48.345.732
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GERMANIA SI STA PREPARANDO ALLA FINE DELL'EURO: DRAGHI MANTIENE ALTISSIMO IL CAMBIO (COSI' SARA' IL NUOVO MARCO)

giovedì 6 marzo 2014

Francoforte - Il tasso di cambio dell'euro "non e' un obiettivo delle politiche della Bce ma e' molto importante per la crescita e la stabilita' dei prezzi". Lo ha ribadito Mario Draghi, presidente della Bce, rispondendo alle domande dei giornalisti sull'apprezzamento della valuta unica e sui suoi effetti sull'inflazione.

L'apprezzamento dell'euro verso il dollaro, rispetto ai minimi toccati nel 2012, ha detto Draghi, "e' stato del 9%, o dell'8% in termini reali, e ogni 10% di apprezzamento effettivo abbassa l'inflazione di circa 40-50 punti base". Si tratta di "una dichiarazione forte su quanto il tasso di cambio possa influenzare il nostro obiettivo di stabilita' dei prezzi", ha concluso Draghi.

Ma Draghi non dice che con l'euro a 1,38 sul Dollaro americano l'unica nazione che riesce ad esportare è la Germania, e che in contraccambio i debiti pubblici espressi in euro sono cresciuti del 10% dal 2012. 

La situazione è insostenibile, e Draghi sa bene quanto sia insostenibile, ha la preparazione per capirlo, e gli strumenti per verificarlo.

Quindi, la politica della BCE di mantenere il cambio così sfavorevole per il dollaro - potrebbe facilmente abbassarlo, se volesse, la BCE - significa una cosa sola: Draghi è schierato apertamente con la Germania e la Germania pretende questo tasso di cambio perchè sa bene che l'euro non durerà. E nel momento in cui si spaccherà, il valore dell'euro tedesco diverrà il valore della nuova valuta tedesca. Con questo, la Germania si sta preparando allo scossone dei mercati partendo da una posizione di cambio fortissima, così da potere reggere possibili aggressioni speculative. La spaccatura dell'euro da più fonti viene segnalata tra i emsi di giugno e settembre di quest'anno. 

Certamente, dopo le elezioni europee, il quadro politico complessivo dell'Europa cambierà. Solo in Germania vincerà il partito pro-euro, e ci mancherebbe non accadesse, con tutti i vantaggi che la Germania ottiene dall'euro, ma nel resto d'Europa sarà un tracollo. Questo tracollo farà muovere d'anticipo la Cancelleria di Berlino. 

Questa, è la verità.

max parisi


LA GERMANIA SI STA PREPARANDO ALLA FINE DELL'EURO: DRAGHI MANTIENE ALTISSIMO IL CAMBIO (COSI' SARA' IL NUOVO MARCO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

Cambio   Draghi   euro   dollaro   Bce   Berlino   Germania   elezioni europee    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CORTE DEI CONTI: IL 33% DELLE SOCIETA' DI SERVIZI PARTECIPATE DA COMUNI E PROVINCE SONO IN PERDITA (PERCHE' MAL GESTITE)

CORTE DEI CONTI: IL 33% DELLE SOCIETA' DI SERVIZI PARTECIPATE DA COMUNI E PROVINCE SONO IN PERDITA
Continua

 
TUTTO VA BENE NEI MERCATI UE E USA, ANZI VA BENISSIMO! ESATTAMENTE COME ANDAVA BENISSIMO NEL 1928. POI, ARRIVO' IL 29'.

TUTTO VA BENE NEI MERCATI UE E USA, ANZI VA BENISSIMO! ESATTAMENTE COME ANDAVA BENISSIMO NEL 1928.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!