continua

 
NIGEL FARAGE: ''GRAZIE A DIO NOI NON SIAMO NELL'EURO. LA ZONA EURO E' UNO SCANDALO CHE SFIDA LA RAGIONE'' (VERISSIMO)

NIGEL FARAGE: ''GRAZIE A DIO NOI NON SIAMO NELL'EURO. LA ZONA EURO E' UNO SCANDALO CHE SFIDA LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!