57.353.512
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FINANCIAL TIMES SULLA BCE: ''TRATTAMENTI DI FAVORE PER LE BANCHE TEDESCHE, EVITATI CONTROLLI''

martedì 11 marzo 2014

LONDRA - Il Financial Times è autore di un'inchiesta finanziaria sulla Banca Centrale Europea che svela una realtà estremamente grave: trattamento di favore - e che favore - per le banche tedesche a discapito di tutte le alte banche europee, ma prima ancora dei cittadini NON tedeschi d'Europa. Ce n'è abbastanza per pretendere le dimissioni di Mario Draghi e la messa sotto accusa dell'intero consiglio di amministarzione della BCE, complice.

Leggiamo:

"Nella revisione radicale dei bilanci degli istituti di credito da parte della Banca Centrale Europea, le banche tedesche riescono a sfuggire al controllo del loro portafoglio mutui ipotecari, benché gli organi di vigilanza esprimano dei timori sull'esistenza di una bolla immobiliare nella più grande economia della zona euro.

Secondo gli addetti ai lavori, le banche tedesche, comprese Deutsche Bank e Commerzbank, non devono trasmettere i dettagli dei prestiti concessi ai proprietari di case in occasione della revisione della qualità dell'attivo condotta dalla BCE, che mira a far luce sui portafogli delle banche della zona euro.

I dirigenti delle banche hanno detto di aver fatto pressioni perché gli immobili residenziali tedeschi fossero esentati dall'indagine della BCE, perché sarebbe stato costoso valutare nuovamente i propri portafogli in linea con le regole stabilite dagli organi di vigilanza.

Gli acquirenti di case tedeschi incontrano delle regole rigide rispetto alle loro controparti della zona euro, con le banche che spesso esigono depositi più alti e prodotti ipotecari dai tassi di interesse bloccati per almeno 10 anni. Un recente studio della BCE ha mostrato che i tedeschi avevano il più basso tasso di proprietà della casa nella zona euro, appena il 44 per cento, di gran lunga dietro nazioni come la Spagna, dove l'83 per cento possiede la propria casa.

Questa relativa mancanza di attività ha significato che i prestatori tedeschi spesso valutano i loro prestiti solo quando è stipulato il mutuo, mentre le banche degli altri paesi valutano il loro portafoglio più di frequente. Ora, secondo le nuove regole degli organi di vigilanza della zona euro, le banche dovranno valutare di nuovo i prestiti che non sono stati valutati in modo indipendente lo scorso anno. Ciò potrebbe portare ad una nuova valutazione generale dei mutui immobiliari tedeschi, cosa che i banchieri hanno fortemente osteggiato.

Secondo delle persone informate dei fatti, Deutsche Bank e Commerzbank, due dei più grandi istituti di credito ipotecario in Germania, non hanno presentato i loro portafogli residenziali alla BCE. L'esercito delle casse di risparmio del paese, le Sparkasse, domina il mercato dei mutui residenziali, ma tutte tranne una risultano troppo piccole per essere incluse nella revisione della BCE.

La BCE ha detto che non ci sarebbe stata alcuna esenzione sulle classi di asset, e che avrebbe concentrato la propria revisione su quelle che considera essere le aree più a rischio dei portafogli di ogni singola banca, compresi gli immobili commerciali. A Commerzbank, per esempio, è stato chiesto di sottoporre i suoi prestiti immobiliari commerciali alla BCE per la revisione della qualità dell'attivo, dicono gli addetti ai lavori.

La Bundesbank ha avvertito negli ultimi mesi che i prezzi degli immobili residenziali nelle grandi città della Germania potrebbero essere sopravvalutati almeno di un quarto, dato che gli investitori internazionali e i residenti vi si sono riversati, considerandoli beni rifugio. Ma dice anche che ancora non vede una minaccia alla stabilità finanziaria dagli aumenti dei prezzi. Gli economisti della Deutsche Bank hanno sostenuto che la proprietà immobiliare tedesca non è in zona bolla, perché l'aumento dei prezzi è stato modesto per gli standard internazionali.

Gli organi di vigilanza dell'eurozona nella giornata di martedì dovranno fornire maggiori dettagli sulla prossima fase dell'indagine, con i risultati della revisione e gli stress test di 128 banche di tutto il blocco della moneta unica che saranno pubblicati nel mese di ottobre".

Articolo scritto da Alice Ross pe ril Financial Times - che ingraziamo.  

INCHIESTA ESPLOSIVA DEL FINANCIAL TIMES SULLA BCE: ''TRATTAMENTI DI FAVORE PER LE BANCHE TEDESCHE, EVITATI CONTROLLI''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI AGLI ITALIANI POVERI

IMOLA, ESEMPIO DELL'ITALIA CHE VUOLE IL PD: 70% DELLE CASE POPOLARI DATO AGLI AFRICANI, LE RESTANTI

mercoledì 14 febbraio 2018
IMOLA - Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd. "Nel 2017 nel Comune di Imola ben il 70% delle case popolari sono state assegnate a cittadini stranieri: di
Continua
 
SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO, LA GERMANIA!

