67.704.090
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO KOSOVARO AUMENTA GLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELLO STATO PER MIGLIORARE I SERVIZI (NON C'E' IL PD AL POTERE)

mercoledì 19 marzo 2014

E' assolutamente sbagliato dire che la decisione del governo kosovaro di aumentare gli stipendi pubblici del 25 per cento provochera' una crescita dell'inflazione. Lo ha dichiarato oggi il primo ministro Hashim Thaci in una dichiarazione pubblicata sul sito internet del governo. "Anche nel 2010, quando abbiamo aumentato gli stipendi, molti avevano predetto che questo avrebbe aumentato i tassi di inflazione . Sappiamo invece che questo non e' accaduto, come confermato dai rapporti della Banca centrale del Kosovo e del Fondo monetario internazionale, secondo i quali nel 2010 il tasso di inflazione in Kosovo e' stato del 3,5 per cento rispetto all'1,6 per cento della zona euro", ha affermato il premier, spiegando che l'aumento dei salari di quest'anno non causera' alcuna spinta inflazionistica "per diversi motivi". 

"Prima di tutto - ha detto Thaci - la Repubblica del Kosovo ha adottato unilateralmente l'euro e di conseguenza non ha una propria politica monetaria. Pertanto, l'aumento degli stipendi non e' di carattere monetario, ma e' semplicemente una ridistribuzione dei fondi. In secondo luogo - ha proseguito il capo del governo - e' sbagliato dire che l'aumento degli stipendi sollecitera' i tassi di inflazione attraverso un aumento dei consumi. Nessuno puo' dire con certezza dove andra' questo reddito aggiunto. Una buona parte degli aumenti potrebbe facilmente andare al risparmio e non solo al consumo. Terzo - ha ribadito Thaci - l'economia del Kosovo dipende dalle importazioni: anche se il reddito aggiunto andra' al consumo e non al risparmio, l'impatto sull'inflazione sara' pari a quello di una goccia d'acqua in un oceano economico".

La decisione di aumentare gli stipendi, ha assicurato ancora il premier, si basa sui "considerevoli risultati finanziari" ottenuti grazie a "politiche economiche efficaci del governo". Negli ultimi sei anni, ha detto Thaci, le entrate fiscali e doganali annuali sono aumentate del 60 per cento. L'esecutivo di Pristina ha deciso di usare questo "tesoretto" per investimenti pubblici e aumenti salariali. "Vi posso assicurare che siamo molto attenti ed efficienti nella nostra politica di bilancio e non e' un caso che il mio governo abbia i tassi di indebitamento pubblico piu' bassi d'Europa. L'aumento degli stipendi e' stato studiato in un contesto di stabilita' e sostenibilita' macrofinanziaria", ha concluso il premier. 

Un tempo, dal Kosovo si fuggiva in Italia, oggi il governo riesce perfino ad aumentare gli stipendi ai dipendenti pubblici, mentre in Italia il governo vuole buttare in mezzo a una strada i dipendenti pubblici. Invece di attaccare il cancro della UE, il governo del Pd attacca i lavoratori. Invece di liberarsi dalla dittatura della Commissione Europea, il governo a guida Pd fa sue le peggiori imposizioni già sperimentate dalla Gestapo Troika nel lager Grecia su ordine della UE

Finirà male. Molti si faranno molto male. 

max parisi


IL GOVERNO KOSOVARO AUMENTA GLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELLO STATO PER MIGLIORARE I SERVIZI (NON C'E' IL PD AL POTERE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Kosovo   stipendi   dipendenti pubblici   aumenti   UE  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA GERMANIA S'E' ARRICCHITA

L'EURO E' UFFICIALMENTE UNA SCIAGURA PER L'EUROPA, LA PIU' DANNEGGIATA E' L'ITALIA, SOLO LA

martedì 26 febbraio 2019
BERLINO - Fino a ieri, gli "europeisti" lo consideravano un attacco politico, una posizione nazionalista e sovranista, cose da campagna elettorale, da oggi invece, è niente di meno che una
Continua
 
FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA SAREBBE L'UNIONE EUROPEA?

