43.282.345
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA LEGGE ELETTORALE PASSA ALLA CAMERA ELEZIONI ANTICIPATE SE PASSERA' AL SENATO (QUINDI S'INCHIODERA' LA CASTA HA PAURA)

mercoledì 12 marzo 2014

La riforma della legge elettorale supera il primo scoglio parlamentare e ottiene con 365 voti favorevoli, 156 contrari e 40 astenuti, il via libera della Camera. Ora sara' Palazzo Madama ad occuparsene e, con ogni probabilita', non lascera' il testo intatto. Sia perche' i senatori hanno gia' preannunciato che non sono disposti a fare i notai di Montecitorio, sia perche' sono tante le norme del provvedimento su cui c'e' tuttora contrasto nella maggioranza trasversale che pure lo ha licenziato in prima battuta. La riforma, in effetti, ha subito parecchie trasformazioni rispetto al testo su cui Matteo Renzi, Silvio Berlusconi e Angelino Alfano avevano trovato un'intesa extraparlamentare. Ecco nello specifico le principali disposizioni del nuovo sistema di voto.

C'e' da dire innanzitutto che la riforma, contrariamente a quanto pattuito prima dell'esame parlamentare, si applichera' solo alla Camera dei Deputati. Per agganciarla in maniera ancora piu' vincolante alla riforma istituzionale che dovra' alla fine abolire il Senato elettivo, si e' deciso di limitare il nuovo sistema all'unica assemblea che a regime verra' votata dai cittadini e a cui il governo chiedera' la fiducia.

Premio di maggioranza o ballottaggio

- Con l'obiettivo rivendicato in ogni occasione da Renzi di "conoscere la sera stessa delle elezioni chi ha vinto e chi ha perso" la nuova legge assegna alla coalizione o al singolo partito che raggiunge almeno il 37 per cento dei consensi nelle urne un "premio" che lo porta a raggiungere la maggioranza assoluta (55%) dei seggi (340) di Montecitorio. Se nessuna forza, o unione di forze politiche, arriva a questa soglia si procede ad un secondo turno di ballottaggio dopo due settimane fra le due coalizioni meglio piazzate per attribuire il suddetto premio di maggioranza. Che pero' scende in questo secondo caso a 327 seggi (52%). Al ballottaggio non sono peraltro possibili apparentamenti con le sigle che sono rimaste fuori da questo "duello". 

Sbarramenti robusti

- Si tratta delle norme su cui tutti i piccoli partiti, senza distinzioni di schieramento (Udc, Pi, Scelta Civica, Sel, Fdi), hanno cercato invano di intervenire. Alla fine e' passato uno schema che impone di ottenere almeno il 4.5% (in origine era il 5%, poi c'e' stato un tenue ammorbidimento) dei consensi nazionali per poter partecipare alla distribuzione dei seggi conseguiti da una coalizione. E la coalizione deve ottenere almeno il 12% dei suffragi per vedersi assegnati posti a Montecitorio. Mente il partito che corre da solo deva arrivare all'8%dei voti, sempre su base nazionale.

Niente sconti ai partiti localistici

- Non sono invece passate, almeno per ora, tutte quelle modifiche che tendevano ad abbassare la soglia di sbarramento nazionale per quei partiti (vedi Lega Nord) che raggiungono comunque percentuali molto alte in poche regioni del Paese. 

Questo, in massima sintesi, è l'impianto approvato alla Camera della legge elettorale. Al Senato, dove obbligatoriamente dovrà essere approvata, pena il decadimento della legge stessa, i numeri su cui può contare Renzi (e Berlusconi) sono molto inferiori di quelli con i quali è stata approvata oggi a Montecitorio. Vero è che Forza Italia, Pd e NCD in teoria dovrebbero avere una maggioranza vastissima anche a Palazzo Madama, ma: l'NCD ha già annunciato che voterà contro se rimarrà così la legge; metà del Pd ha fatto sapere che non voterà mai questa legge al Senato, una parte - non modesta - di Forza Italia potrebbe associarsi al no per far cadere Renzi e il governo, specialmente se tutto ciò avvenisse a ridosso delle elezioni europee.

max parisi


LA LEGGE ELETTORALE PASSA ALLA CAMERA ELEZIONI ANTICIPATE SE PASSERA' AL SENATO (QUINDI S'INCHIODERA' LA CASTA HA PAURA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Legge elettorale   schema approvato   contenuti   Renzi   Berlusconi   Forxza Italia   Pd   NCD    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
 
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL FINANCIAL TIMES SBUDELLA RENZI: ''E' COME IL FILM LA GRANDE BELLEZZA, L'ITALIA E' IN DECLINO, FA TRISTEZZA'' (E CHIFO)

IL FINANCIAL TIMES SBUDELLA RENZI: ''E' COME IL FILM LA GRANDE BELLEZZA, L'ITALIA E' IN DECLINO, FA
Continua

 
SONDAGGIO ELETTORALE: CENTRODESTRA SUPERA CENTROSINISTRA, CRESCONO M5S, LEGA E FRATELLI D'ITALIA (3 PARTITI NO EURO)

SONDAGGIO ELETTORALE: CENTRODESTRA SUPERA CENTROSINISTRA, CRESCONO M5S, LEGA E FRATELLI D'ITALIA (3
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua
Precedenti »