44.134.355
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GUERRA CIVILE ALLE PORTE: KIEV AMMASSA TRUPPE, RIBELLI RUSSOFONI PROCLAMANO ''L'INDIPENDENZA'' MOSCA PRONTA AD AGIRE

martedì 8 aprile 2014

Le città di Kharkiv, Donetsk e Lougansk sono cadute nelle mani dei manifestanti filo-russi, i quali chiedono l’aiuto del presidente Vladimir Putin.

All’indomani della presa, nella notte fra il 6 e il 7 aprile, della sede dell’amministrazione regionale di Donetsk, gli insorti filo-russi hanno creato un “consiglio popolare” che ha annunciato l’intenzione di fondare la Repubblica di Donetsk e di organizzare, l’11 maggio, un referendum per l’annessione alla Russia.

“Il 7 aprile, il sud-est dell’Ucraina ha conosciuto la più forte spinta separatista dalla rivoluzione di febbraio (quando i paramilitari neonazisti di Piazza Maïdan a Kiev avevano occupato le amministrazioni nell’ovest del paese) – scrive il quotidiano russo online Gazeta.ru – Una dopo l’altra, le sedi delle amministrazioni delle regioni di frontiera con la Russia sono cadute nelle mani dei manifestanti, a Lougansk, Kharkiv e Donetsk.”

“Un piano d’invasione dell’Ucraina – titola il quotidiano di Kiev Oukraïnska Pravda. Il primo ministro ucraino Arseni Iatseniouk dichiara che le regioni dell’est del paese sono vittime di un piano d’invasione russo : “Un piano secondo il quale truppe straniere hanno l’intenzione di varcare la frontiera e prendere il controllo del nostro territorio, cosa che non permetteremo.”
Iatseniouk si è detto fiducioso della volontà degli abitanti di queste regioni di vivere all’interno di un solo e unico paese : “Qualsiasi appello al federalismo è un tentativo di distruggere lo Stato ucraino, uno scenario di smembramento e distruzione dell’Ucraina destinato al fallimento.”
“I separatisti copiano lo scenario della Crimea – titola Vissoki Zamok, il quotidiano di Lviv : “La febbre separatista non si calma nelle regioni dell’est dell’Ucraina. Il Cremlino fa il possibile per portare in queste regioni la situazione al punto di rottura. Il rischio di un grande incendio anti-Ucraina persiste.”
L'Ucraina lancia l'allarme sul fronte delle forniture di gas russo all'Europa: il transito di metano verso l'Ue è in pericolo, ha detto il ministro dell'Energia ucraino Yuri Prodan a Bruxelles. Le nuove tariffe richieste dal gruppo russo Gazprom per le forniture all'Ucraina, troppo alte per le disastrate case ucraine, "minacciano l'interruzione delle forniture di gas all'Ucraina e di conseguenza il transito verso l'Europa, perchè le possibilità dell'Ucraina di garantire il transito non sono illimitate", ha affermato Prodan. Praticamente, il governo golpista dell'Ucraina potrebbe ricattare l'Europa bloccando le condotte di gas russo che tranistano per il proprio territorio e contemporaneamente minacciare la Russia tagliando tali forniture. 
La settimana scorsa la grande compagnia russa Gazprom ha valutato il debito ucraino per forniture già effettuate di gas non pagato per oltre 2,2 miliardi di dollari.
In questo scenario, "la Russia e' disponibile al dialogo con le nuove autorita' ucraine, insieme all'Unione Europea e agli Stati Uniti, a condizione pero' che sia fissata preliminarmente l'agenda dei colloqui, e che vi siano rappresentate anche le regioni russofone del'Ucraina orientale e meridionale" ha affermato il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, durante una conferenza stampa oggi  a Mosca. 
"Siamo pronti a prendere in considerazione un formato multilaterale nel quale siano rappresentati gli europei, gli americani, i russi e gli ucraini", ha assicurato Lavrov, "ma anche l'est e il sud dell'Ucraina. Siamo profondamente convionti", ha aggiunto, "del fatto che la situazione non puo' placarsi, e trasformarsi in un dialogo nazionale, se le autorita' di Kiev continueranno a ignorare gli interessi delle regioni dove si parla la lingua russa".
Il capo della diplomazia del Cremlino ha quindi respinto al mittente le accuse del segretario di Stato Usa, John Kerry, secondo cui Mosca starebbe cercando di sobillare le rivolte in corso in quelle aree per destabilizzare la Repubblica ex sovietica e infine determinarne lo smembramento. "Nessuno", ha tagliato corto Lavrov, "deve tentare di addossare colpe ad altri".
Anzi, nella dichiarazione del dicastero russo della politica estera, pubblicata sulla sua pagina ufficiale di Facebook, il Ministero degli Esteri russo si dice preoccupato che nelle regioni sud-orientali dell'Ucraina, compreso Donetsk, si stiano ammassando truppe dell'esercito ucraino e della guardia nazionale dell'Ucraina, con la partecipazione dei militanti del gruppo armato illegale “Settore destro".
Secondo il Ministero degli Esteri, i militari vogliono sopprimere le proteste degli abitanti del sud-est del Paese contro la politica delle autorità di Kiev. "La preoccupazione particolare è provocata dal fatto che in questa operazione sono coinvolti circa 150 militari esperti americani della organizzazione militare privata Greystone, travestiti in divisa di soldati dell'unità Sokol". Ed è un'accusa pesantissima contro Obama e la sua amministrazione.
Redazione Milano