SORPRESA: QUAL E' LA NAZIONE CHE VIOLA DI PIU' LE NORME DELL'UNIONE EUROPEA? L'ITALIA, FORSE? NO,

martedì 13 febbraio 2018
LONDRA - La domanda è molto semplice: qual e' il paese europeo che viola piu' norme comunitarie? Molti diranno che e' l'Italia e cosi facendo commetterebbero un colossale
Continua
NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA COME I KILLER MAFIOSI

NUMERI DELL'INVASIONE AFRICANA SONO ENORMI E IN PIU' 43.000 SI SONO DATI ALLA LATITANZA PREVENTIVA

martedì 13 febbraio 2018
Nel nostro Paese, l'italia,  le persone scomparse ancora da rintracciare sono 52.990, delle quale solo 9.380 sono italiani, mentre  43.610 sono stranieri, la stragrande maggioranza
Continua
 
INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL SUD, INDIA E RUSSIA

INCHIESTA EURO / L'EUROZONA VA PEGGIO DEL RESTO DELLA UE (SENZA EURO) E VA PEGGIO DI USA, COREA DEL

venerdì 9 febbraio 2018
I media di regime in questi giorni stromabazzano i “prodigiosi” risultati della crescita del PIL italiano e delle nazioni della zona euro. Dati, secondo loro, splendidi, tali da far
Continua
FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE LA LIBERTA' DI SCELTA

FACEBOOK SOTTO ACCUSA DELLA COMMISSIONE ''DIGITALE E MEDIA'' DEL PARLAMENTO BRITANNICO: IMPEDISCE

venerdì 9 febbraio 2018
LONDRA - Nel 2018 giorno dopo giorno si registra uno schiaffo a Facebook, e uno più duro dell'altro. Dopo quelli di Roger McNamee, uno dei suoi principali investitori ed ex mentore di Mark
Continua
 
MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL VERO SONDAGGIO: IL VOTO

MATTEO SALVINI: SENTO CHE LA LEGA SCAVALCHERA' FORZA ITALIA, POI SARANNO GLI ITALIANI A FARE IL

giovedì 8 febbraio 2018
"Sento che la Lega scavalcherà Forza Italia, poi saranno gli italiani che faranno l'unico vero sondaggio, le elezioni". Lo ha detto Matteo Salvini a 24Mattino su Radio 24. "Io credo che il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
''LA GERMANIA HA DECRETATO LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA. HA IMPOSTO IL POTERE DI COMMISSIONI CONTRO STATI'' (LIDIA UNDIEMI)

''LA GERMANIA HA DECRETATO LA FINE DELL'UNIONE EUROPEA. HA IMPOSTO IL POTERE DI COMMISSIONI CONTRO
Continua

 
UNICREDIT / ADUSBEF DENUNCIA ALESSANDRO PROFUMO ALLA PROCURA PER IL BUCO DI 14 MILIARDI DI UNICREDIT (PIU' DI PARMALAT)

UNICREDIT / ADUSBEF DENUNCIA ALESSANDRO PROFUMO ALLA PROCURA PER IL BUCO DI 14 MILIARDI DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ARRESTATI DUE MAROCCHINI CON PIU' DI MEZZO QUINTALE DI DROGA

15 febbraio - MILANO - Due marocchini di 45 e 46 anni sono stati arrestati dai
Continua

DUE NIGERIANI TRUFFATORI PRESI CON DOLLARI FALSI (UNO RIMPATRIATO,

15 febbraio - ROMA - All'interno di un trolley avevano 24 mazzette confezionate con
Continua

EUROZONA VA MALE NELL'EXPORT: -10% RISPETTO IL 2016 (ALLA FACCIA

15 febbraio - Chi sostiene che la l'eurozona stia andando bene sulle esportazioni,
Continua

MARINE LE PEN: SU UE LEGA M5S HANNO NOSTRE POSIZIONI SU MIGRANTI

15 febbraio - PARIGI - ''Sulle regole dell'Unione europea, le critiche dei Cinque
Continua

KOSOVO, FRUTTO MARCIO DELLE POLITICHE DI AGGRESSIONE USA E UE ALLA

15 febbraio - Al decimo anniversario della dichiarazione unilaterale di indipendenza,
Continua

MATTEO ALVINI: ABBIAMO PROGRAMMA CHIARO. PRIMA DI TUTTO LAVORO E

15 febbraio - MATERA - ''Abbiamo firmato un programma elettorale chiaro e poi io ho un
Continua

SULL'OMICIDIO DI PAMELA EMERGONO ELEMENTI RACCAPRICCIANTI. SERVE

14 febbraio - ''Le modalità della fine della povera Pamela, per il quadro che sta
Continua

ALL'INDIVIDUO VA RICONOSCIUTA LA LIBERTA' DI DECIDERE COME E QUANDO

14 febbraio - MILANO - All'individuo va ''riconosciuta la libertà'' di decidere
Continua

LUIGI DI MAIO: ''IL PD HA INTASCATO I SOLDI DI BUZZI DI MAFIA

14 febbraio - ''Visto che il Pd in queste ore si sta tanto appassionando al tema dei
Continua

AFRICANI DEL GAMBIA CHE LA GERMANIA RIMPATRIERA', VOGLIONO TORNARE

14 febbraio - Lunedi' scorso, ben 150 africani dal Gambia si sono recati dal primo
Continua
Precedenti »