64.754.677
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CLAMOROSO / LA PUBBLICA ACCUSA DEL PROCESSO DI DOLCE&GABBANA CHIEDE L'ASSOLUZIONE: NESSUN REATO (SCHIANTATA EQUITALIA)

martedì 25 marzo 2014

Milano - Costituire la societa' Gado in Lussemburgo per la gestione e la tutela dei marchi del gruppo Dolce & Gabbana non e' stato un reato perche' "l'ottimizzazione del regime impositivo e' lecita". Lo ha detto il sostituto procuratore generale di Milano Gaetano Santamaria, nella requisitoria nel processo di secondo grado a carico degli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana e altre quattro persone, accusate di omessa dichiarazione dei redditi, per i quali ha chiesto l'assoluzione.

Per il magistrato, le giustificazioni portate dai testimoni della difesa nel processo di primo grado sulla scelta di costituire la Gado in Lussemburgo "sono ottime, complete e non fantasiose", come il fatto che il gruppo stava pensando a una quotazione o alla ricerca di un partner esterno e quindi "pensavano in grande, come si conviene a un grande gruppo" e si sono posizionati "come conviene a un gruppo del genere", scegliendo il Lussemburgo "perche' c'e' una Borsa vivace, una situazione fiscale vantaggiosa che puo' attrarre capitali e poi il Paese ha molti accordi bilaterali sulla doppia imposizione" fiscale. Il pg ha anche lamentato il fatto che in primo grado si e' data per buona la teoria dell'esterovestizione della Gado, in quanto cosi' indicato da "Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate e pm", tuttavia, dal dibattimento, per Santamaria sarebbero emerse anche altre circostanze che avrebbero dimostrato che, "dopo la fase di start up nel 2004, dal 2005 la Gado aveva una effettiva operativita' all'estero", anche perche', ha aggiunto "non e' scritto da nessuna parte che una realta' nata come esterovestita poi si metta in regola".

Santamaria, rispetto alla sentenza di condanna in primo grado, ha obiettato che tiene conto di "presunzioni tributarie" e non di quanto emerso nel dibattimento, sottolineando che le "sazioni tributarie possono essere notizia di reato penale ma non sono automaticamente una prova nel processo penale". Ovvero, per il sostituto procuratore generale, i giudici di primo grado hanno adottato come prove circostanze emerse nel procedimento tributario e presentate dall'accusa, non tenendo conto invece delle prove emerse in aula, per esempio dalle testimonianze rese. Infine, per Santamaria l'ipotesi dell'accusa, secondo cui i due stilisti erano amministratori di fatto della Gado sarebbe stata "sconfessata in fase istruttoria", sostenendo che Dolce e Gabbana "si occupavano solo di aspetti creativi". (RADIOCOR - Il Sole 24 Ore) 


CLAMOROSO / LA PUBBLICA ACCUSA DEL PROCESSO DI DOLCE&GABBANA CHIEDE L'ASSOLUZIONE: NESSUN REATO (SCHIANTATA EQUITALIA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Dolce   Gabbana   innocenti   pubblica accusa   chiede assoluzione   tribunale di Milano    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO DI STATO AMERICANO

SPECIALE LIBIA / I RISULTATI DELLA CONFERENZA INTERNAZIONALE DI PALERMO COL PLAUSO DEL DIPARTIMENTO

mercoledì 14 novembre 2018
La conferenza internazionale di Palermo sulla Libia è stata un grande successo, (a dispetto dell'ostracismo della stampa italiana che lo ha apertamente trascurato -ndr). Gli Stati Uniti hanno
Continua
 
QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN PICCHIATA E PIL -0,2%''

QUOTIDIANO TEDESCO DIE WELT: ''LA GERMANIA STA SEMPRE PIU' SOFFRENDO: EXPORT IN CADUTA CONSUMI IN

mercoledì 14 novembre 2018
BERLINO - Sta andando molto peggio di quanto invece aveva previsto il goverrno Merkel per quest'anno. Nel terzo trimestre del 2018, il prodotto interno lordo della Germania ha registrato una
Continua
SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE IN ITALY'' (ADDIO UE)

SONDAGGIO COLDIRETTI-IXE': ''58% DEGLI ITALIANI CONTRO LA UE E PER IL 63% LA UE DANNEGGIA IL MADE

mercoledì 14 novembre 2018
Cresce in Italia la diffidenza e il rancore nei confronti dell'Unione europea, con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie rispetto agli altri Paesi.
Continua
 
POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO. L'APPARTAMENTO E' DI UN CINESE

POLIZIA LOCALE DI MILANO SCOPRE DORMITORIO-LAGER (CON 25 AFRICANI DENTRO) IN UN PALAZZO.

martedì 13 novembre 2018
MILANO - Venticinque letti ammassati in un quadrilocale dalle pessime condizioni igieniche che ospitava migranti, molti clandestini in Italia. .È quanto trovato gli agenti del Nucleo reati
Continua
CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE 2018: MERITO DI SALVINI

CROLLATI GLI SBARCHI DI AFRICANI IN ITALIA: DA 119.369 NEL 2017 A 22.167 DA GENNAIO A NOVEMBRE

lunedì 12 novembre 2018
"Gli sbarchi nel 2016 sono stati 181.436, nel 2017 sono stati 119.369 mentre nel 2018 sono scesi a 22.167". Sono i dati forniti da Massimo Bontempi, direttore della Direzione centrale immigrazione e
Continua
 
REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL  ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E POLONIA HANNO DETTO NO)

REPUBBLICA CECA RIFIUTERA' IL ''PATTO SULL'IMMIGRAZIONE'' DELL'ONU (ANCHE USA AUSTRIA UNGHERIA E

lunedì 12 novembre 2018
Aumenta sempre di piu' il numero di coloro che si oppongono al patto ONU sull'immigrazione che verra' adottato dai Paesi partecipanti all conferenza intergovernativa che si terra' in Marocco il 10 e
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SONDAGGIO EUROPEE / PD IN CALO (EFFETTO RENZI) AVANZANO M5S, LEGA E FRATELLI D'ITALIA, I TRE PARTITI NO EURO ITALIANI

SONDAGGIO EUROPEE / PD IN CALO (EFFETTO RENZI) AVANZANO M5S, LEGA E FRATELLI D'ITALIA, I TRE
Continua

 
SECONDA MOSSA DA SCACCO MATTO DI PUTIN: VISA E MASTERCARD ESPULSE DALLA RUSSIA, NASCE IL CIRCUITO ''PRO100''

SECONDA MOSSA DA SCACCO MATTO DI PUTIN: VISA E MASTERCARD ESPULSE DALLA RUSSIA, NASCE IL CIRCUITO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!