47.387.488
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ALTA CORTE SPAGNOLA DICHIARA ''INCOSTITUZIONALE'' IL REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA CATALANA (MA RIMANE FISSATO IL 9/11)

mercoledì 26 marzo 2014

L'Alta Corte spagnola ha dichiarato "incostituzionale" il referendum programmato dalla Catalogna per decidere sull'indipendenza della regione dal resto del paese iberico.I giudici del tribunale costituzionale hanno sentenziato che in base alla Costituzione della Spagna una regione "non può unilateralmente indire un referendum sull'auto-determinazione per decidere sulla sua inclusione in Spagna", secondo un riassunto scritto emesso dalla corte.

Il progetto referendario sull'indipendenza, già dichiarato illegale dal governo di Madrid, era stato annunciato a dicembre scorso dal governatore della Catalogna, il nazionalista Artur Mas, che aveva fissato la data della consultazione il 9 novembre 2014, dopo l'accordo tra il suo partito, Convergencia i Uniò (CiU), e le altre forze regionali. Oggi il tribunale costituzionale ha annullato parzialmente la dichiarazione di sovranità approvata dal Parlamento catalano nel gennaio 2013. Il tribunale ha dichiarato "nullo e incostituzionale" il principio secondo il quale "il popolo della Catalogna ha, per delle ragioni di legittimità democratica, un carattere di soggetto politico e giuridico sovrano". In cambio, ha riconosciuto ai catalani "il diritto a decidere" se esercitato nel rispetto della Costituzione. Secondo alcuni sondaggi il referendum è fortemente voluto da più del 75% dei 7,5 milioni di catalani. La richiesta di indipendentismo, molto diffusa nella comunità che ha una forte identità storica, culturale e linguistica, è aumentata notevolmente negli ultimi due-tre anni. 

Le reazioni in Catalogna sono state immediate. Jordi Turull, il portavoce di CiU, che governa la regione con il leader Artur Mas, ha assicurato che per il suo partito "la sentenza non merita alcun rispetto", perche' e' stata pronunciata da "agitatori politici che hanno istigato la catalanofobia". Turull ha ricordato che, questa mattina, la maggioranza dei gruppi del Parliament catalano, avevano deciso di presentare una nuova richiesta di ricusazione del presidente della Corte costituzionale e di vari magistrati, che in precedenza "avevano preso posizione contro il processo indipendentista o per la militanza nel PP, nel caso dello stesso presidente".

"Ora cosa ci suggerisce di fare la Corte costituzionale? - si e' chiesto il portavoce - Perche' con la sentenza indica che hanno piu' liberta' di espressione un'associazione di amici, un club di raccoglitori di funghi o un condominio di proprietari che il Parlamento catalano".

Turull ha tacciato come "semplicemente deplorevole" che l'alto tribunale "torni a dimostrare di non essere un organo giuridico, ma politico, che da' una veste giuridica alle sue sentenze", per cui queste "non meritano alcuna credibilita' e perdono ogni legittimita'".

Il Governo di Mas ha intenzione di convocare il referendum indipendentista il prossimo 9 novembre, in un braccio di ferro con quello centrale di Mariano Rajoy, che ha risposto ripetutamente che la consultazione e' illegale, perche' non e' prevista dalla Costituzione. Il Congresso dei deputati ha anticipato al prossimo 8 aprile l'esame della petizione inviata dal Parlamento catalano, in cui si chiede al governo centrale la delega dei poteri per convocare il referendum una richiesta che si prevede sia bocciata per ampia maggioranza.

In ogni caso, la data del referendum per l'Indipendenza della Catalogna rimane fissata al prossimo 9 novembre 2014.


L'ALTA CORTE SPAGNOLA DICHIARA ''INCOSTITUZIONALE'' IL REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA CATALANA (MA RIMANE FISSATO IL 9/11)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Spagna   Corte costituzionale   Madrid   Barcellona   Mas   indipendenza   referendum   9 novembre   governo Rajoy    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua
 
IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN CONCERTO

IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN

martedì 23 maggio 2017
LONDRA - Un "attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi". Cosi' la premier britannica Theresa May ha definito l'attentato kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena, che ha
Continua
KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI ISLAMICI LO FESTEGGIANO

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI

martedì 23 maggio 2017
MANCHESTER - La "massiccia esplosione" avvenuta la notte scorsa nella MANCHESTER arena, proprio alla fine del concerto di Ariana Grande, sarebbe avvenuta nel foyer dell'Arena, nella zona
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GRECIA: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA INCITA IL POPOLO ALLA RIBELLIONE: ''ROMPIAMO L'ACCERCHIAMENTO DELLA TROIKA!''

GRECIA: IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA INCITA IL POPOLO ALLA RIBELLIONE: ''ROMPIAMO
Continua

 
UNGHERIA / IL GOVERNO ORBAN NAZIONALIZZA SOCIETA' DI GAS, LUCE E ACQUA TRASFORMANDOLE IN ''NO PROFIT'' (TAGLIO BOLLETTE!)

UNGHERIA / IL GOVERNO ORBAN NAZIONALIZZA SOCIETA' DI GAS, LUCE E ACQUA TRASFORMANDOLE IN ''NO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!