43.282.302
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PARALISI DELLA GRECIA: ALTRE 48 ORE DI SCIOPERO GENERALE, GOVERNO TAGLIA SANITA' E SICUREZZA (COME VUOLE FARE QUA IL PD)

mercoledì 19 marzo 2014

ATENE - È iniziato in Grecia questa mattina uno sciopero generale dei dipendenti del settore pubblico di due giorni, in segno di protesta contro le misure di austerità del Paese. Nelle prossime ore è prevista una marcia di protesta organizzata dai sindacati nel centro di Atene.

Il sindacato Adeby ha accusato il governo si essere stato troppo passivo nell'ultima serie di negoziati con i creditori internazionali, conclusi lunedì. Il gruppo è inoltre contrario ai piani di risparmio sui costi che provocherebbe migliaia di licenziamenti nel settore pubblico. Il primo ministro Antonis Samaras ha assicurato che gli accordi di lunedì non richiedono ulteriori politiche di austerità. Ma i fatti lo smentiscono: sono previsti ulteriori licenziamenti nei settori sanità, scuola e sicurezza. 

Ancora disagi intanto pure per chi ha bisogno di cure mediche in quanto prosegue anche oggi la mobilitazione del personale medico e paramedico degli ospedali pubblici ripresa ieri per protesta contro i licenziamenti dei dipendenti del settore della sanita' messi in mobilita' dal governo e non trasferiti ad altri posti di lavoro. Anche oggi quindi gli ospedali pubblici funzioneranno con il personale a ranghi ridotti e saranno assicurate solo le prestazioni d'emergenza. Gli addetti al settore prevedono che, in base al nuovo sistema di valutazione voluto dal governo, il 15% dei dipendenti perdera' il proprio posto di lavoro.

Il 17,9% dei greci non puo' permettersi di comprare tutti i giorni il cibo di cui avrebbe bisogno, una percentuale superiore a quella di Paesi con reddito pro-capite piu' basso come il Brasile e la Cina. A fotografare la drammatica situazione e', come riferisce il sito GreekReporter, l'ultimo rapporto dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo (Ocse) per il 2014. Il sondaggio evidenzia come tra il 2007 e il 2012 i greci abbiano subito ingenti riduzioni del reddito con una media di 4.400 euro a persona, le maggiori perdite in assoluto tra i Paesi Ocse e quattro volte superiori alla media dell'eurozona. Secondo il rapporto, la poverta' in Grecia e' dovuta ad una "esplosione" della disoccupazione, soprattutto tra i giovani, e del sistema di protezione sociale che era "impreparato" ad affrontare l'emergenza provocata dalla crisi economica. Come documentato nel rapporto, dal 2008 la spesa complessiva per la protezione sociale e sanitaria in Greca e' diminuita del 18%. Lo studio dell'Ocse ha inoltre evidenziato che solo la Grecia e l'Italia non forniscono ai meno abbienti un reddito minimo a livello nazionale.

I dati in materia di occupazione hanno dimostrato che, sempre dal 2008, il numero di famiglie i cui componenti sono disoccupati e' quasi raddoppiato, con uno su cinque adulti greci che vivono in una famiglia in cui nessun membro lavora. Nella relazione si sostiene inoltre che qualsiasi tipo di ripresa economica non potra' mettere fine rapidamente alla crisi sociale che ha colpito la Grecia. Il rapporto dell'Ocse si conclude con un'esortazione alle autorita' greche ad adottare misure adeguate per promuovere le riforme strutturali al fine di garantire le esigenze dei gruppi sociali piu' vulnerabili, in particolare coloro che sono disoccupati da molto tempo e i nuclei famigliari poveri.

E' purtroppo evidente che il piano dei tagli imposto alla Grecia dai nazisti della Troika è simile, per non dire identico a quello presentato in parlamento da Cottarelli del Pd. 


PARALISI DELLA GRECIA: ALTRE 48 ORE DI SCIOPERO GENERALE, GOVERNO TAGLIA SANITA' E SICUREZZA (COME VUOLE FARE QUA IL PD)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

sciopero generale   servizi pubblici   Grecia   Atene   Cottarelli   Pd   sanità   sicurezza   Italia   Pd    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
 
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'INTERVISTA / NOAM CHOMSKY DENUNCIA L'ASSERVIMENTO A NATO E USA DELLA STAMPA EUROPEA SUL FALSO ''PERICOLO RUSSO''

L'INTERVISTA / NOAM CHOMSKY DENUNCIA L'ASSERVIMENTO A NATO E USA DELLA STAMPA EUROPEA SUL FALSO
Continua

 
IL GOVERNO KOSOVARO AUMENTA GLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELLO STATO PER MIGLIORARE I SERVIZI (NON C'E' IL PD AL POTERE)

IL GOVERNO KOSOVARO AUMENTA GLI STIPENDI AI DIPENDENTI DELLO STATO PER MIGLIORARE I SERVIZI (NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua
Precedenti »