44.363.738
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

COMICO / NEL VIDEO UFFICIALE DELLA CASA BIANCA SULLA VISITA DI OBAMA A ROMA RENZI NON C'E'! (AL SUO POSTO, FRANCESCHINI)

venerdì 28 marzo 2014

Da oggi è probabile che milioni di americani penseranno che l'Italia sia guidata da un tizio con la barba e gli occhiali, un certo Dario Franceschini. Perché come ha rilevato il Giornale.it, nel video sulla visita di Barack Obama a Roma pubblicato dal sito della Casa Bianca non c'è traccia alcuna di Renzie. In compenso, alla fine compare il ministro della cultura che accoglie il Grande Abbronzato al Colosseo.

Ma la gaffe dello staff di Obama è solo una ciliegina su una torta di panna montata, dove le dichiarazioni zuccherose all'indirizzo di Renzi coprono almeno un paio di strati assai sostanziosi (in miliardi di dollari) fatti di spesa militare e forniture di gas.

Un diplomatico di lungo corso fa notare quello che un po' tutti, alla Farnesina, hanno colto fra le tante belle parole di Obama: "La vera frase chiave è quel richiamo al fatto che ‘la sicurezza non è gratis'. Gli americani sono sempre bravissimi a lodare e incoraggiare i vari capi di governo, ma poi vogliono vedere il blocchetto degli assegni in mano".

Che vuol dire portare la spesa militare dall'uno al due per cento del pil, visto che gli Usa sono al tre per cento. Il resto, almeno nella parte pubblica dei discorsi, sono frasi di circostanza.

E in effetti basta un rapido esercizio di memoria per vedere che è proprio così. Il presidente Usa che gira di buon grado lo spot per Matteo Renzi ("efficace", "concreto", "pieno di energia", "Mi fido di lui") è lo stesso che quando accolse Enrico Letta alla Casa Bianca disse: "Le tue riforme stanno andando nella giusta direzione. Sono impressionato dalla leadership e dall'integrità di Letta" (18 ottobre 2013).

Non andò peggio neppure a Mario Monti, a febbraio del 2012, quando si recò in visita alla Casa Bianca. Anche a lui, il buon Obama fece il regalino del sommo endorsement: "Ho piena fiducia nella leadership di Monti. Apprezziamo la poderosa partenza e le misure molto efficaci che sta promuovendo".

Un filmino che è stato proiettato anche ieri a Villa Madama, per la gioia del nostro terzo premier in due anni. La sensazione un po' sgradevole è che dall'inquilino della Casa Bianca potremmo mandarci anche Topo Gigio e lui, a patto che le orecchie siano orientate nella direzione che conviene all'America, lo benedirebbe ugualmente. 

E la direzione che conviene all'America è sempre la stessa: più spesa per la Difesa ("Non possiamo pagare tutto noi") e meno Putin. Che vuol dire: se avete bisogno di gas o petrolio, ci siamo noi a vendervelo.

La sostanza della missione di Obama è questa. Un certificato di garanzia a stelle e strisce rilasciato al nuovo governo, in cambio delle solite commesse. Del resto il presidente Usa quando vuole è anche un tipo semplice e concreto. Uno che entra al Colosseo ed è capace di sparare una stronzata col botto come "Stupendo! E' più grande di uno stadio di football" ha sicuramente la capacità di misurare al volo le cose. E per sapere quanto costerà il bollino "Obama" sulla banana Italia basterà avere la pazienza di aspettare qualche mese e tenere d'occhio budget pubblico e forniture di energia. (da Dagospia) 


COMICO / NEL VIDEO UFFICIALE DELLA CASA BIANCA SULLA VISITA DI OBAMA A ROMA RENZI NON C'E'! (AL SUO POSTO, FRANCESCHINI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Obama   Roma   visita ufficiale   Renzi   Franceschini   Colosseo   Napolitano   Papa Francesco    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA BANCAROTTA (DA EURO)''

DER SPIEGEL: ''ALTRO CHE FINE DELLA CRISI DELL'EUROZONA. PORTOGALLO, ITALIA, GRECIA PRONTE ALLA

martedì 28 febbraio 2017
BERLINO - "Sono trascorsi sette anni dallo scoppio della crisi greca e dal primo piano di aiuti europei. Oggi la Grecia ha fatto alcuni passi avanti - scrive il settimanale tedesco Der Spiegel - ma
Continua
 
DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

DJ FABO E' MORTO IN SVIZZERA. AVEVA DECISO DI FARLO, MA IN ITALIA IL SUICIDIO ASSISTITO E' VIETATO

lunedì 27 febbraio 2017
Sono 232 le persone che, dal 2015, si sono rivolte all'Associazione Luca Coscioni per chiedere informazioni su come ottenere l'eutanasia all'estero: di queste, 115 si sono poi effettivamente rivolte
Continua
GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI, POI AGLI STRANIERI

GOVERNO SOCIALDEMOCRATICO AUSTRIACO VARA LA LEGGE CHE DA' IL LAVORO PRIMA AI CITTADINI AUSTRIACI,

lunedì 27 febbraio 2017
LONDRA - Alcuni mesi fa, il candidato del Freedom Party ha perso le elezioni presidenziali per un soffio ma se qualcuno crede che questo partito abbia perso influenza si sbaglia di grosso visto che
Continua
 
FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA COMPLICITA' DELLE ONLUS

FRONTEX DENUNCIA: PIU' DI 300.000 AFRICANI GIA' IN LIBIA PRONTI AD ARRIVARE IN ITALIA CON LA

lunedì 27 febbraio 2017
BRUXELLES - L'agenzia europea Frontex ha avvertito che centinaia di migliaia di migranti, provenienti perlopiu' dall'Africa Occidentale, sono in attesa di imbarcarsi verso l'Italia dalle coste della
Continua
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
E' UN CORO DI NOBEL: VIA L'ITALIA DALL'EURO. SETTE TRA LE MENTI ECONOMICHE PIU' BRILLANTI AL MONDO NON HANNO DUBBI.

E' UN CORO DI NOBEL: VIA L'ITALIA DALL'EURO. SETTE TRA LE MENTI ECONOMICHE PIU' BRILLANTI AL MONDO
Continua

 
IL GOVERNO LETTA (NON RENZI) ATTUA LA RIDUZIONE DEI COMPENSI DEI CAPI DELLE AZIENDE PUBBLICHE (ESCLUSE LE PRINCIPALI...)

IL GOVERNO LETTA (NON RENZI) ATTUA LA RIDUZIONE DEI COMPENSI DEI CAPI DELLE AZIENDE PUBBLICHE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!