47.312.118
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GRECIA / INSEGNANTI E FUNZIONARI PUBBLICI TENTANO L'ASSALTO AI MINISTERI AD ATENE, OLIGARCHI DELLA TROIKA SCAPPANO.

venerdì 28 febbraio 2014

Atene - Tafferugli sono scoppiati tra manifestanti e polizia davanti al ministero delle Finanze greco ad Atene, mentre era in corso un incontro tra ispettori della troika con funzionari del governo.

I manifestanti, tra cui donne di pulizia impiegate dal ministero, bidelli e dipendenti comunali, stavano protestando contro tagli di posti di lavoro richiesti ai sensi dell'accordo sul salvataggio.

I dimostranti hanno cercato di bloccare una via principale nei pressi di piazza Syntagma e si sono scontrati con poliziotti, che hanno usato piccole quantità di spray al peperoncino. Almeno una persona è rimasta ferita.

Successivamente, alcune centinaia di dimostranti si sono diretti verso il convoglio in cui viaggiavano gli ispettori e hanno lanciato bottiglie di plastica contro una delle auto. Stamattina le autorità avevano fermato 17 manifestanti che volevano entrare in un altro palazzo governativo.

Contemporaneamente, centinaia di funzionari greci manifestano nelle strade di Atene, per protestare contro i numerosi licenziamenti nell'ambito della ricostruzione del settore pubblico. Il governo imposto dalla Troika aveva infatti promesso ai suoi creditori, l'Ue, la Bce e il Fmi, di licenziare nel 2014 circa 11.500 dipendenti per ridurre la spesa pubblica e poter continuare a beneficiare di continui prestiti internazionali. Prestiti che non sono assolutamente serviti a migliorare i conti del Paese, tanto che il debito pubblico oggi ha superato il 170&% del Pil.

In ogni caso, secondo i media locali i manifestanti si sono radunati di fronte al ministero delle Riforme Amministrative per poi essere allontanati dalla polizia in tenuta anti sommossa. Successivamente si sono diretti verso il ministero delle Finanze, dove sono stati nuovamente e violentemente respinti dalle forze dell'ordine. 

La situazione in Grecia ha oramai oltrepassato da tempo ogni limite di decenza e democrazia: il governo si comporta come la dittatura del Colonnelli (1969). Alle elezioni europee - che in Grecia saranno uno stunami contro l'Unione Europea, la Troika e nefasto governo al potere - ci sarà la resa dei conti. 


GRECIA / INSEGNANTI E FUNZIONARI PUBBLICI TENTANO L'ASSALTO AI MINISTERI AD ATENE, OLIGARCHI DELLA TROIKA SCAPPANO.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua
SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E' RIMASTO CONTRARIO

SONDAGGIO IN GRAN BRETAGNA: IL 68% DEI CITTADINI ORA E' FAVOREVOLE ALLA BREXIT! SOLO IL 22% E'

giovedì 18 maggio 2017
LONDRA - E' passato quasi un anno da quando il 52% dei cittadini britannici ha votato per far uscire la Gran Bretagna dalla UE, ma sarebbe un grave errore pensare che molti si siano pentiti di aver
Continua
 
ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6% (+44,4 MLD IN 12 MESI)

ITALIA PROSSIMA ALLA BANCAROTTA: PIL AFFONDA (+0,6% NEL 2017) DEBITO PUBBLICO ESPLODE AL +137,6%

martedì 16 maggio 2017
Il Pil italiano ristagna allo 0,2% nel primo timetre 2017 con una proiezione annua da incubo, allo 0,6%. L'eurozona nel medesimo trimestre ha segnato +0,5%. Nella classifica degli Stati membri
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
YANUKOVITCH E' STATO SI' ELETTO PRESIDENTE DELL'UCRAINA, MA E' UN FARABUTTO (SVIZZERA CONGELA 500 MILIONI DI FAMIGLIA)

YANUKOVITCH E' STATO SI' ELETTO PRESIDENTE DELL'UCRAINA, MA E' UN FARABUTTO (SVIZZERA CONGELA 500
Continua

 
LA GRANDE CRESCITA DELL'UNGHERIA: CONTI PUBBLICI A POSTO BILANCIA DEI PAGAMENTI PERFETTA EXPORT ALLE STELLE. E' TRIONFO.

LA GRANDE CRESCITA DELL'UNGHERIA: CONTI PUBBLICI A POSTO BILANCIA DEI PAGAMENTI PERFETTA EXPORT
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!