FRANCIA E GERMANIA SI ''ACCORDANO'' PER IMPORRE LE LORO ''REGOLE'' SUL BILANCIO UE. E QUESTA

mercoledì 20 febbraio 2019
BERLINO -  Come al solito, Germania e Francia pensano di essere padroni dell'Europa e senza chiedere permesso a nessuno, e figuriamoci invitare al dibattito altre nazioni, si sono "accordati"
Continua
LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E ALLA SICUREZZA

LA SVEZIA CHIUDE LE FRONTIERE AL LIBERO TRANSITO: SCHENGEN E' UNA MINACCIA ALL'ORDINE PUBBLICO E

lunedì 18 febbraio 2019
LONDRA - Sono tanti i Paesi che negli ultimi anni hanno reintrodotto controlli alla frontiera mettendo fine alla libera circolazione stabilita dal trattato di Schengen e l'ultimo paese che ha agito
Continua
 
LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE SALVANO LA GERMANIA

LA LOCOMOTIVA TEDESCA DERAGLIA: PIL A ZERO, NE' L'EURO-MARCO NE' L'EGEMONIA SULLA COMMISSIONE UE

giovedì 14 febbraio 2019
BERLINO -  A Bruxelles tacciono, nessuno se l'è sentita di commentare il tracollo della Germania, economicamente parlando. D'altra parte, se l'avessero fatto, poi come giustificare le
Continua
LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL 96% DA GENNAIO 2018

LEGA AL GOVERNO HA CANCELLATO L'INVASIONE DI ORDE AFRICANE IN ITALIA DALLA LIBIA: ARRIVI CALATI DEL

mercoledì 13 febbraio 2019
La pacchia sembra davvero finita, per chi lucra "sull'accoglienza" degli africani in Italia e per chi organizzava le orde dalla Libia, complici le navi Ong, alleate delle mafie degli
Continua
 
IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E SMENTISCONO MOSCOVICI)

IL PREMIER CONTE NEGOZIA CON LA UE, SPREAD AFFONDA A 261 PUNTI, I MERCATI PREMIANO L'ITALIA (E

giovedì 13 dicembre 2018
"Continuiamo a sostenere con convinzione la nostra proposta. Piena fiducia nel lavoro di Conte. Siamo persone di buon senso e soprattutto teniamo fede a ciò che avevamo promesso ai cittadini,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PARALISI DELLA GRECIA: ALTRE 48 ORE DI SCIOPERO GENERALE, GOVERNO TAGLIA SANITA' E SICUREZZA (COME VUOLE FARE QUA IL PD)

PARALISI DELLA GRECIA: ALTRE 48 ORE DI SCIOPERO GENERALE, GOVERNO TAGLIA SANITA' E SICUREZZA (COME
Continua

 
IL FRONT NATIONAL DI MARINE LE PEN SI CONFERMA PRIMO NELLE INTENZIONI DI VOTO FRANCESI: SARA' LA GHIGLIOTTINA DELL'EURO.

IL FRONT NATIONAL DI MARINE LE PEN SI CONFERMA PRIMO NELLE INTENZIONI DI VOTO FRANCESI: SARA' LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

IN ARRIVO DALL'AUSTRALIA UN TERREMOTO NELLA CHIESA (A ROMA)

26 febbraio - A poche ore dal vertice contro la pedofilia in Vaticano, nella Chiesa
Continua

MANCAVA SOLO IL VELO ISLAMICO DA CORSA, NEL REPERTORIO DELLE

26 febbraio - PARIGI - 'No al velo islamico da footing': dure polemiche in Francia
Continua

PROCURA DI FIRENZE DA' PARERE NEGATIVO: GENITORI DI RENZI RESTINO

26 febbraio - FIRENZE - La procura di Firenze ha dato parere negativo sulla richiesta
Continua

RIXI: CENTRODESTRA E' UN MODELLO SUPERATO A LIVELLO DI GOVERNO

26 febbraio - GENOVA - ''I risultati danno ragione a Salvini: credo che oggi a livello
Continua

SALVINI: QUOTA 100, GIA' 70.000 ADESIONI, QUASI 8.000 IN LOMBARDIA,

26 febbraio - Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini,
Continua

GERMANIA: IL PRINCIPALE INDICATORE ECONOMICO ORA SEGNA CRISI.

22 febbraio - BERLINO - L'indice Ifo, uno dei principali barometri dell'economia
Continua

APPROVATO ALLA CAMERA IN PRIMA LETTURA IL REFERENDUM POPOLARE

21 febbraio - Con 272 voti favorevoli, 141 contrari (Pd e Fi) e 17 astenuti (Leu e
Continua

LA FRANCIA FORNISCE SEI MOTOVEDETTE ANTI BARCONI ALLA LIBIA (MOLTO

21 febbraio - PARIGI - La Francia ha ufficializzato la decisione di fornire alla
Continua

PREMIER CONTE: NESSUNA MANOVRA CORRETTIVA. MISURE PRUDENZIALI GIA'

21 febbraio - ROMA - ''Abbiamo presente il quadro macro-economico in Italia e nel
Continua

CONTINUANO SENZA SOSTA GLI SGOMBERI DI OCCUPAZIONI ABUSIVE A FIRENZE

21 febbraio - FIRENZE - Sesto sgombero in sei mesi a Firenze. Questa volta
Continua
Precedenti »