42.141.462
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TRIONFO DI VIKTOR ORBAN IN UNGHERIA: SCONFITTA BRUCIANTE DELLA SINISTRA FAVOREVOLE ALLA UE E ALLA BCE. (SONO FINITE)

lunedì 7 aprile 2014

BUDAPEST - Si profilano altri quattro anni al governo per Viktor Orban, dopo lacerta e netta vittoria elettorale in Ungheria del primo ministro in carica. Una consultazione che ha visto anche la crescita dell'estrema destra.

 "Possiamo dire con assoluta certezza di aver vinto", ha dichiarato il 50enne leader di Fidesz, formazione politica di destra, alla folla in tripudio a Budapest, "Queste sono state elezioni libere. Organizzate in un Paese libero".

Il partito di Orban ha ottenuto il 44,6 per cento dei voti, mentre l'alleanza dell'opposizione di centrosinistra si è fermata al 25,8 per cento. Finora è stato scrutinato il 94 per cento delle schede, quindi le eventuali oscillazioni sarebbero minime. Il partito di estrema destra,  è passato dal 16,7 per cento delle elezioni del 2010 al 20,8 per cento di quelle appena concluse.

Attila Mesterhazy, candidato premier dell'alleanza di centrosinistra, ha riconosciuto la vittoria di Orban ma non ha voluto congratularsi con lui.

Nuovo trionfo per Viktor Orban, quindi. Il premier uscente ungherese, leader del partito di centrodestra Fidesz, che ha sbaragliato la fragile coalizione composta da socialisti, liberali e verdi. Si e' aggiudicato il 48% dei consensi e si appresta a governare, per altri quattro anni, forte di una assoluta maggioranza parlamentare, ben 134 seggi su 199 secondo le ultime proiezioni.

Nulla da fare per il centrosinistra "europeista" che avrebbe voluto che l'Ungheria si sottomettesse un'altra volta alla Ue e alla BCE, che si ferma al 25%.

Il partito dell'estrema destra Jobbik, il cui programma è la netta uscita dell'Ungheria dalla UE, come vuol fare anche l'UKIP di Nigel Farage in Inghilterra, fa registrare un ulteriore balzo in avanti, seppure non travolgente, attestandosi a ridosso del 20%.

Per Viktor Orban e' il secondo mandato consecutivo, il terzo della sua carriera politica. 'Andremo avanti senza esitazione sulla strada che abbiamo tracciato', aveva promesso alla vigilia. Certamente sara' cosi'. Dopo il clamoroso trionfo del 2010 - quando ottenne il 53% dei consensi contro il 19% dei socialisti - il leader di Fidesz diede vita a una serie di riforme: fece approvare unilateralmente una nuova carta costituzionale; riformo' la Banca centrale magiara, riservando all'esecutivo il potere di nomina dei nuovi governatori e non più alla BCE.

L'ultimo colpo di scena risale a un paio di mesi fa, quando il premier magiaro ha firmato un accordo economico con Vladimir Putin, concedendo alla societa' russa Rosaton l'incarico di costruire due nuovi reattori nella centrale nucleare di Paks, l'unica dell'Ungheria.

I suoi provvedimenti sono stati aspramente contestati dall'Unione Europea, che lo scorso anno minaccio' sanzioni finanziarie. Ben lungi dal lasciarsi intimorire, il leader di Fidesz ha reagito alzando la voce: 'Noi non crediamo nell'Unione Europea - ha dichiarato -, crediamo nell'Ungheria'.

Il suo cavallo di battaglia si chiama economia. Nel ultimi quattro anni il Paese e' riemerso dalla crisi, i salari sono aumentati e la disoccupazione e' stata sensibilmente ridotta. Un dato su tutti: dalla primavera del 2013 a oggi il numero dei senza lavoro e' sceso dall'11% all'8%, il Pil del 2014 è previsto in crescita di più del 3% e Orban ha anche ridotto le bollette di gas luce, telefono e aumentato le pensioni del 20%.

Oggi Viktor Orban promette nuovi miracoli e gli ungheresi hanno deciso di credergli. Perchè li farà. 

max parisi


TRIONFO DI VIKTOR ORBAN IN UNGHERIA: SCONFITTA BRUCIANTE DELLA SINISTRA FAVOREVOLE ALLA UE E ALLA BCE. (SONO FINITE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Orban   elezioni   Ungheria   vittoria di Orban   travolgente   UE   cacciata    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua
DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER E' IN TESTA

DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER

giovedì 1 dicembre 2016
VIENNA - Mentre in Italia si voterà su una controversa riforma della Costituzione, che è la Carta di tutti gli italiani ed è grottesco sia "riformata" da una sola parte come
Continua
 
LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA

mercoledì 30 novembre 2016
Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
INCHIESTA / I MEZZI DI COMUNICAZIONE FINANZIATI DALLE OLIGARCHIE DELL'EURO FALSIFICANO LA REALTA' : IL CASO IRLANDA

INCHIESTA / I MEZZI DI COMUNICAZIONE FINANZIATI DALLE OLIGARCHIE DELL'EURO FALSIFICANO LA REALTA' :
Continua

 
REGIONI DELL'EST UCRAINA IN RIVOLTA CONTRO KIEV: FORMAZIONI ARMATE DI CITTADINI HANNO OCCUPATO SEDI GOVERNATIVE.

REGIONI DELL'EST UCRAINA IN RIVOLTA CONTRO KIEV: FORMAZIONI ARMATE DI CITTADINI HANNO OCCUPATO SEDI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua

MPS SPROFONDA OLTRE OGNI LIMITE: IERI HA PERSO IL 13% IN BORSA

26 novembre - Da lunedi' entra nel vivo il tentativo di salvataggio di Mps con l'avvio
Continua

SALA ANDREBBE AL SENATO SOLO UN GIORNO LA SETTIMANA: ''PRIMA

25 novembre - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ritiene ''positiva'' la presenza dei
Continua
Precedenti »