GUERRA CIVILE ALLE PORTE: KIEV AMMASSA TRUPPE, RIBELLI RUSSOFONI PROCLAMANO ''L'INDIPENDENZA'' MOSCA PRONTA AD AGIRE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Kiev   Mosca   esercito ucraino   repubblica popolare   gas   debiti   Europa   Gazprom   Mosca   guerra civile    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
 
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
 
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua
LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012

venerdì 17 febbraio 2017
WASHINGTON - Tutti i principali partiti politici francesi sono stati spiati dalla Cia durante l'amministrazione Obama, nei sette mesi che hanno portato alle elezioni presidenziali del 2012. Lo ha
Continua
 
IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL VIA LIBERA A UBER.

IL PD VUOLE ''STERMINARE'' I TAXISTI (CHE DA SEMPRE NON VOTANO PD). PER QUESTO, HA DATO DI FATTO IL

giovedì 16 febbraio 2017
Monta la protesta dei taxisti contro il decreto Milleproroghe, che sospende per un altro anno l'efficacia di una serie di norme che dovrebbero regolamentare il servizio degli Ncc e contrastare le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''AI VERTICI DELL'UNIONE EUROPEA C'E' UNA BANDA DI CRIMINALI! A PROCESSO PER CRIMINI CONTRO L'UMANITA''' (PROF.GALLINO)

''AI VERTICI DELL'UNIONE EUROPEA C'E' UNA BANDA DI CRIMINALI! A PROCESSO PER CRIMINI CONTRO
Continua

 
L'INTERVISTA / MARINE LE PEN A TUTTO CAMPO: PROGRAMMA DELLE EUROPEE, ALLEANZE, SIMPATIE POLITICHE (FRATELLI D'ITALIA)

L'INTERVISTA / MARINE LE PEN A TUTTO CAMPO: PROGRAMMA DELLE EUROPEE, ALLEANZE, SIMPATIE POLITICHE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SALVINI: REFERENDUM PER L'AUTONOMIA IN VENETO E LOMBARDIA IN AUTUNNO

20 febbraio - ''Autonomia tutta la vita, federalismo tutta la vita. Ci sarà il
Continua

SONDAGGI: IL NUOVO PARTITO SCISSIONISTA TRA L'8 E IL 10,5% (PD

20 febbraio - ROMA - Il nuovo partito scissionista che nascerebbe dal Pd potrebbe
Continua

CASCINA ACCOGLIENZA (DI MIGRANTI AFRICANI) NON ''ACCOGLIE'' VICE

20 febbraio - ''Su invito del sindaco di Cascina e in contemporanea alla visita della
Continua

ENRICO LETTA INTONA IL DE PROFUNDIS A RENZI: MAI AVREI PENSATO

20 febbraio - ''Mi viene spontaneo pensare che per i casi del calendario proprio tre
Continua

IL PD SI SPACCA IN DUE IN PARLAMENTO: STA PER NASCERE UN NUOVO

20 febbraio - ROMA - PARLAMENTO - ''Sono ancora capogruppo del Pd in commissione
Continua

AMAZON ANNUNCIA: 5.000 ASSUNZIONI IN GRAN BRETAGNA NEL 2017 (GRAZIE

20 febbraio - LONDRA - L'annuncio è ufficiale e arriva direttamente dai vertici della
Continua

ALTRO CASO DI MENINGITE A BOLZANO, MAI COSI' TANTI CASI IN PASSATO

17 febbraio - BOLZANO - In Alto Adige si e' verificato un altro caso di infezione da
Continua

SALVINI: ''BERLUSCONI SI CHIARISCA LE IDEE SU EURO, IMMIGRAZIONE,

17 febbraio - FIRENZE - ''E' Berlusconi che deve chiarirsi le idee sull'euro,
Continua

DOPPIA LEGNATA ELETTORALE IN ARRIVO PER I LABURISTI IL PROSSIMO 23

17 febbraio - LONDRA - Doppia legnata elettorale in arrivo per i Laburisti. I collegi
Continua
IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON 15 ALTRI

IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE ABRUZZO INDAGATO PER CORRUZIONE CON

16 febbraio - L'AQUILA - Nell'ambito di un'inchiesta della procura della Repubblica
Continua
Precedenti »