43.381.004
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

RUSSIA ISOLATA PER LA QUESTIONE CRIMEA? MA QUANDO MAI: BRASILE, CINA, INDIA, SUDAFRICA AL SUO FIANCO CONTRO UE-NATO-USA

venerdì 4 aprile 2014

"Ieri durante un meeting a latere del Summit sulla Sicurezza Nucleare all’Aia, i ministri degli esteri dei BRICS (Brasile, India, Cina, Sudafrica, Russia) si sono opposti alle restrizioni sulla partecipazione del Presidente Russo Vladimir Putin al G20 che si terrà in Australia nel Novembre 2014.

Nella loro dichiarazione, i BRICS hanno espresso “preoccupazione” per la dichiarazione del ministro degli esteri australiano Julie Bishop, secondo la quale Putin potrebbe essere escluso dalla partecipazione al summit G20 di Novembre. I Brics hanno dichiarato che: “La gestione del G20 appartiene a tutti gli stati membri in egual misura e nessuno di essi può determinare unilateralmente la sua natura e il suo carattere”.

Questo episodio è altamente significativo, ma niente affatto sorprendente. La Cina, che gioca un ruolo di primo piano nel gruppo dei BRICS, si è astenuta dalla risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU che ha censurato la Russia, riducendo così notevolmente l’efficacia del tentativo dei paesi occidentali di isolare il Presidente Putin. Come sostenuto in precedenza (Why China will back Russia on Ukraine), Pechino è propensa ad usare la Russia per bilanciare il potere dei paesi occidentali, e criticare la Russia avrebbe significato sostenere l’ingerenza occidentale in Ucraina.

Il Consigliere alla Sicurezza Nazionale dell’India Shivshankar, da parte sua, ha parlato del “legittimo interesse” russo in Crimea, in quella che è divenuta la dichiarazione maggiormente a favore della Russia fatta da un decisore politico di primo piano di una delle maggiori potenze. L’India ha reso chiaro che non darà il suo sostegno a nessuna “misura unilaterale” contro la Russia, il suo principale fornitore di armi, sottolineando l’importante ruolo della Russia nel gestire le sfide in Afghanistan, Iran e Siria. La mancanza di disponibilità dell'India a criticare la Russia potrebbe anche avere origine dal profondo scetticismo verso il tacito sostegno  dell’Occidente ai diversi tentativi di colpo di stato contro governi democraticamente eletti degli scorsi anni – per esempio in Venezuela nel 2002, in Egitto nel 2013 e adesso in Ucraina.

Il documento finale del meeting dei BRICS afferma anche che “l’escalation del linguaggio ostile, le sanzioni e le contro sanzioni, e il ricorso alla forza non contribuiscono ad una soluzione sostenibile e pacifica, secondo il diritto internazionale, comprensivo dei principi e degli scopi della Carta delle Nazioni Unite”.

E’ probabile che nessuno dei BRICS sia capace o interessato ad agire come mediatore tra la Russia e l’Occidente. Tuttavia le loro critiche alla minaccia australiana di escludere la Russia dal G20 sono un chiaro segno che l’Occidente non riuscirà ad allineare l’intera comunità internazionale al suo tentativo di isolare la Russia".

Articolo scritto da Oliver Stuenkel per postwesternworld.com e tradotto da Voci dall'Estero - che rigraziamo.

Nota.

Oliver Stuenkel è Assistant Professor in Relazioni Internazionali alla Fondazione Getulio Vargas (FGV) a San Paolo, Brasile, dove coordina il branch di San Paolo della Scuola di Storia e Scienze Sociali (CPDOC) e il programma esecutivo in Relazioni Internazionali. E’ anche non-resident Fellow al Global Public Policy Insitute (GPPi) a Berlino e membro del Carnagie Rising Democracies Network. La sua ricerca si concentra sulle potenze emergenti; specificatamente sulla politica estera di Brasile, India, Cina e sul loro impatto sulla governance globale. E’ l’autore dei libri di prossima uscita: “The rise of the Global South?”  (2014, Routledge Global Institutions) e “BRICS and the Future of Global Order” (2014, Lexington)


RUSSIA ISOLATA PER LA QUESTIONE CRIMEA? MA QUANDO MAI: BRASILE, CINA, INDIA, SUDAFRICA AL SUO FIANCO CONTRO UE-NATO-USA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Brics   Brasile   Cina India   Sudafrica   Russia   contro   Nato   UE   USA   Crimea   Putin   Oliver Stuenkel    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARINE LE PEN: ''RENZI? DECINE DI POLITICI ITALIANI HANNO DETTO D'ESSERE CRITICI CON LA UE E POI NON HANNO FATTO NIENTE''

MARINE LE PEN: ''RENZI? DECINE DI POLITICI ITALIANI HANNO DETTO D'ESSERE CRITICI CON LA UE E POI
Continua

 
NIGEL FARAGE SBARAGLIA IN TV IL VICE PREMIER E I CONSENSI PER L'UKIP ''ESPLODONO'': IL 68% DEGLI INGLESI DICE BASTA UE!

NIGEL FARAGE SBARAGLIA IN TV IL VICE PREMIER E I CONSENSI PER L'UKIP ''ESPLODONO'': IL 68% DEGLI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »