81.237.648
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''PER L'82% DEGLI SPAGNOLI LA UE E' DIVENTATA UN INCUBO, E DIRE CHE DURANTE LA DITTATURA SEMBRAVA UN SOGNO'' (V.NAVARRO)

venerdì 14 marzo 2014

La Spagna, sotto la spinta della Troika (FMI, Commissione Europea e BCE) ha implementato 3 importanti riforme del mercato del lavoro, presentate al pubblico come necessarie a ridurre il livello di disoccupazione scandalosamente alto: 25% in generale e 52% giovanile.

Ma la Spagna (e la Grecia) sono sempre in testa al campionato della disoccupazione. Fin dall'inizio della crisi, i governi, conservatori (PP) o socialisti (PSOE), hanno perseguito riforme volte a quella che chiamavano "deregolamentazione del mercato del lavoro" supponendo che il problema dell'alto tasso di disoccupazione fosse dovuto all’eccessiva rigidità del mercato di lavoro.

Hanno sostenuto che i sindacati hanno protetto troppo i lavoratori a tempo indeterminato, al punto da rendere troppo rischioso per i datori di lavoro assumere nuovi lavoratori. Di conseguenza, è stato detto da costoro, i datori di lavoro hanno paura di rimanere incastrati con i nuovi assunti senza essere in grado di licenziarli nuovamente quando il carico di lavoro diminuisce.

Questo assunto è diventato un dogma e, come tutti i dogmi, è stato sostenuto dalla fede, piuttosto che da prove scientifiche. Con un piglio chiaramente apostolico, il governo Zapatero (socialista) e il governo Rajoy (conservatore) hanno reso sempre più facile per i datori di lavoro licenziare i lavoratori. E infatti migliaia e migliaia di lavoratori sono stati licenziati. Ma i datori di lavoro non hanno assunto lavoratori allo stesso ritmo in cui licenziavano. I risultati sono chiari per tutti coloro che sono disposti a vedere la realtà per quello che è,  piuttosto che per ciò che essi credono che sia.

La disoccupazione, anziché diminuire, ha iniziato ad aumentare più rapidamente, guardacaso, rispetto a prima delle riforme. Ad esempio, dall'ultimo trimestre del 2011 al quarto trimestre del 2013, sono stati distrutti 1.049.300 posti di lavoro, con un aumento della disoccupazione di 622.700 persone. Il numero di disoccupati è ora di 6 milioni di persone, il 47% dei quali non ricevono alcuna assicurazione contro la disoccupazione (in parte a causa dei tagli a questo tipo di assicurazione che hanno accompagnato l'ultima riforma del mercato del lavoro).

Oltre alla crescita della disoccupazione, un'altra conseguenza della riforma è stato un rapido deterioramento delle condizioni di lavoro. Il lavoro precario (che i sindacati chiamano "lavoro di merda") sta aumentando molto rapidamente. In realtà, la maggior parte dei nuovi posti di lavoro appartengono a questa categoria. Il 92% dei nuovi contratti sono lavori temporanei, con solo l'8% di contratti a tempo indeterminato. Un altro risultato delle riforme è stato l'allungamento del periodo di disoccupazione. Sei disoccupati su dieci sono stati senza lavoro per più di un anno, un'autentica tragedia. Un altro record nel campionato della disoccupazione (a pari merito con la Grecia).

Questi sono infatti i risultati prevedibili delle riforme così applaudite dalla Troika. Riforme presentate come necessarie per ridurre la disoccupazione. E, con grande cinismo, anche adesso esse sono presentate come necessarie per risolvere l'alto tasso di disoccupazione, anche se il loro fallimento è così evidente. Queste riforme hanno raggiunto l'opposto di quello che, in teoria, avrebbero dovuto ottenere.

Oggi, la Spagna ha una delle più grandi disuguaglianze nell'OCSE. Il 20% della popolazione con il più alto reddito (i super-ricchi, i ricchi, i benestanti, e le classi professionali) guadagnano sette volte di più del 20% con il reddito più basso (per lo più lavoratori non qualificati). In questo ultimo gruppo, per 2 milioni di famiglie non c’è nessuno che abbia un lavoro. E tra le persone occupate, quasi il 15% sono poveri, poiché il livello dei salari è così basso che non è sufficiente per farli uscire dalla povertà.

Ma dove il dramma appare con brutale intensità è tra i bambini. La povertà in questo gruppo (tre volte superiore alla media UE) sta aumentando rapidamente dal 2011, colpendone quasi il 30% (2.500.329 bambini vivono in famiglie in stato di povertà). Il numero totale dei bambini in Spagna è 8.362.305. La Spagna, che ha una delle spese familiari più basse nell'UE-15, ha visto una riduzione di questo parametro del 18%, in un momento in cui la necessità è estrema. Il 24% di questi bambini di famiglie povere non può mangiare frutta o verdura ogni giorno. Il 42% non può partecipare a eventi speciali fuori di casa, il 38% non può avere una dieta normale e così via.

Quello a cui stiamo assistendo in Spagna è un sogno per tutte le forze conservatrici (grandi imprese e banche) che sono state le forze dominanti dello stato spagnolo. Esse stanno realizzando quello che hanno sempre voluto: una riduzione dei salari, una forza lavoro molto spaventata, sindacati deboli e lo smantellamento dello stato sociale. E lo stanno facendo con la scusa che non c'è alternativa. Dicono perfino che a loro non piace fare le riforme, ma devono farle perché le autorità europee li costringono a farlo. Non stupisce perciò che la popolarità dell'Europa sta diminuendo rapidamente. L’82% degli spagnoli dice che questa Europa non gli piace. L’Europa, che per molti anni (specialmente durante la dittatura) è stata visto come un sogno (cioè un modello di democrazia e di benessere), ora è diventata un incubo.

Articolo scritto da Vicente Navarro (economista e docente universitario presso la Johns Hopkins University negli Stati Uniti e la Pompeu Fabra University di Barcellona, già consulente della Casa Bianca nel 1993) e tradotto da Voci dall'Estero - che ringraziamo.

Nota biografica.

Vicente Navarro, a political scientist and economist, is Professor of Public Policy at Pompeu Fabra University in Barcelona, Spain and also of Public Policy at Johns Hopkins University, Baltimore, Maryland, US. He has written extensively about the Spanish economy and its welfare state and about the current economic crisis. One of his books in Spanish, 'Insufficient Welfare, Incomplete Democracy', was awarded the Anagrama prize, equivalent to the Pulitzer Prize in Spain. His books have been translated into many different languages and he has been an advisor to many socialist governments in Europe and was a member of the White House task force on health care reform in 1993.


''PER L'82% DEGLI SPAGNOLI LA UE E' DIVENTATA UN INCUBO, E DIRE CHE DURANTE LA DITTATURA SEMBRAVA UN SOGNO'' (V.NAVARRO)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER FINANZIARE SPESE ITALIANI

LA UE ABBANDONA L'ITALIA E VIETA I CORONABOND. SALVINI: EMETTIAMO TITOLI DI STATO ITALIANI PER

domenica 29 marzo 2020
"Io mi impongo di pensare positivo. Soltanto, non vorrei che da lunedi' ci fossero gli italiani in fila fuori dai Comuni a chiedere soldi che non ci sono". Lo dice al Corriere della Sera il leader
Continua
 
MENTRE IL CORONAVIRUS SI AFFACCIA IN EUROPA, LA UE E' DILANIATA DALLA FAIDA SUI SOLDI PER COPRIRE IL ''BUCO'' BREXIT

MENTRE IL CORONAVIRUS SI AFFACCIA IN EUROPA, LA UE E' DILANIATA DALLA FAIDA SUI SOLDI PER COPRIRE

mercoledì 26 febbraio 2020
LONDRA - Se qualcuno avesse ancora dei dubbi sul fatto che la fuoriuscita della Gran Bretagna dalla UE avrebbe causato l'implosione dell'Unione Europea per convincersi non deve fare altro che
Continua
UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL BUCO-BREXIT DI 15 MLD/ANNO

UE VORREBBE INCASSARE DIRETTAMENTE UNA PLASTIC TAX PAGATA DA TUTTI I CITTADINI PER COPRIRE IL

lunedì 13 gennaio 2020
LONDRA - Pochi giorni fa, il parlamento britannico ha approvato a larga maggioranza la legge che stabilisce che la Gran Bretagna lascera' definitivamente l'Unione Europea il 31 Gennaio del 2020. Al
Continua
 
CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI E FORMARE FAMIGLIE

CROAZIA ACCUSA LA UE DI NON FARE NULLA PER AIUTARE I GIOVANI A TROVARE LAVORO NELLE PROPRIE NAZIONI

martedì 7 gennaio 2020
LONDRA - Negli ultimi anni, in diversi Paesi e' aumentato il numero di coloro che sono contrari al libero movimento delle persone all'interno della UE in quanto questa politica ha visto le nazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DOPO LA RUSSIA, LA GERMANIA: RIVUOLE LE SUE 3.400 TONNELLATE D'ORO DEPOSITATE ALLA FED CHE PERO' NON LE RENDE (CI SONO?)

DOPO LA RUSSIA, LA GERMANIA: RIVUOLE LE SUE 3.400 TONNELLATE D'ORO DEPOSITATE ALLA FED CHE PERO'
Continua

 
E SIAMO A DIECI! ALTRO ''SUICIDIO'' DI UN BANCHIERE DI NEW YORK, CHE ''BALZA'' SOTTO UN TRENO ALLE SEI DEL MATTINO...

E SIAMO A DIECI! ALTRO ''SUICIDIO'' DI UN BANCHIERE DI NEW YORK, CHE ''BALZA'' SOTTO UN TRENO ALLE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ZAIA: ''L'APP IMMUNI HA GRANDI LIMITI, IMPOSSIBILE GESTIRLA''

3 giugno - VENEZIA - ''L'app immuni ha due grandi limiti, uno legato alla privacy e
Continua

NELLO SCORSO MESE DI APRILE, PERSI IN ITALIA 274.000 POSTI DI LAVORO

3 giugno - ROMA - Una perdita di 274 mila posti di lavoro in un solo mese, quello
Continua

LA BANCA D'INGHILTERRA INVITA LE BANCHE INGLESI A PREPARARSI ALLA

3 giugno - LONDRA - Il governatore della Bank of England (BoE), Andrew Bailey ha
Continua

SENATRICE ELENA TESTOR ADERISCE ALLA LEGA ED ENTRA NEL GRUPPO AL

3 giugno - La senatrice Elena Testor ha lasciato Forza Italia e ha aderito
Continua

IN SPAGNA LA CATASTROFE DEL CORONAVIRUS HA CANCELLATO 133.000

3 giugno - La crisi scatenata dal coronavirus ha provocato in Spagna la scomparsa
Continua

LA POLIZIA DELLA DITTATURA COMUNISTA CINESE SPARA SULLA FOLLA A

27 maggio - La polizia agli ordini della dittatura comunista cinese che a Hong Kong
Continua

MINACCE DI MORTE AL GOVERNATORE FONTANA: ADESSO E' SOTTO SCORTA

27 maggio - Da due giorni il presidente della Regione Lombardia, Attilio FONTANA, e'
Continua

L'IMPATTO DEL COVID SULL'ECONOMIA DELL'EUROZONA SARA' IL DOPPIO DEL

27 maggio - FRANCOFORTE - La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi
Continua

SUPER FLOP DEI TEST COVID: ALLA PROVA DEI FATTI, SOLO IL 25% HA

26 maggio - Tutta questa ''corsa'' (e polemiche di ogni genere) a fare test
Continua

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua
Precedenti »