43.345.452
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'UNIONE ARTIGIANI DI MILANO TIRA UN PAIO DI SCHIAFFONI ALLA UE E ALLE SUE SANZIONI DEMENZIALI ALLA RUSSIA (ERA ORA!)

mercoledì 19 marzo 2014

L'Unione Artigiani di Milano esprime forte preoccupazione per l'evolversi negativo dello stato di crisi in Crimea, in particolare per le azioni sanzionatorie annunciate dall'Unione Europea nei confronti della Russia. "Il prossimo lunedi' - spiega il segretario generale, Marco Accornero -, anche l'Italia sara' chiamata a prendere posizione in seno al G7 convocato appositamente per deliberare sanzioni economiche contro Mosca".

"In questo quadro - prosegue Accornero -, il rischio serio e' che venga messo a repentaglio un mercato importante per l'export milanese come quello russo. Soprattutto per il settore legno-arredo, ma anche per oreficeria, calzature, tessile, moda e meccanica fine, oltre alle forniture per il settore oil&gas, temiamo che l'inasprimento dei rapporti con il governo Putin e l'applicazione di limiti restrittivi ai rapporti commerciali portera' gravissimi danni anche all'artigianato. Il mondo artigiano potrebbe risentire in modo pesante di questa crisi. Chiamati in causa non solo gli artigiani che esportano direttamente, ma anche l'indotto che ruota attorno ad aziende piu' grandi che hanno a loro volta come mercato di riferimento per l'export proprio la Russia".

"Di questo - rimarca il segretario degli artigiani milanesi -, il nostro governo e l'Ue non possono non tenere conto. Soltanto a fine 2013 il nostro Paese aveva concluso ben 21 accordi bilaterali e 7 intese intergovernative con la Russia per favorire le procedure doganali per le imprese italiane che esportano verso Mosca. Non dimentichiamo che l'Italia e' il quarto partner commerciale della Confederazione russa". 

Nel 2013, nonostante i problemi dell'economia mondiale ed europea, l'ammontare dei volumi commerciali Russia-Italia, e' aumentato del 25% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Gli investimenti russi in Italia negli ultimi quattro anni si sono quadruplicati toccando quota 366 milioni di euro, mentre gli investimenti tricolore sono cresciuti a 730 milioni di euro. La maggior parte di essi provenienti soprattutto dal nord Italia, molti da Milano.

"La nostra previsione - conclude Accornero - stima una crescita media del 7,5% degli scambi commerciali, con l'export del Made in Italy in potenziale crescita a ritmi sostenutissimi nei prossimi quattro anni, pari al 10,5%, passando dagli 11 miliardi odierni ai 16 miliardi del 2017. La domanda di prodotti di qualita' da parte dei russi, senza dubbio influisce positivamente sulle esportazioni tricolore, attenuando il saldo negativo delle importazioni legato alla dipendenza energetica del nostro Paese". "Con le sanzioni in arrivo, i russi potranno fare a meno della qualita' artigianale made in Italy, magari iniziando a rifornirsi da altre parti del mondo, ma noi potremo fare altrettanto con il loro gas? Per l'Italia, per Milano, e' vitale mantenere aperti i canali commerciali con Mosca". 


L'UNIONE ARTIGIANI DI MILANO TIRA UN PAIO DI SCHIAFFONI ALLA UE E ALLE SUE SANZIONI DEMENZIALI ALLA RUSSIA (ERA ORA!)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Artigiani   Milano   export   Russia   import   gas   prodotti italiani    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL REFERENDUM SULL'INDIPENDENZA DEL VENETO HA RAGGIUNTO 1.140.944 VOTI, NE MANCANO 726.000 PER IL 50% (FORZA, VOTATE!)

IL REFERENDUM SULL'INDIPENDENZA DEL VENETO HA RAGGIUNTO 1.140.944 VOTI, NE MANCANO 726.000 PER IL
Continua

 
CONTRORDINE RENZIANI: GLI F35 NON SI TOCCANO E ANZI, SI COMPRANO DUE NUOVE NAVI DA GUERRA (10 MLD) PER FAR GUERRA A CHI?

CONTRORDINE RENZIANI: GLI F35 NON SI TOCCANO E ANZI, SI COMPRANO DUE NUOVE NAVI DA GUERRA (10 MLD)
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »