67.683.822
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TASSE & RUBERIE GOVERNATIVE / APPROVATA LA TASI (TASSA DA PAGARE IL 16 DICEMBRE) SBRANA-TREDICESIMA (E GLI 80 EURO)

giovedì 10 aprile 2014

"Da oggi, la Tasi, l'odiata tassa sulla casa reintrodotta sotto falso nome dal Governo Letta-Alfano, puo' ora essere chiamata 'Tassa Renzi' o, se si preferisce, 'patrimoniale Renzi'. Me ne dispiaccio, avendo noi indicato a Renzi un percorso fiscale diverso, fatto di veri tagli di spesa e di veri tagli di tasse, resi possibili dalla delega fiscale sulla quale noi di Forza Italia abbiamo lavorato in prima linea". Lo ha detto Daniele Capezzone, presidente della Commissione Finanze della Camera, intervenendo in Aula per dichiarare il "no" di Forza Italia alla fiducia posta dal Governo sul decreto enti locali.

"Invece, il Governo parte dalla conferma e anzi dal peggioramento della tassa sulla casa, e poi minaccia di aggravare la tassazione sul risparmio. Due cose che rischiano di vanificare l'effetto dell'intervento sull'Irpef (che peraltro riguarda solo i dipendenti, mentre i proprietari di case sono l'80 per cento degli italiani) - prosegue Capezzone -. Per questo, in Commissione, abbiamo posto in discussione nostri emendamenti al decreto sulla finanza locale su due piani. Da un lato, verso l'obiettivo massimo dell'abolizione secca della tassa sulla prima casa: la Tasi (reintrodotta dal Governo Letta-Alfano e aggravata dal Governo Renzi) e' una inaccettabile patrimoniale sulla casa. Noi ne abbiamo proposto l'abolizione in modo serio e con coperture ineccepibili, o attraverso la centralizzazione degli acquisti di beni e servizi della P.A., o attraverso il taglio lineare di tali acquisti. Governo e maggioranza hanno detto no, e devono dunque assumersi la responsabilita' davanti agli italiani di una ingiusta tassazione sulla casa, che vanifichera' ogni eventuale altro beneficio futuro (lo ripeto ancora: ad esempio, quello sull'Irpef)".

"Quindi, gli autonomi avranno solo una botta negativa (con la tassa sulla casa), e anche i lavoratori dipendenti si vedranno togliere con la mano sinistra cio' che sara' stato loro dato con la mano destra. Renzi dice che ci sara' una quattordicesima? Peccato che il giorno 16 dicembre, giorno del pagamento della Tasi, sara' tolta agli italiani la tredicesima! Dall'altro lato, abbiamo agito anche verso un obiettivo minimale di trasparenza contro l'imbroglio in corso sulle detrazioni, purtroppo scontrandoci con il no di Governo e maggioranza - conclude Capezzone -. In Commissione, infatti, Governo e maggioranza, votando contro un nostro emendamento, si sono purtroppo rifiutati di vincolare integralmente alle detrazioni (come pure era stato promesso a parole piu' volte ai cittadini nella comunicazione pubblica delle scorse settimane) l'aumento ulteriore dello 0.8 per mille (quello deciso dal Governo Renzi). A questo punto, i Comuni possono destinare anche il ricavato di questo 0.8, o parte di esso, ad altro, a spesa corrente, e non a detrazioni a beneficio di cittadini e famiglie. E' una scelta che riteniamo grave e inaccettabile". 


TASSE & RUBERIE GOVERNATIVE / APPROVATA LA TASI (TASSA DA PAGARE IL 16 DICEMBRE) SBRANA-TREDICESIMA (E GLI 80 EURO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Tasi   tassa   governo   tredicesima   80 euro   Renzi    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO SOCIALDEMOCRATICO (BOOM!)

DURISSIMA LEGGE ANTI IMMIGRAZIONE IN DANIMARCA, APPROVATA CON I VOTI IN PARLAMENTO DEL PARTITO

lunedì 25 febbraio 2019
LONDRA - Da tempo la Danimarca attira l'attenzione degli osservatori politici internazionali per via delle sue leggi severe sull'immigrazione ma lungi dal fermarsi i legislatori danesi hanno deciso
Continua
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
 
LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI TARGATI ''PD'' DALLA LIBIA

LA MAFIA NIGERIANA E' LA PRINCIPALE MINACCIA CRIMINALE STRANIERA IN ITALIA ARRIVATA SUI BARCONI

lunedì 18 febbraio 2019
Sui barconi fatti arrivare in Italia dai precedenti governi Pd, a decine di migliaia erano nigeriani, e tra loro migliaia di delinquenti arrivati così in Italia per impiantare potenti
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FORMIGONI: ''LEGGO CHE MI AVREBBERO SEQUESTRATO UN PATRIMONIO IMMOBILIARE E CONTI CORRENTI MA NON POSSIEDO NULLA DI CIO'''

FORMIGONI: ''LEGGO CHE MI AVREBBERO SEQUESTRATO UN PATRIMONIO IMMOBILIARE E CONTI CORRENTI MA NON
Continua

 
LA BOCCONI PUBBLICA UN LIBRO INCHIESTA ESPLOSIVO: ''RICCA GERMANIA, POVERI TEDESCHI. IL LATO OSCURO DEL BENESSERE''

LA BOCCONI PUBBLICA UN LIBRO INCHIESTA ESPLOSIVO: ''RICCA GERMANIA, POVERI TEDESCHI. IL LATO OSCURO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »